Notizie su mercato immobiliare ed economia

Un appartamento di lusso a Manhattan venduto in piena pandemia con uno sconto del 41%

Sconto da record nel grattacielo One57 a New York

NestSeekers
NestSeekers
Autore: Redazione

Uno degli attici del grattacielo One 57, nella lussuosa zona di Billionaires' Row di Manhattan, è stato appena venduto per 28 milioni di dollari (24,8 milioni di euro). Sarebbe un'operazione milionaria in piena pandemia, se non fosse lo sconto più grande mai concesso su un appartamento di questo edificio dalla sua inaugurazione a oggi: 41% rispetto al prezzo pagato dal venditore nel 2014.

Gli esperti del settore del lusso a New York hanno analizzato questa operazione effettuata il 29 maggio. Il venditore aveva comprato l'attico per 47,4 milioni di dollari nel 2014, ora è riuscito a malapena a venderlo per 28 milioni di dollari, circa 24,8 milioni di euro al cambio attuale.

"Non è necessariamente indicativo del vero valore di mercato della proprietà", affermano gli analisti di Bloomberg, perché pare che sia l'acquirente che il venditore siano in qualche modo collegati.

Anche così, però, la compravendita rappresenta un paradigma della caduta dei prezzi  pagati per appartamenti e attici nei nuovi grattacieli di lusso a Manhattan. "Questo prezzo di vendita dovrebbe segnare il più grande sconto registrato fino ad oggi per grattacieli oltre 300 metri", afferma Jonathan Miller, presidente di Miller Samuel Inc.

One 57 è stato il primo grattacielo di lusso a essere stato costruito a New York dopo la crisi del 2008. Fu completato nel 2014 e nello stesso anno uno dei suoi attici fu venduto per la cifra roboante di 100 milioni di dollari. Già nel 2017, le rivendite in questo grattacielo avevano una media dei prezzi inferiore al 25% rispetto al 2014, secondo i dati di Miller Samuel.

"A questo si sono aggiunti gli effetti della crisi economica dovuta al coronavirus nel mercato dell'ultra lusso, nonché l'aumento delle tasse sulle grandi transazioni nello Stato di New York", affermano da Miller Samuel .