Notizie su mercato immobiliare ed economia

Rispetto al 2006 si vendono il 50% in meno di case. Qual è la vera causa del tracollo? (video)

Autore: Redazione

Il tracollo del mercato immobiliare è ormai certificato in modo incontrovertibile. Se ne è parlato durante la trasmissione di Michele santoro, servizio pubblico, per capire quali sono le cause di un dimezzamento del 50% rispetto al 2006

Il giornalista gianni dragoni, che vanta una ventennale presenza sulle colonne del sole 24 ore, da qualche settimana è una presenza fissa nella trasmissione di santoro. In questo caso analizza le verità e le menzogne che circondano la crisi del mattone, spiegando come chi colpevolizza l'imu sia completamente fuori strada

Articolo visto su
(Youtube)

per commentare devi effettuare il login con il tuo account

Commenti

Tracolla solo il mercato dei morti di fame purtroppo...hanno estinto la casta di mezzo!

0 0
Vote up!
Vote down!

Ricchi da una parte e poveri dall'altra! x molti la casa resterà un sogno x sempre

0 0
Vote up!
Vote down!

E allora si fa la guerra!

0 0
Vote up!
Vote down!

Il motivo del crollo? è semplice:
Sono finiti i soldi!

Niente soldi. Niente redditi. Niente mutui in banca.

E quindi mercato praticamente morto: troppe case in vendita, pochissimi acquirenti.

Compra solo chi ha i contanti. Nelle grandi città: praticamente nessuno, viste le richieste (le case da straricchi non contano, sono una parte minima del mercato, e comunque neppure gli straricchi comprano a questi prezzi, perché sono straricchi ma non scemi).

Soluzioni? semplice: calare i prezzi!!

È il mercato: o cali o muori.

Del resto chi costruisce o chi mette in vendita una casa non lo fa per incontrare gente: lo fa per vendere, per realizzare quattrini.

Ti ostini a non vendere? tieniti la casa, tanto qualcun altro scenderà di prezzo al posto tuo e venderà.

È il mercato: avete presente?

0 0
Vote up!
Vote down!

Non si vende per il semplice motivo che continuiamo a fare riferimento ai prezzi raggiunti nel 2006 grazie ai mutui facili. Se invece ragioniamo in termini di effettiva capacità di spesa i valori reali sono più bassi di quelli del 2002 quando ancora c'era la lira. Oggi questo ritorno al passato lo capiscono solo quelli che si trovano nella condizione di dover vendere, tutti gli altri possono anche continuare a sognare.

0 0
Vote up!
Vote down!

Nella maggioranza dei casi chi vende abita la sua casa e la vende per comprarne un' altra migliore , piu' grande o in un' altra zona , o più adatta alle sue esigente. Provi a telefonare a qualche inserzione e lo constaterà personalmente. La vendita quindi nella maggioranza dei casi non è indispensabile e questo spiega perchè di fatto il crollo dei prezzi , tanto reclamizzato come successo della sinistra, non si è verificato. È sbagliato credere che chi mette in vendita il proprio appartamento lo fa perchè è con l' acqua alla gola perchè è vero solo in pochi casi e l' insolvenza nei mutui è del 2% circa. Non è vero che le banche non fanno mutui, li fanno eccome ! ma con attenzione al soggetto contraente che deve avere un reddito adeguatoe. Il risparmio in Italia è superiore che in altri paesi europei e sono in molti ad avere capitali importanti. Questo almeno secondo i dati a noi forniti. È dal 2006 che si parla di calo dei prezzi ma a vedere la pubblicità web non sembra proprio che ci sia stata, salvo qualche ridimensionamento di qualche offerta palesemente esagerata come normalmente accade anche in tempi migliori.

0 0
Vote up!
Vote down!

Cioè stai dicendo che la maggioranza è data da chi vende per cambiare casa, e vuole vendere "alto" il suo appartamento e ricomprare "basso" quello nuovo... un'atteggiamento schizofrenico che sposta il problema dai "senzatetto" ai "mattonari": sarebbero loro e loro voglia di fare l'affare l'origine dello stallo in cui ci troviamo.

Se vuole vendere alto deve essere pronto a comprare alto, quindi non ci dovrebbero essere problemi, invece è tutto Fermo, perché?

0 0
Vote up!
Vote down!

. La vendita quindi nella maggioranza dei casi non è indispensabile ... e figurati l'acquisto!!! tiettela e fattece pure er sarcofago dentro!!!

0 0
Vote up!
Vote down!

Caro signore, lei non si sta rendendo conto della realtà. parlo di Roma, che forse è il mercato immobiliare più importante in Italia per quantità e costi. La metà delle licenze immobiliari approvate negli ultimi anni giace negli uffici del comune, perché chi l'ha richiesta si guarda bene dal ritirarla: ci sono troppi caseggiati - quartieri, praticamente - invenduti. Il nuovo adesso te lo propongono in varie salse: affitto con riscatto, solo affitto, col box in regalo, tutto arredato, dilazioni, viaggi premio, cotillons. Tanto nessuno ha i soldi per comprare e se ce li ha aspetta ancora tempi migliori.

Le banche? latitanti. Mio fratello (funzionario di p.s. A tempo indeterminato, 45 anni) ha girato 15 istituti di credito per avere un mutuo di 50.000 euro per l'acquisto di una casa da 235.000 e ha ricevuto 15 no. Le banche sono strapiene di case pignorate e se le mettessero tutte all'asta il mercato subirebbe il tracollo del secolo: quindi offrire l'immobile come garanzia di un mutuo non serve a niente, le banche al momento non sono interessate.

Per i privati: è vero, non si vende sempre "COn l'acqua alla gola", però se si mette una casa in vendita una motivo c'è, per primo cambiare casa, quartiere, dimensione. E a quello che vedo, ci sono case di privati in vendita da oltre due anni e non trovano acquirenti. Il motivo? sempre lo stesso: la richiesta è troppo alta. Certo, uno può rinunciare alla vendita e restare dov'è, però qualcun altro, al suo posto, scenderà di prezzo e venderà. e mi creda, qualcuno che è sceso di prezzo (parlo del 20-25%) c'è, e sono quelli i valori a cui, lentamente, si sta conformando il mercato.

Le offerte "palesemente esagerate" sono praticamente la stragrande maggioranza, e infatti a Roma si vende a -20% di media. Per ora, almeno.... siamo solo all'inizio!

0 0
Vote up!
Vote down!

Rispondo ad anonimo che parla di Roma.

Ma tu credi che uno non ha 250.000 euro, poi a 200.000 euro compra.
Non è questa la strada, perchè poi il povero diveterebbe ricco alle spalle di chi gli ha venduto casa.
Sapessi quanti si vantano dicendo : ho fatto un affare, gli ho portato via la casa a metà del suo valore.
E no. Non siamo d'accordo.
I venditori devono resistere e tenere loro in mano il mercato.

0 0
Vote up!
Vote down!

Non c'è problema. Tenetevi pure la casa... peccato che i costruttori questo discorsetto idiota non lo possano fare, essendo tutti straindebitati con le banche.

Dire "i venditori devono resistere e tenere loro in mano il mercato" significa non aver capito nulla di che cosa sia un mercato. Il mercato è un posto dove si vende e si compra, con un prezzo che metta d'accordo tutte e due le parti. È solo un monopolista che può permettersi di dire "il prezzo lo decido io" e francamente in questo momento quello immobiliare è tutto fuorché un monopolio.

Ma tanto fare questi discorsi con gente ottusa come te è tempo perso... uno che scrive idiozie come "il povero diveterebbe ricco alle spalle di chi gli ha venduto casa" dimostra che genere di persona sia, uno che pensa di arricchirsi con la casetta ereditata della nonna...

Bravo, resisti e mangiati il cemento!

0 0
Vote up!
Vote down!

Sempre il solito morto di fame senzatetto che spera di comprarsi la casetta con i quattro spiccioli che ha in tasca.....
Ehi senzatetto mortodifame, non hai capito che la casetta non te la puoi comprare????
Spera di riuscire a pagare l'affitto invece....

0 0
Vote up!
Vote down!

Anonimo #7 vivo a Milano in un bifocale. Nello stesso palazzo e sullo stesso piano è in vendita un appartamento di tre locali che mi piacerebbe poter acquistare, naturalmente vendendo il mio. Il problema non è che voglio vendere alto per comprare basso, perché i prezzi al mq. Sono equivalenti e Il prezzo/mq. È perfettamente in linea con quelli della zona.
Il vero problema è che gli acquirenti che arrivano sono senza quattrini: non riescono ad avere un mutuo ed è capitato che chiedano che io accetti una dilazione. Ma se non si fida una banca debbo fidarmi io?

0 0
Vote up!
Vote down!

Appunto. Il nodo della situazione è proprio questo: a partire dal 2000/2002 le banche hanno alimentato la bolla immobiliare, favorite dai bassi tassi di interesse, e hanno praticamente regalato mutui pazzi a chiunque, in alcuni casi al 100% del valore (presunto) dell'immobile. Mi ricordo discorsi insensati tipo "ma i prezzi delle case non possono mai scendere, possono solo salire! E quindi sbrigatevi a comprare casa al 50% in più di sei mesi fa, perché il prossimo anno costerà il 100% in più!"
Si è visto come è andata a finire: come ogni bolla, ha fatto il botto.

Le banche, vista la situazione di crisi, hanno mollato il settore e erogano mutui col contagocce, in quantità molto limitata, per persone super sicure e per valori nettamente più bassi. Ed era ora: era prima la situazione anomala, non ora.

Risultato: come hanno alimentato la bolla, ora l'hanno fatta esplodere.

C'è troppa offerta - quartieri su quartieri costruiti ovunque, mezzi vuoti, e con i costruttori praticamente falliti - e scarsissima domanda. Mettiamoci pure che la crisi e le tasse hanno falcidiato i redditi... ma possibile che i venditori non abbiano ancora capito che la cuccagna è finita? che se vogliono vendere devono calare i prezzi del 2007 del 25-30%? e sperare di trovare qualcuno con i contanti in mano...

0 0
Vote up!
Vote down!

Le bolle si scoprono sempre dopo. Oggi tutti professori di economia a dissertare sulla bolla immbiliare. Semplicemente ridicolo.
Intanto chi ha comprato casa ci vive dentro e non è detto che la voglia vendere. Quindi schiocchezze su schiocchezze.

0 0
Vote up!
Vote down!

Le bolle si scoprono a posteriori, quando nuovi provvedimenti bloccano la bolla.
Tutti pprofessori del giorno dopo.
Chi ha comprato casa durante la bolla, intanto ha la casa e fra 30 anni avrà un bene ampiamente rivalutato.
Non si comprano le case come le auto per cambiarle ogni 4 anni.

0 0
Vote up!
Vote down!

Certamente no, quindi te lo tieni

Oppure scendi di prezzo e richiedi lo stesso all'altro proprietario.

0 0
Vote up!
Vote down!

-20% a Roma? nelle borgate fuori dal g.r.a. Dove ormai nessuno parla/capisce più l'italiano!

0 0
Vote up!
Vote down!

Concordo con chi dice che a Roma i prezzi non sono scesi.
Entro raccordo, i prezzi sono stabili. Si vende meno. Ma i prezzi non scendono.
Sono gli agenti immobiliari, oramai allo stremo, che tifano per il ribasso divulgando terrorismo mediatico.

0 0
Vote up!
Vote down!

No, parlo di san Giovanni... hai presente? non è esattamente una borgata....

Leggiti qualche dato, ogni tanto...

0 0
Vote up!
Vote down!

Hanno guadagnato cosi' tanto i costruttori, i listini prezzi delle case venivano aggiornati di settimana
In settimana-

I prezzi delle case sono saliti troppo , non c'e' piu' rapporto con l'economia reale-ed ora precipitano
Ma forse e' troppo tardi-

Lo vediamo ogni giorno nel nostro portafoglio, non abbiamo piu' potere d'acquisto
Gran brutto segno !
Patatrac vicino ?

0 0
Vote up!
Vote down!

Si aspettate che ora il mercato si riprende infatti: 1 giovane su tre è disoccupato, le pmi chiudono ogni giorno, il rapporto debito PIL è al 130%, la demografia indica scenari neri per i prossimi decenni... insomma ma a chi li vendono queste appartamenti sopravvalutati del 250%? A Roma non calano? Questo lo dite voi! Fate un offerta e vedrete (di nascosto) ribassi del 20-30 % per ora... solo che i prezzi di partenza son ancora assurdi! Bisogna tornare alla realtà... l'incontro tra domanda e offerta è un principio economico!!! Se nessuno compra o può comprare i prezzi calano... anzi se passa troppo tempo crollano... svegliatevi e spegnete la tv! Che la commedia all'italiana è finita da un pezzo, molto prima dell'arrivo di internet e della globalizzazione...

0 0
Vote up!
Vote down!

Caro fab700, hai perfettamente ragione, peccato che gli ottusi idioti che popolano questo blog i normali principi di economia non sanno proprio cosa siano. Continuano a rispondere come dischi rotti "sì, ma io casa mia non la vendo a meno di...". bravi, tenetevela. Perché tanto non la vuole nessuno!

E a quelli che dicono: "sì, ho comprato casa nel 2007 con un mutuo di 60 anni, però adesso ho la mia casetta!". Bravo, impiccati con la corda che ti sei pure scelto. Peccato che la tua casetta adesso vale il 30% in meno.... complimenti per l'investimento!

0 0
Vote up!
Vote down!

A anonimo che risponde a fab700

Io sono un "ottuso idiota".
Tu sei un "idiota acuto".
Scegli cosa è meglio.

0 0
Vote up!
Vote down!

Chi ha acquistato casa a prezzi di bolla e se ne vanta canterà di meno quando vedrà la sua negative equity (la casa vale meno, ma la banca vuole gli stessi soldi!)... si hai casa, strapagata, in un paese che si degrada economicamente, bella soddisfazione

0 0
Vote up!
Vote down!

"Peccato che gli ottusi idioti che popolano questo blog"...

Ciao anonimo, eh ma infatti è per questo che stiamo messi così, il paese non ha più un economia, una politica, uno sviluppo, un etica condivisa... tanta tv, pochi viaggi, zero cultura e informazione
Ma tanti tanti stereotipi (indotti tra l'altro) ed malsano e miope egoismo...

0 0
Vote up!
Vote down!

A anonimo che risponde a fab700
Io sono un "ottuso idiota".
Tu sei un "idiota acuto".
Scegli cosa è meglio.

Ti rispondo brevemente: è meglio uno che non si brucia il futuro in cretinate e lo brucia anche agli altri con il suo comportamento antisociale e miope e che cerca di aprirsi la mente e non ragiona come una cassapanca...

0 0
Vote up!
Vote down!

Io sono un "ottuso idiota".
Tu sei un "idiota acuto".

P.s. Tra l'altro in termini di analisi va da se che è almeno meglio essere acuti...

0 0
Vote up!
Vote down!

Si le case...
Ed il lavoro che non c'e' ?
Un po' ottusi gli italiani lo sono
Precipita l'economia- nessuna visione di futuro

0 0
Vote up!
Vote down!

Si le case...
Ed il lavoro che non c'e' ?
Un po' ottusi gli italiani lo sono
Precipita l'economia- nessuna visione di futuro

Infatti appunto, ma sai qui siamo rimasti a "l'america sta qua", oppure basta che sto bene io...
Senza sapere che tutto è interconnesso ormai...

0 0
Vote up!
Vote down!

Le agenzie immobiliari stanno facendo la fame: sono proprio contento!!!

0 0
Vote up!
Vote down!

Gli agenti immobiliari non hanno futuro. Attraverso internet non servono più.

0 0
Vote up!
Vote down!

È deprimente uno stato di vita concepito in questo modo. Non c'è lavoro, ne se ne vede all'orizzonte, le banche non prestano una lira, quindi non ci sono soldi. Che fare? ci sarebbe da proporre diverse cose, ma l'unica è sperare che le cose si raddrizzino. Pensate quella povera gente che dopo tanto sudore, si vede portare via la casa, perché qualche banca mette in atto la solita prassi di scannatore. Non oso pensarlo, altro che l'america, ci vorrebbe una mitraglia a cento colpi. Grazie pio bovio

0 0
Vote up!
Vote down!

È deprimente uno stato di vita concepito in questo modo. Non c'è lavoro, ne se ne vede all'orizzonte, le banche non prestano una lira, quindi non ci sono soldi. Che fare? ci sarebbe da proporre diverse cose, ma l'unica è sperare che le cose si raddrizzino. Pensate quella povera gente che dopo tanto sudore, si vede portare via la casa, perché qualche banca mette in atto la solita prassi di scannatore. Non oso pensarlo, altro che l'america, ci vorrebbe una mitraglia a cento colpi. Grazie pio bovio

0 0
Vote up!
Vote down!

La logica non è di casa.
Di lavoro ben retribuito ce n'è poco ed è ad appannaggio dei soliti (quelli che di case ne hanno già in abbondanza) per gli altri precariato o posti fissi da 1.300 euro. E' verosimile pretendere di vendere case a 300/400 mila euro? Datevi una risposta. Considerando che l'accumulo che ha il popolo italiano quello sudato e quello rubato con il debito pubblico accumulato sta per finire e sicuramente non potrà essere usato per la generazione che oggi è al disotto dei 10 anni.
Veramente pensate che i valori immobiliari attuali saranno gli stessi in proporzione anche fra 20/30 anni? Lo scenario è una sudamericanizzazione dell'economia con ricchezza estrema ristretta e una quasi totalità che tira a campare. Cosa che sarà certificata quando fra feste ed urli di gioia verrà reitrodotta la lira-dinaro che fara poco bene (per alcuni) e tanto malissimo (per tutti gli altri).
I prezzi del 2006 sono già storia e lo rimarranno per molto tempo.

0 0
Vote up!
Vote down!

Concordo. Conosco l'argentina. Qui siamo nella stessa situazione, grazie alla sudditanza dei nostri politici al volere della germania.

0 0
Vote up!
Vote down!

@#34
Discorso troppo intelligente per chi ha l'orizzonte limitato alle 4 mura in cui vive aggrappato come sua unica ancora di salvezza.....ma purtroppo l'ottusità è dura da debellare se poi ci si mette anche il duopolio banche-palazzinari per sostenere il mercato non mettendo le case all'asta....

0 0
Vote up!
Vote down!

Senzatetto sogna la casetta che non potrai mai comprare
Ma intanto datti da fare perchè se non paghi l'affitto finisci
In strada...

0 0
Vote up!
Vote down!

Stai attento a non finirci tu in strada....ogni tanto ci sono anche i terremoti....e tu hai tutti i soldi nella casa....poi la roulotte (se te la danno) ti attende

0 0
Vote up!
Vote down!

I terremoti distruggono anche le case date in affitto. Ci avevi pensato ?

0 0
Vote up!
Vote down!

Certo che i terremoti distruggono anche le case in affitto....ma ce ne sono tante di case in affitto...basta avere i soldi....tu intanto ripara la tua casettina

0 0
Vote up!
Vote down!

Gente in affitto = invidiosi. All'inferno !

0 0
Vote up!
Vote down!

Gente in affitto = invidiosi. All'inferno ! hai ragione! ovviamente anche i proprietari di immobili evasori.

0 0
Vote up!
Vote down!

Ahha come godo leggere i commenti dei morti di fame mattonari, i loro mattoni stanno marcendo, il prezzi stanno calando e di compratori nemmeno l'ombra a parte quei pochi fessi che cercano ostinatamente di acquistare senza una lira, ma per fortuna li ci pensano le banche non concedendo i mutui.
Cari venditore nel 2004-2008 ci stavano parecchi fessi, ma adesso la gente comincia a capire...

0 0
Vote up!
Vote down!

Dire che di compratori nemmeno l' ombra quando si sono stipulati 450.000 contratti nel 2012 elargendo tanto di offese indica che lei è pieno di invidia e di rabbia verso chi è riuscito a concretizzare qualcosa nella sua vita, perchè sa che mai potrà fare qualcosa di buono. In sintesi lei è una persona che la società deve subire e mantenere.

0 0
Vote up!
Vote down!

Dire che di compratori nemmeno l' ombra quando si sono stipulati 450.000 contratti nel 2012 elargendo tanto di offese indica che lei è pieno di invidia e di rabbia verso chi è riuscito a concretizzare qualcosa nella sua vita, perchè sa che mai potrà fare qualcosa di buono. In sintesi lei è una persona che la società deve subire e mantenere. Allora caro anonimo: 1) nei 450.000 deve considerare successioni,donazioni eccc quindi non sono tutti contratti di vendita come dice lei. 2) non provo invidia perchè modestamente io sono una persona realizzata che lavora da oltre 15 anni e modestamente ho il mio bel gruzzoletto in banca e di certo non lo regalo al venditore che mi vendo il tugurio in periferia a prezzo fuori mercato. 3) invece provo rabbia perchè la maggior parte dei mattonati sono solo dei speculatori, gente che magari ha acquistato un immobile in lire e poi lo rivende in euro a prezzi a dir poco vergognosi- 4) io nella mia vita ho fatto tante cose di buono, non sò lei, ma di certo a me la società non mi deve subire e tantomeno mantenere, anzi io pago le tasse e ringrazio 5) lei invece da come scrive mi sembra un povero speculatore ed evasore fiscale che si muove in loschi affari, guardi si faccia un bel esame di coscienza e chieda a se stesso il motivo della sua esistenza e le azioni che ha fatto nella sua vita. Ps: la puzza della muffa dei mattoni si sente parecchio.

0 0
Vote up!
Vote down!

Chi si loda si imbroda.
Meno male che ci sei tu che paga le tasse.
A mike, datti na calmata.

0 0
Vote up!
Vote down!

Chi si loda si imbroda. Meno male che ci sei tu che paga le tasse. A mike, datti na calmata. Bravo io pago le tasse, come la maggior parte dei dipendenti del nostro paese, la calmata te la dai tè! e stai attento che serpico ti osserva.

0 0
Vote up!
Vote down!

Elargendo tanto di offese indica che lei è pieno di invidia e di rabbia verso chi è riuscito a concretizzare qualcosa nella sua vita, perchè sa che mai potrà fare qualcosa di buono Questa frase è di una tristezza infinita e simbolo di una limitatezza mentale da far rabbrividire... secondo questa gente concretizzare qualcosa nella vita è riuscire a comprare una casa dopo 30 anni di mutuo? cioè, sono venuti al mondo per questo e vi sentono realizzati nell' aver corso sulla ruota del criceto per una vita per avere quattro bei mattoncini impilati? mamma mia... siamo veramente una paese finito...

0 0
Vote up!
Vote down!

Elargendo tanto di offese indica che lei è pieno di invidia e di rabbia verso chi è riuscito a concretizzare qualcosa nella sua vita, perchè sa che mai potrà fare qualcosa di buono questa frase è di una tristezza infinita e simbolo di una limitatezza mentale da far rabbrividire... secondo questa gente concretizzare qualcosa nella vita è riuscire a comprare una casa dopo 30 anni di mutuo? cioè, sono venuti al mondo per questo e vi sentono realizzati nell' aver corso sulla ruota del criceto per una vita per avere quattro bei mattoncini impilati? mamma mia... siamo veramente una paese finito... concordo! siamo un paese finito.

0 0
Vote up!
Vote down!