Notizie su mercato immobiliare ed economia

S&p, i prezzi delle case in Italia scenderanno ancora per due anni ma senza crolli (grafici)

Autore: Redazione

L'agenzia di rating Standard & Poor's prevede ulteriori cali dei prezzi per l'immobiliare italiano, per almeno altri due anni. In ogni caso, secondo queste previsioni, la tendenza al ribasso si ridurrà gradualmente già dal 2013 e ciò significa che la correzione maggiore è già avvenuta

Nell'eterno dibattito tra chi si immagina un crollo e chi invece ipotizza una tenuta sostanziale, S&P si pone in una fase intermedia. Per il nostro paese non si prevedono infatti i cali a due cifre di irlanda o spagna, ma l'accumulo di ribassi non è da sottovalutare

Il trend ribassista riguarda numerosi paesi europei. Dopo aver resistito nel 2010 e 2011 la Francia, per fare un esempio, dovrebbe ricevere una bella batosta. Per l'Italia l'anno peggiore sarebbe invece già alle spalle. Sebbene i ribassi vengano ormai accumulandosi dal 2009, il 2012 è stato infatti il più negativo. Nel 2013 i listini dovrebbero lasciare sul campo un ulteriore 3% e nel 2014 l'1%. Non conosce invece sosta il calo dell'immobiliare spagnolo. Dopo il meno 10,5% del 2012 soffrirà più degli altri nel 2013 (-8%)

Nel dettaglio vediamo come l'agenzia di rating preveda per l'Italia un persistere della contrazione della domanda di abitazioni, dovuta all'instabilità economica e alle difficoltà occupazionali

Viasualizza o scarica in pdf il rapporto completo recession keeps house prices in the dumps in most european markets