Notizie su mercato immobiliare ed economia

Cosa prevede il fondo di garanzia per l’acquisto della prima casa e a chi è rivolto

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Il fondo di garanzia per la prima casa fa da garante per i mutui erogati per l'acquisto della prima abitazione. All'inizio di agosto il ministero dell’economia, il ministero del lavoro e il ministero delle infrastrutture hanno licenziato il provvedimento che disciplina nei dettagli il nuovo plafond: 200 milioni di euro all’anno per il 2014, 2015 e 2016

Il fondo servirà a concedere garanzie nella misura massima del 50% della quota capitale su mutui ipotecari per l’acquisto e la ristrutturazione e sarà gestito da consap, spa controllata dal mef. Potrà, inoltre, essere integrato da regioni e province autonome, con le loro erogazioni. Andiamo a scoprire i dettagli

Ecco chi avrà priorità di accesso al credito:

- Giovani coppie

- Nuclei familiari monogenitoriali con figli minori

- Conduttori di alloggi di proprietà degli istituti autonomi per le case popolari

- Giovani di età inferiore ai trentacinque anni titolari di un rapporto di lavoro atipico

L'iter da rispettare per accedere alla garanzia:

- Il gestore si occuperà di esaminare le istanze trasmesse dai finanziatori, di istruire le loro pratiche, di verificare la veridicità delle dichiarazioni e di versare le somme dovute in caso di esito positivo

- Saranno ammessi alla garanzia i mutui non superiori a 250mila euro, con l’esclusione delle categorie catastali a1, a8 e a9 (abitazioni signorili, ville, castelli e palazzi)

- Per accedere alle garanzie, il mutuatario non dovrà essere proprietario di altri immobili

- Consap dovrà considerare l’ordine di priorità indicato dalla legge