Notizie su mercato immobiliare ed economia

Meglio vendere casa o affittarla? Con un nuovo servizio, entrambe le cose

vendere o affittare casa
Con Homefidence affitti casa mentre vendi / Gtres
Autore: floriana liuni

Guadagnare con la propria casa e contemporaneamente metterla in vendita. E' la formula di Homefidence, lanciata da The Best Rent. La spiega a idealista/news il Ceo Cristiano Berti.

Cristiano Berti, fondatore e Ceo Homefidence / The Best Rent
Cristiano Berti, fondatore e Ceo Homefidence / The Best Rent

Come nasce l'idea di Homefidence?

The Best Rent gestisce appartamenti in affitto breve da oltre sei anni a Milano e Homefidence ne è una emanazione. Il modello The Best Rent consiste nell’avere in gestione appartamenti di proprietari che spesso vivono all’estero o comunque altrove, per cui si affidano a noi per la fornitura di ogni tipo di servizio connesso all’affitto. L’idea di Homfidence è nata dal fatto che questi proprietari dopo alcuni anni di gestione di un appartamento così lontano dal luogo dove vivevano, desideravano vendere. Quindi abbiamo pensato dapprima di vendere semplicemente gli immobili che avevamo in gestione. Ma dato che il mercato è incerto, e i proprietari spesso non erano sicuri di ciò che volessero fare – mentre al contrario riscontravamo un gran numero di investitori desiderosi di acquistare immobili da mettere a reddito – abbiamo pensato alla formula “guadagna mentre vendi”.

In cosa consiste la formula “guadagna mentre vendi”?

Consiste nel fatto che Homefidence fa entrambe le cose: mette in vendita l’immobile e nel frattempo ne mantiene la gestione offrendolo in affitto breve. In questo modo tutto è organizzato internamente, dall’attività di messa in vendita (con visite organizzate ecc) alla gestione dell’immobile in affitto. I nostri servizi spaziano dalla valutazione immobiliare preliminare con un preventivo su quanto si possa ottenere dalla vendita alla manutenzione dell’appartamento, compresi condizionatori, lavatrici, riscaldamento, alla pulizia, all’arredamento a tutte le problematiche legate alla gestione dell’affitto. Il che è un vantaggio a livello operativo anche per il cliente che si ritrova un unico referente per tutto. Dal punto di vista commerciale, poi, si elimina qualunque conflitto di interesse da parte nostra, poiché, trattando allo stesso modo sia l’affitto che la vendita, forniamo in entrambi i casi un servizio accurato. Questa formula è inedita in Italia, ma all’estero è piuttosto diffusa.

Quali sono i vantaggi di questa formula?

Homefidence fornisce un sistema di ravvivare un immobile che altrimenti rimarrebbe sfitto, attraverso però una formula non vincolante come potrebbe essere il classico contratto 4+4 ma mettendolo invece a disposizione in affitto breve. In questo modo l’immobile diventa immediatamente svincolabile nel momento in cui si dovesse presentare un acquirente. Non solo. Ma dando la possibilità di ottenere reddito anche nel tempo dell’attesa di un acquirente, si elimina la “fretta di vendere” che a volte fa spuntare prezzi inferiori rispetto a quanto sperato.

In quali città opera Homefidence?

Al momento solo a Milano, ma contiamo di esportare questa formula anche in altre città. L’obbiettivo sono le maggiori città italiane quali Roma, Firenze, Bologna e Torino. Contemporaneamente vorremmo costruire un modello di franchising in città medie come Como, Verona, Pisa.

Come mai non città marittime?

Crediamo che il nostro modello funzioni meglio per grandi città, per un discorso di maggiore massa critica. Le località di mare hanno due problematiche: la stagionalità (che ad esempio le località montane soffrono meno, dato che sono vivibili in tutte le stagioni) e il fatto che il mercato è già molto presidiato. Inoltre, dal momento che la nostra gestione è impegnativa, quindi la nostra convenienza sta nell’avere la maggior concentrazione di proprietà possibile, che ci consente migliori economie di scala.

Come si può valutare il vostro servizio sui social?

Un sistema di valutazione social prevede la possibilità di lasciare recensioni sulla nostra pagina The Best Rent su Facebook e Google. Inoltre vengono lasciate recensioni su Booking o Airbnb, piattaforme su cui i nostri appartamenti sono presenti, soprattutto per quanto riguarda quelli in affitto breve. Per quanto riguarda invece i soggiorni da uno a sei mesi, destinati a clienti storici quali multinazionali, aziende, ospedali, ordini professionali e quant’altro siamo contattabili anche direttamente.