Notizie su mercato immobiliare ed economia

Detrazione acquisto box auto, in caso di vendita cosa accade alle quote residue

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Per l'acquisto di un box auto è prevista una detrazione che permette di recuperare il 50% del costo. Ma se si procede alla vendita, cosa accade alle quote residue non ancora sfruttate? Vediamo quanto chiarito dal Fisco.

A Fisco Oggi, la rivista telematica dell'Agenzia delle Entrate, un contribuente ha domandato: "Ho messo in vendita il box, acquistato cinque anni fa, per il quale sto ancora usufruendo della detrazione Irpef. Ad oggi ho richiesto 4 delle 10 rate previste. Dopo la vendita cosa accade? Posso continuare a richiedere le detrazioni o queste passano per legge a chi acquista il box?".

Nel rispondere al quesito, il Fisco ha chiarito che nel momento in cui si vende un box pertinenziale per il quale si sta fruendo della detrazione Irpef, il proprietario del bene principale - quindi dell'unità immobiliare a destinazione residenziale - "può continuare a usufruire della detrazione spettante per la costruzione o l'acquisto del box a condizione che indichi espressamente tale volontà nell'atto di vendita".

Nel caso in cui nell'atto di vendita non venga indicata questa condizione, le quote residue della detrazione per l'acquisto del box auto potranno essere usufruite da chi compra il box, "sempre che nell'atto di acquisto sia indicato il vincolo pertinenziale del box a un'altra unità immobiliare a destinazione residenziale".