Notizie su mercato immobiliare ed economia

Indice istat

Ultime notizie su "Indice istat" pubblicate in idealista.it/news

Calcolo adeguamento Istat degli affitti: indice febbraio 2017

L'indice Istat dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI) viene utilizzato per la rivalutazione del canone d'affitto. L'istituto di statistica ha appena pubblicato i parametri di riferimento per febbraio 2017. L'ultima rivelazione dell'indice dei prezzi al consumo dell'istat è la seguente:

Una notizia di:

Istat, nel III trimestre del 2016 prezzi delle case in calo dello 0,9%

Nel terzo trimestre 2016 i prezzi delle case sono aumentati dello 0,1% rispetto al trimestre precedente, diminuendo dello 0,9% nei confronti dello stesso periodo del 2015. A dirlo il consueto indice dei prezzi delle abitazioni (IPAB) pubblicato dall'Istat.

Una notizia di:

Indice Istat affitti è negativo a ottobre: cosa succede ai canoni di locazione?

Pubblicato sul sito Istat il nuovo indice dei prezzi al consumo (Foi) relativo al mese di ottobre 2016. La variazione rispetto allo scorso anno è negativa, ma questo non implica una riduzione del canone di locazione

Una notizia di:

Confedilizia: "Il mercato soffre ancora, è necessario un intervento deciso per invertire la rotta"

I segnali positivi che provengono dal mercato, in termini di mutui e compravendite, non rassicurano l'organizzazione dei proprietari di casa. Confedilizia considera l'ultima rivelazione dell'Istat - che certifica un'ulteriore discesa dei prezzi delle case -  come la prova della sofferenza del mercato immobiliare, che oggi più che mai avrebbe bisogno di "interventi decisi per invertire la rotta".

Una notizia di:

Perché il vento sta cambiando nel mercato della casa

Dal mercato immobiliare arrivano segnali di ripresa. Il primo trimestre 2016 consolida i dati positivi emersi nel corso del 2015. E’ improbabile però che si torni ai livelli del 2007, quando sono state registrate 877.000 transazioni. Più ragionevole pensare a livelli che si aggirano tra le 500.000 e le 600.000 transazioni. Lo ha detto a idealista news il direttore centrale dell’Osservatorio del mercato immobiliare e servizi estimativi, Gianni Guerrieri

Una notizia di:

Mutui da fonte notarile: nel 2015 + 23% rispetto all'anno precedente

Dopo anni di flessioni, il 2015 è stato l'anno della ripresa anche per il mercato dei mutui. A confermarlo è ancora una volta l'Istat, che ha registato un aumento del 23% dei finanziamenti ed altre obbligazioni con costituzione di ipoteca immobiliare.

Una notizia di:

Istat: il settore residenziale traina la ripresa del mattone, +5,7% nel 2015

Secondo l'Istituto nazionale di statistica, il 2015 si conferma l'anno della ripresa per il mercato immobiliare, che chiude con una crescita del 5,2% sul 2014, per un totale di 625.305 trasferimenti a titolo oneroso di unità immobiliari. Ma a trainare il comparto è il residenziale, con un +5,7% rispetto all'anno precedente, mentre le abitazioni ad uso economico tornano in terreno negativo.

Una notizia di:

Indice Istat: nel 2015 i prezzi delle abitazioni sono scesi del 2,4%, flessione del 13,9% negli ultimi cinque anni

Nel 2015 i prezzi delle abitazioni sono scesi del 2,4% rispetto al 2014, mentre per quanto riguarda l'ultimo trimestre dell'anno la diminuzione è stata dello 0,2%. A dirlo è l'Istituto nazionale di statistica, che ha registrato negli ultimi cinque anni una flessione del 13,9% dei valori delle case

Una notizia di:

Istat: risalgono le compravendite nei primi nove mesi del 2014, impennata delle erogazioni mutui (scarica pdf)

La seppur tiepida ripresa del mercato immobiliare è certificata anche dall'istituto di statistica nazionale. Secondo fonti notarili, nei primi nove mesi dell'anno, le compravendite sono cresciute dello 0,4% rispetto al 2013. Buone notizie anche nel campo dei finanziamenti per l'acquisto di una casa, aumentati del 7,8% per un totale di 201.079 convenzioni rogate

Una notizia di:

Come calcolare l'aggiornamento istat sugli affitti se non si sceglie la cedolare secca

Chi non opta per il regime alternativo della cedolare secca, normalmente deve adeguare il canone di locazione all'indice dei prezzi al consumo istat. Ad agosto 2014 la variazione rispetto all'anno precedente è negativa, ma, come fa sapere confabitare, questo non comporta una diminuzione dei canoni di locazione

Una notizia di: