Notizie su mercato immobiliare ed economia

La casa non è più il miglior investimento, ma resta una sicurezza per sé e per i figli (grafici)

Autore: Redazione

Per la prima volta dopo molti anni gli italiani non pensano più che il mattone sia l'investimento più sicuro. Si tratta di una svolta d'opinione epocale, rilevata dall'edizione 2013 dell'indagine sul risparmio e sulle scelte finanziarie del belpaese, a cura di intesa sanpaolo e centro einaudi. Il tracollo del mattone come forma di risparmio garantita è avvenuto in un solo anno, ma secondo gli autori dello studio potrebbe presto recuperare. Cresce invece la fiducia nella casa come bene da lasciare ai figli

Clicca sul grafico per ingrandirlo: giudizi sull'investimento immobiliare

Tuttavia l'amore per il mattone non scompare, tant'è vero che la soddisfazione per l'acquisto resta altissima, nonostante il calo dei prezzi. Secondo gli analisti del centro studi einaudi, infatti, si tratta di un comportamento normale: in una fase di prezzi calanti si giudica negativamente l'investimento immobiliare, ma questo processo può facilmente invertirsi

Vi è poi un altro fattore importante: se in una casa ci vivi, l'hai già pagata o riesci a pagarla, in fondo che ti importa della variazione di prezzo?

Variazione dei prezzi (in grigio) e saldo tra soddisfatti e insoddisfatti di aver acquistato casa (in marrone)

Tuttavia risparmiare per acquistare casa non è più visto come un comportamento utile. Le maggiori preoccupazioni riguardano oggi la pensione e gli imprevisti che potrebbero sopraggiungere

Clicca sul grafico per ingrandirlo

Per fronteggiare queste eventualità, chi riesce a risparmiare teme che l'investimento immobiliare blocchi troppo la possibilità di riavere la liquidità. Ecco dunque che altre forme di investimento sono in cima ai pensieri dei risparmiatori, soprattutto vista la relativa stabilizzazione dei mercati azionari che, depurati dai titoli rampanti dei primi anni 2000, offre alcune forme di investimento giudicati più tranquilli e flessibili