Notizie su mercato immobiliare ed economia

Ecco dove vanno gli italiani che lasciano il paese in cerca di mete low cost

Autore: Redazione

Aumentano gli italiani che varcano i confini nazionali e partono alla volta di quei luoghi dove il costo della vita è più basso. E se i giovani sono pronti ad affrontare lunghe distanze, i pensionati restano nelle vicinanze e tendono a prediligere i paesi europei e quelli del nord africa, raggiungibili con voli low cost

Come riportato da panorama, per massimo dallaglio di mollotutto.com "negli ultimi anni i trend si sono invertiti: i giovani puntano ad australia, cina e stati uniti. Pensionati e pensionandi, invece, preferiscono europa e nord africa, a portata di voli low cost". Andrea mucciolo, titolare dell'agenzia galassia arte, invece, ha sottolineato che tra le mete predilette ci sono tunisia e bulgaria, seguite da spagna e isole canarie, dove il costo della vita è contenuto ed è possibile godere di privilegi fiscali

Secondo una recente classifica della rivista statunitense "international living", le migliori destinazioni dopo la pensione sono panama (dove da pensionati si ottiene uno sconto del 50% su cinema ed eventi culturali e sportivi, del 30% sui trasporti, esenzione per l'importazione di beni di lusso), ecuador, costa rica (dove è possibile godere di un regime fiscale molto agevolato), belize, malesia, messico

I dati dell'aire, l'ufficio del ministero degli esteri, hanno evidenziato che negli ultimi due anni l'incremento degli italiani che si sono trasferiti all'estero è cresciuto del 55%. E se la gran bretagna risulta al primo posto con 12.904 espatri, se la cavano bene la germania (11.713), la svizzera (10.300), la francia (8.342) e l'argentina (7.496), il primo dei paesi non europei. Nella classifica, poi, non mancano i paesi dalle economie emergenti, come il brasile