Notizie su mercato immobiliare ed economia

Agenzia del territorio: crolla il mercato della casa, compravendite giù del 20% (tabelle)

Autore: Redazione

È la più brusca caduta tendenziale dal 2004 quella che ha interessato il mercato immobiliare residenziale nel primo trimestre 2012.  Rispetto all'analogo periodo del 2011, le compravendite sono scese del 19,6% passando da 136.780 a 110.021. Una flessione negativa che potrebbe interessare anche il prossimo semestre, come del resto noi di idealista avevamo previsto ad inizio anno. Sono queste le notizie che arrivano dall'osservatorio del settore immobilare dell'agenzia del territorio che ogni trimestre elabora la nota sull'andamento del mercato

Dopo la ripresa registrata nell'ultimo trimestre 2011, il mercato delle case - che rappresenta circa il 45% dell'intero comparto immobiliare- conosce una forte battuta d'arresto. E il crollo non riguarda solo il settore residenziale, ma il mercato immobiliare in generale, dove si registra una flessione del 17,8%.  In particolare, il settore terziario perde il 19,6% delle transazioni, il commerciale -17,6%, mentre più ridotta è la perdita nel settore produttivo (-7,9%). In calo del 17,4% anche il settore delle pertinenze (box e cantine), dove le transazioni passano da 140.476 a 88.894

 

L'inflessione del mercato residenziale interessa tutte le macro aree geografiche. Mentre l'area del sud e del centro (dopo due trimestri positivi) perdono rispettivamente il 20,4% e il 20% delle compravendite, il nord registra un'inflessione del 18,9% (confermando il calo già registrato nel iv trimestre del 2011

 

L'inflessione del mercato residenziale registrata a livello nazionale si riscontra anche nelle otto metropoli italiane. Complessivamente le grandi città registrano, infatti, un tasso tendenziale pari a -17,9% dopo la tendenza al rialzo dell'ultimo e penultimo trimestre del 2011. Tra le città spiccano el forti flessioni registrate a Palermo (-26,5%), Genova (-21,8%) Roma e Firenze (-21%)

Articolo visto su
(idealista.it/news)

per commentare devi effettuare il login con il tuo account

Commenti

Godooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

0 0
Vote up!
Vote down!

Paga l'affittoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

0 0
Vote up!
Vote down!

Io l'affitto non lo pago non ne ho bisogno in quanto ho già la casa ce l'ho giàààààààààààààààààààààààààààààààààààààààààààààààà
Tu piuttosto prparati a tirare giù le brache perchè tra un paio di anni arriverò e ti comprerò la tua villa per un tozzo di paneeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

0 0
Vote up!
Vote down!

1

0 0
Vote up!
Vote down!

I dati si riferiscono ai rogiti stipulati nel primo trimestre 2012, ciò significa che le decisioni d'acquisto sono state assunte in gran parte a fine 2012, ovvero in concomitanza con l'insediamento del nuovo governo e con il repentino aumento degli spread dei nuovi mutui (da circa 1,50% a circa 3,50% per gli spread dei mutui variabili).

Il primo elemento (insediamento nuovo governo) a causa delle inconsuete modalità con cui si è generato ed in virtù della Chiara missione di rigido risanamento dei conti dallo stesso dichiarata, ha determinato un clima di forte sfiducia nella popolazione, fattore quest'ultimo che mal si concilia con un investimento importante e di medio/lungo termine come l'immobiliare.

Il secondo elemento (aumento spread mutui) ha determinato per un verso il ripensamento circa l'acquisto da parte di alcuni potenziali acquirenti per via dell'aumento del costo dell'investimento e, per altro verso, ha determinato il rifiuto di finanziamento da parte degli istituti bancari nei confronti di quei soggetti non più rientranti nei parametri reddito/rata, per l'aumento di quest'ultima.

Questi due fattori non potevano che produrre una brusca diminuzione delle transazioni.
Ed è probabile che l'attuale permanenza di tali elementi determinerà una diminuzione delle compravendite anche nel prossimo trimestre.

0 0
Vote up!
Vote down!

Il mattone non cala mai ...

0 0
Vote up!
Vote down!

Mi sembra che la disamina di Matteo non faccia una piega... sinceramente non capisco i commenti di quelli che esultano per una crisi... mi sembra un comportamento da sfigati che non porterà mai a niente in qualsiasi settore lo applichi!

0 0
Vote up!
Vote down!

Invece guarda queste politiche non da sfigati a cosa hanno portato. Uno stato di cose veramente inviadiabile. Proprio da tutti!

0 0
Vote up!
Vote down!

Gli sfigati sono quelli che hanno acquistato come dei fessi nella convinzione che il "mattone nn cala mai"
Chi invece acquisterà tra circa un paio di anni potrà sfogarsi ed offrire più del 50% di ribasso dal prezzo originario

0 0
Vote up!
Vote down!

Scrivi come anonimo e non sappiamo da dove...se abiti in una grande città e cerchi casa in zone centrali mi Sa Che tra un paio d'anni ti dovrai ricredere...

0 0
Vote up!
Vote down!

Sono di Milano e seguo costantemente il mercato dei loft lussuosi,ne ho nel mirino circa 5
Due sono passati da un milione di euro nominale a circa 800.000
Gli altri 3 sono passati da un prezzo nominale di 750-800.000 euro a circa 650.000
Parlo,ripeto,di prezzi indicati dall'agenzia o da casa.it
Questi prezzi ovviamente già ora scenderebbero molto se andassi a contrattare con i contanti (che grazie a dio ho) in mano,ma non ci penso neanche lontanamente.
Prima voglio vedere i prezzi nominali che vanno per i primi due intorno ai 600.000 e per i secondi tre verso i 500.000,poi farò la mia offerta cash a circa il 50% dei prezzi richiesti,scommettiamo che almeno uno lo porto via a 250.000-300.000 euro dai 750-un milione originari?
Spero di essere stato esauriente

0 0
Vote up!
Vote down!

Te d'immobiliare ci capisci poco ... da retta a me ... i fenomeni che scrivono ste boiate ... in genere non hanno un soldo in saccoccia e vivon di sogni!!

0 0
Vote up!
Vote down!

@Anonimo milanese ... sei un povero illuso ! se un immobile era in vendita nel 2011 a 1 milione e lo vuoi comprare tra qualche mese a 250.000 euro .... allora un'altro immobile in vendita nel 2011 a 250.000 a quanto lo vuoi comprare... a 5.000 euro ? oppure speri di essere pagato se diventi proprietario !?

0 0
Vote up!
Vote down!

Questo e' il risultato di una politica edilizia di oltre un decennio basata al 100% sull'edilizia privata.
L'edilizia pubblica e' stata completamente azzerata.

In pratica in Italia si e' deciso che se puoi permetterti di comprare la casa bene,ovviamente con mutui almeno di 20 anni. Altrimenti sei fuori.Sei un essere inferiore che nella vita non ce l'ha fatta.
Questo ideale basato sull'egoismo e sulla presunzione ha creato 5 anni di calo di compravendite(il peggiore anche in termini di volumi da quando esistono le statistiche a riguardo) e il peggior calo del pil dalla seconda guerra mondiale ad oggi.

Ben diverso in Francia dove fanno oltre 100.000 case pubbliche all'anno,da oltre 10 anni, e prezzi e compravendite dei privati hanno ripreso a salire già da un po'.

Le ulra di gioia di fronte ad un calo delle compravendite sono comprensibili e chi le critica solo perche' si gioisce di un dato negativo che colpisce tutti significa che non ha capito un gran che del proprio paese.
Insomma il solito perbenismo ignorante all'italiana ed e' anche grazie all'ignoranza che ci e' stat trasmessa che ora compravendite e prezz idel settore privato scendono.

Ovviamente questa e' la mia modesta ma cruda opinione e nulla di piu'.

0 0
Vote up!
Vote down!

Che l'Italia non sia un paese perfetto non lo scopriamo stasera... e nel mio messaggio Io non giudicavo le politiche... non vedo cosa ci sia da esultare se diminuiscono le transazioni immobiliari per il blocco dei mutui da parte delle banche (anch'esse mal gestite negli ultimi 20 anni e più volte salvate con i nostri soldi tramite interventi europei ed esonerate dal pagamento dell'imu)...società che avevano patrimonializzato la propria azienda acquistando beni immobili strumentali oggi non riescono a darli in garanzia perchè le banche non li vogliono e le società stesse in assenza di liquidità si spengono pian piano...
Non c'è niente da gioire punto e basta!
I francesi molto più nazionalisti di noi non ragionerebbero come voi secondo me.
Mia modesta opinione di operatore fiscale-commerciale.

0 0
Vote up!
Vote down!

In Francia hanno eletto il loro presidente
In Italia il presidente del consiglio non si è mai candidato ad alcuna elezione

In francia lo spread rispetto ai bund è pari a circa 1 punto percentuale
In Italia lo spread è pari a circa 4,5 punti percentuali

In Francia il tasso per un nuovo mutuo a tasso variabile è pari a circa il 2,5% ed il fisso è circa al 3,7%
In Italia il tasso per il variabile è al 3,7% e per il fisso al 5,5%

Attualmente la percezione del futuro e la fiducia non possono che essere differenti nei i due paesi e ciò si riverbera anche sul mercato immobiliare.

0 0
Vote up!
Vote down!

Per anonimo milanese : credo che tu stia veramente farneticando...o meglio credo tu non abbia il valore reale delle cose o di quello che significa comprare un immobile a meno del 60% del prezzo richiesto.... sono convinto che tu sia un ragazzino che gioca e non ha un soldo neanche per comprare un posto auto a Milano... auguri per i tuoi sogni!!!!!!

0 0
Vote up!
Vote down!

Con questo post ti dimostri ridicolo e infantile.
Io ti ho portato le prove di quello che dico e che metterò in pratica,tu rispondi farneticando sulla mia età ecc...
Ti informo che ci sono motli ma molti non ragazzini con molti ma molti soldi che aspettano di andare ad acquistare immobili a meno del 50% del prezzo iniziale.
Tu forse vivi nel paese dei balocchi e non te ne sei accorto.
Io i soldi li ho fatti investendo 10 anni fa sull'oro e ora sono pronto (quasi) a comprarmi gli immobili dei miei sogni ma ti assicuro che farò piangere lacrime amare agli ingenui come te che pensano che coloro che scrivono su questo siano solo squattrinati invidiosi
Al contrario molti sono benestanti che conoscono molto bene i cicli economici e sanno quando andare a comprare e vendere un bene.
Tu dai l'idea,invece,di essere un povero sprovveduto che non vuole rendersi conto che siamo di fronte ad uno dei crolli immobiliari più intensi che la storia ricordi,sei uno di quelli che rimarranno con il famoso cerino in mano .
Sei talmente povero di immaginazione che sbraiti ridicolaggini come il fatto che non ti capaciti come si possa riuscire ad acquistare un immobile con il 60% di sconto...allora ti do un consiglio,incomincia a seguire molto da vicino il mercato immobiliare e vedrai che molti faranno acquisti con sconti di quella portata.
La festa sta per iniziare

0 0
Vote up!
Vote down!

1) non vedo cosa ci sia da esultare se diminuiscono le transazioni immobiliari per il blocco dei mutui da parte delle banche 2)società che avevano patrimonializzato la propria azienda acquistando beni immobili strumentali oggi non riescono a darli in garanzia perchè le banche non li vogliono e le società stesse in assenza di liquidità si spengono pian piano... non c'è niente da gioire punto e basta! Rispondo: 1)era ora che i mutui non fossero piu' facili da ottenere.NOn solo prima li davano facilmente ma li davano mettendo a rischio la vita di intere famiglie che li ottenevano.Come? Con rate superiori al 30% del reddito del richiedente con cifre oltre l'80% con punte del 120% in rari casi sembra del valore immobiliare(negli anni 90 i muUti erano al massimo al 75% e 60% per le seconde case) con mutui con durate ultraventennali mAGARI A tassi variabili ALMENO SI RIESCE AD OTTENERE UNA RATA PIU' BASSA(una pazzia per un reddito fisso) Non sono cose di poco conto 2)non si giosce per la chiusura di aziende ma solo perche' il calo delle compravendite sono un preludio a prezzi piu' abbordabili delle case.Prezzi che non obblighino a correre i rischi che tanti in Italia stanno già correndo per aver accettato mutui al di sopra delle loro possibilità(oltre 60.000 mutui sospesi per un anno del pagamento delle rate caso unico al mondo). PREZZI CHE SONO COMPLETAMENTE SLEGATI AGLI STIPENDI MEDIO BASSI E CHE BLOCCANO LA MOBILITÀ e L'INDIPENDENZA DEI GIOVANI.

0 0
Vote up!
Vote down!

Siamo alle solite.
Anche davanti all'evidenza dei fatti ci saranno gli immobili di pregio che non caleranno, cosa assolutamente falsa.
L'articolo al link sottostante evidenzia chiaramente che a san remo e a courmayeur i cali dei prezzi iniziali sono stati anche notevoli e le previsioni per i prossimi mesi sono negative (ovviamene a courmayeur, -4%, ci vanno i morti di fame)

http://www.ediliziaeterritorio.ilsole24ore.com/art/real-estate/2012-04-12/valori-calo-anche-zone-140545.php?uuid=AbwjJwMF&fromSearch

Secondo poi, tutti coloro che negano l'evidenza scrivono come se avessero l'attico a montecarlo. Mi piacerebbe proprio vederle le vostre case, voi che parlate di immobili nei centri storici, al centro di grandi città e fantasie varie

0 0
Vote up!
Vote down!

Mattonariiiiiiiii ridicoli insulsi mattonariiiiiiiii perfidi vecchiardi golosoni, alla fine i nodi sono arrivati al pettine. Spero che adesso paghiate tutta la vostra ignobile ingordigia con gli interessi. Hihihihihihihih

0 0
Vote up!
Vote down!

Io pagherò circa 9000 euro di imu caro anonimo... e non mi viene nemmeno per un attimo l'idea di vendere i miei immobili.

0 0
Vote up!
Vote down!

Il bello di voi è che pagate e siete contenti di farlo. 9000 euro non sono di certo briciole. Io ne conosco personalmente uno che solo di prima rata pagherà 4.950. A dicembre il conguaglio.
La cosa divertente è che i vostri nutriti pagamenti, lo stato li utilizza per pagare gli interessi a banche e agli investitori privati, liberi cittadini inclusi che investono svariati miliardi di euro nel debito pubblico.
Capito? voi pagate, noi riscuotiamo. Questo gioco mi piace veramente!

0 0
Vote up!
Vote down!

Tieni presente che anche il mercato obbligazionario comporta dei rischi di insolvenza
Dell'emittente.Rammenta il default dell'argentina,parmalat ,e non ultimo della grecia.
Come gli immobili sono diventati un peso,anche per altre forme di impiego di capitali
Vi sono dei rischi... questo è il libero mercato.
Per quanto riguarda l'oro bisogna ricordare che non produce utili anzi dei costi di tenuta ,in fase di rivendita vi è una trattenuta da parte dell'intermediario ,inoltre
Vi è una alea sul prezzo di vendita è già accaduto che l'oro fisico abbia dei cali vistosi sul mercato.
Ricordarsi che la tanto vituperata immobiliare crea nella sua filiera tanti posti di lavoro,che con questa manovra imu stanno perdendosi.Se lo stato non incassa come fa a pagare gli interessi sul debito.......
Auguriamo alla nostra Italia di riprendersi in breve,speriamo con una classe dirigente migliore.

0 0
Vote up!
Vote down!

A mio modesto e profano avviso la maniera più sensata per salvare in corner l'immobiliare è forse quella del paracadute "case popolari" ed "equo canone"..si tutelano gli acquirenti, si tutela l'indotto, i "mattonari" perdono relativamente poco e il mercato ne guadagna in flessibilità..ora come ora mi sembra un gioca al Mors tua vita mea..negare che ci sia una bolla mi sembra da ciechi e pure sordi, festeggiare per il suo scoppio mi sembra da sprovveduti..

0 0
Vote up!
Vote down!

La valanga è partita, ancora qualche mese di pazienza e i prezzi torneranno quelli pre euro.

0 0
Vote up!
Vote down!

Godoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

0 0
Vote up!
Vote down!

Esatto, adesso è il momento delle mitiche propostine a non piu' folle ribasso del 50%, bisogna aggredire questi indefessi mattonari con proposte dimezzanti le loro ridicole pretese. Proposta dopo proposta questi avidoni cederanno e si ritornerà finalmente ai veri prezzi di mercato.
Quindi propostine a raffica al -50% ormai non sono piu' una eresia.

0 0
Vote up!
Vote down!

Alla redazione. Brutto refuso: "dove si registra un'inflessione del 17,8%" pur nella sua accezione in scienza delle costruzioni e Pur rendendo bene l'idea della piegatura verso il basso - dal punto di vista linguistico, in quel contesto - "inflessione" non può sostituire "flessione". Antonio frangipane

0 0
Vote up!
Vote down!

Oh oh è tornato pure frangipane a godersi il crollo, siamo tutti in prima fila vedo.

0 0
Vote up!
Vote down!

Godo. Finalmente anche grazie a questo governo si comincia a spostare l'asse della liquidità dal mattone al mercato: quello che serve e che purtroppo non è avvenuto negli ultimi 20 anni devoti solo alla speculazione immobiliare. Non a caso siamo tra i paesi fanalino di cosa dell'europa...germania uber alles!!!!

0 0
Vote up!
Vote down!

Finalmente tra poco potrò andare a vedere una casa da comprare e non sentirmi trattato come un pezzente dalle agenzie immobiliari. Non so se è capitato anche a voi di vedere questi signori sparare delle cifre astronomiche, come se fosse la cosa più normale del mondo, e guardarti come un pezzente perchè facevi notare che la cifra richiesta era un po' esagerata. Faccio presente che ho un reddito annuo piuttosto elevato, quindi non ho mai capito chi veramente pagava così tanto per certe ciofeche.

0 0
Vote up!
Vote down!

Io credo e ne sono sempre più convinto che in giro, ed anche qui, ci sono solo un sacco di parolai, che amano pomparsi e parlarsi addosso. Però concordo, e solo su questo, con l'anonimo milanese che ci sono molti che aspettano di comprare, oppure ricomprare o comprare ancora come nel mio caso. Io mi diverto a comprare mattoni da 38 anni e francamente, fino ad ora, non ci ho mai rimesso, anzi, perchè ho sempre comprato molto bene, ed infatti l'affare viene fatto all'acquisto, ora forse ci rimetterò qualcosa - guadagnerò di meno- ed è contento l'acquirente, ma sto solo cambiando e rinnovando i mattoni che infatti acquisterò in maniera molto vantaggiosa. L'imu la pago sia privatamente che come società, ma è già contemplata nel pacchetto e non può essere un problema se si vuole operare nel mercato. Inoltre guadagno, e bene, anche dagli affitti che ovviamente ho, diciamo industrializzato. Palazzina elegante, pluriservizi, anche con lavanderia automatica a pag. , saloncino-hall condomin. A disposizione gratis per affittuari, di solito lavoratori -professionisti fuori sede o divorziati-separati che possono pagare, risparmio energetico, spazi arredati da arch, parcheggi, ecc. Quindi offro un modo di vivere organizzato, non solo 4 mattoni rotti, ripariamo tutto quasi senza chiederlo, se necessario servizio pulizie, costiamo molto meno di alberghi, pensioni o altro, sono in casa loro e qualche volta, per concomitenza e casualità, abbiamo riportato gratis a casa qualcuno dall'aereoporto di fiumicino. Non c'è bisogno di pubblicità, c'è il passa -parola ed abbiamo oltre il 50% di richieste che non potremo mai accontentare, salvo acquistare o costruire un'altro palazzo.
Nb. Per curiosità vorrei aggiungere che in qualche caso qualcuno ha offerto più soldi del richiesto pur di entrare e passare avanti ma, nisba, la serietà paga sempre e 4 soldi così ottenuti rovinerebbero la serietà costruita. Inoltre non si piglia nessuno per il collo e, per accertate e serie motivazioni, abbiamo aspettato anche 4-6 mesi per le vecchie mensilità, senza patemi o avvocati e poi puntualmente saldate con offerta del caffè, quello vero offerto dall'inquilino gentile.
Questo per dire che si può guadagnare, senza essere cani e pagare anche normalmente tutte le tasse, basta trovare la nicchia giusta e togliersi dal....mucchio che fanno le stesse cose. E comunque guadagno con i mattoni, onestamente, anche con altre iniziative, quindi....si possono avere ed amare i mattoni, visto che li progetto pure, senza essere mattonari...dentro.

0 0
Vote up!
Vote down!

@Anonimo 32, a me è capitato di andare finalmente a vedere una casa che non avevo preso nemmeno in considerazione perchè fuori dalla mia portata: chiedevano 800.000 euro e dalle foto sembrava molto bella. Poi è scesa dapprima a 650.000 e poi a 590.000! Non ci crederai, ma è stata una delusione totale!!! Pur sapendo che erano disposti a scendere a 520.000 (e se avessi insistito, forse anche a 500.000), non me la sono proprio sentita di fare un'offerta...si trattava della casa più scomoda che avessi mai visto! Mansardata in modo tale da perdere quasi metà della quadratura, cucina minuscola e buia, accesso difficile anche per farci entrare i mobili...nonostante la supponenza della descrizione (superattico ecc.) non credo che sarà facile venderla...speriamo che tanti venditori con la puzza sotto il naso si rendano conto che non possono far passare per reggie delle stamberghe solo perchè ci hanno speso 100.000 euro di ristrutturazione!!!

0 0
Vote up!
Vote down!

Anonimo 33 concordo pienamente.... le offese che vengono rivolte ai mattonari, come li definiscono in questo sito, ignobili mattonari, si riferiscono agli agenti immobiliari e quindi a sproposito e senza senso. Il suo modo di concedere gli immobili in locazione è, per quanto mi riguarda un esempio da seguire.

0 0
Vote up!
Vote down!

Sapete perchè gli immobili in centro caleranno di prezzo? semplicemente perchè chi ha case in quelle zone ha una media di 75 anni di età quindi... fra qualche anno avremo una marea di appartamenti di pregio vuoti che saranno messi in vendita dagli eredi per fare cassa e non dover pagare le tasse o semplicemente per non dover avere un bene spezzettato fra più soggetti... questo porterà ad un ulteriore abbassamento di prezzo! è un pochino da sciacalli ma questa è la verità... siamo un paese di vecchi e nessuno è eterno!

0 0
Vote up!
Vote down!

Anche questi ultimi dati stanno a dimostrare che l'investimento immobiliare è e sarà per molti anni una cagata pazzesca!
Alcuni irriducibili pensano invece che questo investimento sarà una figata pazzesca e si ritroveranno con immobili svalutati fino (e forse oltre) il 50%.
Confondono evidentemente cagata con figata.
Purtroppo la madre degli idioti è sempre incinta!
Lasciamo che questi geni degli affari si scorreggino addosso quando non avranno più dubbi sul fatto che se la sono presa in quel posto.

0 0
Vote up!
Vote down!


Ma al posto di pensare alla crisi andate a

0 0
Vote up!
Vote down!

Cari proprietari d'immobili, datevi una mossa adeguate i prezzi delle vostre case ai valori di mercato, solo così si puo' sbloccare il settore, se vogliamo aspettare che si ritorni ad un passato che non ci sarà più o che le banche riprendano ad erogare mutui, ci stiamo solo illudendo, ci rivolgiamo sopratutto a chi deve vendere e comprare per voi non cambierà nulla, perderete nella vendita , guadagnerete nell'acquisto e tutto si pareggerà, per voi l'immobile è una forma di baratto, quindi non ci rimetterete;
Ai potenziali acquirenti diciamo non fatevi spaventare dai prezzi di vetrina, fate offerte al ribasso, per tanti che non accettano, ce ne saranno altri che si accontenteranno;
Alle banche diciamo non di dare i soldi senza criterio come fatto in passato, ma gli sbagli comuni del passato, non possono adesso colpire tutti indistintamente, iniziamo a finanziare, la parte sana del mercato, le piccole operazioni, la prima casa, le giovani coppie, loro non vi tradiranno.
Ai colleghi diciamo non prendete in gestione immobili a prezzi fuori mercato, fate valutazioni corrette e coerenti con il momento.
Diamo una mano seria a sbloccare il mercato immobiliare.
L'importante per la salute del settore immobiliare è che il settore si muova, non i valori assoluti, dimentichiamo il passato: venditori, acquirenti, banche ed agenti immobiliari.
Se anche tu condividi questo pensiero, clicca su condividi e diffondiamo questi consigli.

0 0
Vote up!
Vote down!

Le sue sono belle parole ed i suoi propositi sono lodevoli, ma creda a me: non esiste nessun mezzo, nessuna opera di convincimento svolta con le migliori parole, nessun dato che sia l'evidenza dei fatti che permetta di far metabolizzare ad un venditore che si affaccia sul mercato con in testa i prezzi del 2007, che la situazione è cambiata.
Per esperienza personale le dico che l'unica cura è il tempo: i ribassi del 30%, ragionevole riduzione rispetto ai prezzi pre-bolla, si vedono solamente quando un appartamento resta in vendita almeno tre anni, solo così il venditore sperimenterà a sue spese e sulla propria pelle che quello che pensa è solo una sua illusione

0 0
Vote up!
Vote down!

Ma il -30% dai massimi in molti casi c'è già!!!!!
Altro che -30%.....qui ormai si parla minimo di -50%!!!!!!

0 0
Vote up!
Vote down!

Ignobili mattonari io ve lo dicevo di svendere a un buon -30% finchè eravate in tempo, voi mi sbeffeggiavate e ora è troppo tardi, i vostri maleodoranti tuguri non valgono piu' niente. Il -50% ormai mi sembra fin troppo riduttivo.

0 0
Vote up!
Vote down!

I mass media iniziano a parlare con una certa frequenza e minor timidezza di crisi dell'immobiliare e prezzi "bollati"..potrebbe essere la spintarella per un "panic selling"??

0 0
Vote up!
Vote down!

Perchè gli immobili dello stato vengono venduti o per-mail o telefonicamente ai parlamentari, avvocati e giudici invece di metterli all'asta per ottenere di più ?
Perchè un emerito cretino del demanio nel 2007 valutò, dietro fotografie fatte all'interno degli alloggi, 260.000 mila euro e oltre alloggi costruiti dai vigili del fuoco, con i soldi dei vigili del fuoco, con materiale di risulta, regalati allo stato con legge del 1961 nascita del corpo nazionale dei vigili del fuoco. Dal 1950 ad oggi mai fatti lavori ordinari e ne straordinari scaricando le responsabità tra di loro, scuole centrali antinmcendi e demanio. E' stato distrutto un villaggio che era un sogno, abbiamo sempre pagati i canoni di affitto, adesso a libero mercato. Quanti altri soldi chiederà di rubarci il demanio? il villaggio ha bisogno di essere rifatto a nuovo, una stima fatta è stato valutato intorno ai 15 milioni di euro il distacco dalle scuole centrali antincendi. Abbiamo chiesto aiuto a tutti, ministri,sottosegretari, senatori e parlamentari, abbiamo fatto anche causa ma il giudice non ha dato risposta, dal 2007 non fa altro che rinviare. Delle 135 famiglie una parte ha comprato, una ventina erano vuote e messi all'asta, siamo rimaste in 72 famiglie che non sanno che fine faranno.

0 0
Vote up!
Vote down!

Gli immobili non hanno piu' valore se non quello delle pietre di cui sono composti, 4 locali, 50k di materiale e anda. Poveri golosi mattonari, la vostra ignobile ingordigia vi porterà a perdere tutto.

0 0
Vote up!
Vote down!

Ed allora i soldi, caro anonimo 45? 20 centesimi di carta ed inchiostro (al massimo) e via.

0 0
Vote up!
Vote down!

Mamma mia... che astio leggo in certi commenti... credo che il mercato immobiliare sia quello più liberalizzato in assoluto, tanti piccoli venditori e tanti piccoli compratori, oltre ai grandi palazzinari, ma quello riguarda più il nuovo.
Il -50% mi sembra davvero ridicolo... almeno in breve tempo.
Staremo a vedere.
CIAO!

0 0
Vote up!
Vote down!

Ho finito alcune trattative, odve la compravendita non è andata a buon fine proprio perche i venditori non vogliono scendere il prezzo.
Dau n punto di vista economico se le cose andranno ancora peggio rispetto oggi ci Sara un vero crollo delle banche ( chi opera nel settore sa che le banche non voglio erogare soldi ), quindi per quelle persone che hai i soldi in banca rischiano di perdere tutto, cosi la finisce di approffittare di una situazione pessima al limite della sorportazione.

0 0
Vote up!
Vote down!

Ho letto i vostri commenti. Attualmente abito in prov di monza e pago l'affitto. Ero seriamente interessato ad acquistare, ma la mia decisione di acquisto si è interrota in quanto l'azienda dove lavoro (a tempo Indeterminato) ha intenzione di trasferire alcune funzioni impiegatizie (contabilità) all'estero. Quindi futuro incerto e decisione rinviata!! come faccio ad accollarmi un mutuo se poi un domani viene meno la mia unica fonte di reddito da lavoro dipendente!!

0 0
Vote up!
Vote down!

A fronte di qualche pensiero che potrebbe avere una parvenza di senso, non capisco perché gli amministratori del sito consentono sproloqui e aggressioni verbali ingiustificate. Ma forse questo e' lo specchio dell'Italia attuale: parla chi non Sa fare e chi governa non vede ... o meglio fa finta di non vedere.

0 0
Vote up!
Vote down!