Notizie su mercato immobiliare ed economia

1999-2010: i prezzi delle case su dell'80% (tabella)

Autore: Redazione

Rincari dal 30 all'80%. Questa la fotografia dei prezzi degli immobili in Italia dal 1999 al 2010 scattata dall'ufficio studi gabetti sui primi dieci capoluoghi italiani. Roma batte Milano, ma a Napoli e Palermo non è andata meglio

La capitale ha fatto scintille, a quanto pare, negli ultimi dieci anni. Nel 1999, infatti, il prezzo medio al metro quadro per aquistare casa si attestava intorno ai 2.462 euro, mentre nel 2010 viaggiava sui 4.262: un aumento del 73%

Milano segue con un aumento del 62%, passando dai 2.455 euro al mq del 1999 ai 3.977 del 2010

Il motivo, secondo l'ufficio studi gabetti starebbe nel buon andamento del reddito pro-capite per abitante oggi è più alto di dieci anni fa e ci sono più attrattive per gli investitori. Inoltre entrambe le città hanno beneficiato di importanti progetti residenziali anche di medio livello

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Altri capoluoghi che hanno segnato un incremento sono Napoli e Palermo. Nel primo caso si è passati dai 1532 euro per mq del '99 ai 2755 euro del 2010: un rincaro dell'80%, il più alto d'Italia

Mentre a Palermo con un differenziale di costo del 74% si è andati dai 1194 euro di dieci anni fa ai più di 2.000 euro dell'anno scorso

Secondo gabetti il motivo in questo caso è da attribuire al basso prezzo di partenza che - con l'aumento degli uffici e quindi dei dipendenti, insieme alla riqualificazione del centro storico - ha lasciato impennare i prezzi negli ultimi dieci anni

Bologna aumenta meno, ma grazie all'aumento dell'attrattività da parte degli investitori, si è visto comunque un aumento dei prezzi delle case pari al 31% in particolare negli ultimi tempi