Notizie su mercato immobiliare ed economia

Milano Contract District, una piattaforma polifunzionale per il real estate

Corte Alfieri Torino
Milano Contract District
Autore: Redazione

Una piattaforma di servizi a disposizione dei brand del real estate. Milano Contract District presenta i suoi nuovi progetti in varie città d’Italia.

Milano Contract District è uno spazio polifunzionale di 1.700 mq nel cuore del capoluogo lombardo, capitale mondiale del design, dedicato al real estate con un approccio alla formula del “contract system”.

Il modello di Milano Contract District

L’idea è nata nel 2016 da Lorenzo Pascucci e segnalata con la menzione d’onore nell’ambito del Premio Compasso d’Oro 2018. Il concept showroom si presenta ai professionisti del settore - operatori del real estate, architetti e interior designer - attraverso un'unica integrata piattaforma in grado di offrire un pacchetto di servizi esclusivi “chiavi in mano” pensati per rispondere al meglio alle mutevoli esigenze del mercato immobiliare residenziale. Ideazione, progettazione, marketing e fornitura di progetti customizzati, unitamente alla qualità dei prodotti dei brand partner, formano gli assets fondanti e distintivi del District che offre un coordinamento professionale diretto di risorse dedicate per ogni fase, sia del progetto sia del cantiere.

La piattaforma di Pascucci opera nel mercato immobiliare residenziale: partendo da approccio e definizione di capitolato B2B (per la fornitura customizzata su richiesta del costruttore e dell’ architetto) arriva a showroom e servizi esclusivi interagendo con gli acquirenti finali in un inedito modello B2B2C. Questa formula promuove un profilo di General Contractor diverso dal tradizionale, più evoluto, un “profilo 3.0”. Milano Contract District non solo è in grado di garantire una fornitura trasversale del “capitolato casa” (dal rivestimento, agli arredi, alla luce) ma garantisce alle aziende partner un rapporto in esclusiva durante la trattativa con il costruttore.

Milano Contract District: un progetto milanese

Esempi concreti sono visibili a Milano, Roma e Torino. Lorenzo Pascucci, general manager di Milano Contract District, afferma: “A conferma di una tendenza che, oltre a Milano, vede investimenti anche sulle altre principali città del nostro Paese, questi nuovi importanti progetti sono stati commissionati da grandi gruppi e fondi di investimento tra i quali il fondo del gruppo De Agostini (Dea Capital), un fondo di sviluppo di Bnp Paribas e una neonata sicav di matrice romana già protagonista di recenti sviluppi di successo a Milano (Green Stone Funds).”

Lo spazio milanese denominato The Apartment,  ad esempio, è l’allestimento di una casa indoor permanente e completamente funzionante di 115 mq, in scala 1:1. Pensata per offrire un’esperienza unica e coinvolgente per tutti i visitatori e i clienti, The Apartment contiene applicazioni e soluzioni d’arredo originali ed esclusive, grazie al contributo di tutti i partner del District coinvolti nel progetto

The Apartment è inoltre la prima rappresentazione concreta di tutti i valori espressi nella “Psicologia dell’AbitareTM” (marchio registrato da Tecma Solutions). Espressione di questo principio sono i Sensory Apartment, progettati allo scopo di migliorare la vivibilità e il benessere psicofisico di chi vi abita e plus per gli sviluppatori che si affidano a MCD per costruire immobili con queste caratteristiche.

Porta dei Leoni, 100 appartamenti con servizi a Roma

A Roma si trova invece il progetto residenziale Porta Dei Leoni, di Fondo Leone e Dea Capital Real Estate, che prevede 100 soluzioni abitative dal monolocale all’attico, ciascuna dotata di logge o terrazze che si affacciano sul panorama romano, intriso di fascino e storia.

Situato a Trastevere, nel cuore della Capitale, all’interno di un’architettura iconica che mira a ridefinire lo scenario locale, il progetto si ispira alle opere dei grandi maestri del movimento moderno e contemporaneo.

La facciata si contraddistingue per un mosaico di logge con una trama irregolare, sia nelle forme che nelle altezze, che crea una liason visiva tra rigore architettonico ed eleganza formale.

Gli ambienti del piano terra sono riservati ad attività commerciali, mentre quelli siti al primo piano saranno adibiti ad uffici. Al centro dell’edificio, nella corte interna, uno spazio riservato al verde di grande impatto scenografico.

A definire un inedito lifestyle abitativo, una serie di servizi come lo” smart concierge” che assiste i condomini in diverse attività, l’area fitness completamente attrezzata con le migliori soluzioni in ambito di benessere, uno shopping online storage, dove far recapitare i propri acquisti personali e custodirli fino al ritiro, car charge all’interno di box e posti auto, e infine, all’ultimo piano, un moderno rooftoop dove poter organizzare degli eventi privati.

Il progetto torinese di Corte Alfieri

Un ulteriore progetto si trova a Torino: 64 abitazioni in Corte Alfieri, nel centro storico della città, una residenza completamente ristrutturata e personalizzata con finiture di pregio per dare vita a un’eleganza contemporanea, ricca di stile e di fascino.

I 64 appartamenti, disponibili nelle diverse metrature per soddisfare appieno le diverse esigenze di spazi abitativi, si affacciano sulla corte interna che invita alla condivisione degli spazi all’aperto insieme agli altri.

Il progetto di recupero e valorizzazione è stato affidato ad uno dei più importanti studi di progettazione torinesi (Baietto Battiato Bianco) e commercializzato dalla storica società di intermediazione IPI.