Notizie su mercato immobiliare ed economia

New York, la crisi dei grattacieli. Cosa sta accadendo al 432 Park Avenue

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Il 432 Park Avenue è uno dei grattacieli più alti di New York. E anche uno dei più celebri. Ma ora se ne parla per un altro motivo. Dopo anni di splendore, infatti, la situazione sembra essersi capovolta. 

Il Corriere della Sera ha sottolineato come i grandi grattacieli di New York siano entrati in crisi. Gli appartamenti esclusivi situati nelle incredibili torri con vista sulla Grande Mela non sembrano fare più gola e, soprattutto, non sembrano più costituire un allettante guadagno.

Il quotidiano sottolinea: "Il business delle case per i miliardari è entrato in crisi da qualche anno: i prezzi, che avevano raggiunto livelli folli, erano già crollati nel 2019 di almeno un 20 per cento, anche perché le autorità americane avevano cominciato a controllare la provenienza di capitali sospetti, mentre gli acquisti di russi e cinesi si sono diradati, vuoi per le sanzioni contro gli oligarchi di Mosca, vuoi per la campagna di Xi Jinping in Cina contro la corruzione e l'ostentazione eccessiva di ricchezza".

Ed è così che, come evidenziato, alcuni grattacieli non sono ancora stati completati. E i costruttori si trovano a dover "svendere" gli immobili. L'emergenza coronavirus ha poi complicato le cose, con gli acquisti che si sono ridotti ancora di più e i prezzi sono scesi di un altro 15 per cento. 

Se molti grattacieli non sono stati completati, le cose non vanno meglio per quelli invece completati. Oscillazioni eccessive, travi che fanno rumore, crepe che si aprono, tubature che saltano e ascensori che si bloccano. L'era d'oro dei grandi grattacieli newyorkesi sembra essere un po' meno splendente.