Notizie su mercato immobiliare ed economia

Per comprare casa nel 2011 servono meno soldi ma più garanzie

Autore: Redazione

In Italia muoversi tra le cifre ufficiali del mercato immobiliare non è sempre facile. Ma in mancanza di dati univoci e certi, numerosi indicatori sono sufficienti per tirare delle conclusioni. Prendiamo per esempio le cifre sulle erogazioni di mutui nel primo trimestre 2011: l'importo medio è diminuito, ma la percentuale del credito rispetto al valore dell'immobile è aumentato. Cosa significa? che le case costano meno e le banche si fidano di più. Ma solo di certi clienti

Secondo il primo rapporto dell'ufficio studi ubh (vedi i dettagli), il mercato del credito alla casa nel primo trimestre 2011, che si basa su operazioni "chiuse" di mutui, l'importo medio è sceso dai 135.000 euro del 2010, a 126.630 euro

Questa diminuzione conferma una discesa dei prezzi delle case nell'ultimo anno tra il 6 e il 7% in media. Ma, allo stesso tempo, un restringimento delle operazioni di credito da parte delle banche, che chiedono sempre più garanzie

Se da un lato abbiamo infatti una diminuzione dei prezzi, ciò non significa che sia automaticamente più facile comprare: è più facile comprare per qualcuno, non per tutti. Per fare un esempio, anche se una casa è scesa da 100 a 90, chi potrà avere il finanziamento per i 90? non tutti e, con maggiore probabibilità, che ne chiede alla banca 55 in prestito e offre buone garanzie. L'effetto è che spesso il cliente è disorientato per la quantità di documenti che gli viene chiesto di fornire, come per esempio la documentazione e la perizia immobiliare fin dalla fase iniziale dell'istruttoria

Secondo gli analisti di the mortgage factory, "il primo trimestre 2011 evidenzia una ripresa dell’erogazione da parte delle banche, soprattutto verso clienti prime, anche con massicce iniziative promozionali. Nel trimestre si distinguono i lanci di tassi agevolati da parte di chebanca! e barclays. In questo modo aumenta sempre di più il differenziale tra la rata pagata dai migliori clienti e le condizioni riservate agli altri

Quanto sopra consolida il trend in atto da almeno un anno di una situazione di ripresa, seppur

Ancora  non consolidata verso l’erogazione di  mutui a clienti altamente solvibili. Dal punto di vista degli istituti di credito viene  posta particolare attenzione alla congruità e alla

Completezza della documentazione presentata

Da gennaio 2011 l’ufficio studi ubh, già attivo nell’osservazione delle tendenze del mercato

Immobiliare residenziale italiano, accresce il suo know how integrando e riorganizzando la raccolta e l’analisi delle informazioni sui mutui accordati alle famiglie per l’acquisto della casa.  I dati sono generati attraverso una rete “multicanale” composta dalle società attive nella mediazione creditizia appartenenti a tree finance agency, i consulenti del credito tree finance e the mortgage factory (tmf),

Le informazioni riportate nelle tabelle allegate si riferiscono tutte a pratiche di accensione del mutuo “chiuse”, vale a dire approvate e poste in essere dagli istituti bancari, non si tratta quindi di “richieste” o pratiche in via di approvazione che potrebbero distorcere il dato finale

Articolo visto su
(idealista.it/news)

per commentare devi effettuare il login con il tuo account

Commenti

Senza soldi non si compra nulla, poche storie, e chi pretende di comprarsi la villetta al prezzo del monolocale che se ne stia in affitto nel suo appartamentino con l'ansia di dovere prima o poi sgombrare

0 0
Vote up!
Vote down!

L'ultimo dei giapponesi è sempre di guardia, arroccato nella sula villetta che non riesce più a vendere.

0 0
Vote up!
Vote down!

Sig. Libeccio, non dia per scontato che chi menziona una villetta sia necessariamente il proprietario che non riesce a venderla.

Se non è qui solo per fare polemenica e sparar cazzate, lei, e chi come lei, dovrebbe replicare per quello che è scritto, non su interessate congetture basate sul nulla.

Specificamente, capisco la difficoltà del concetto e la disabitudine alla riflessione, però è così.

0 0
Vote up!
Vote down!

Sig. Anonimo a differenza sua io le cazzate le firmo con un nome di fantasia "libeccio" regolarmente registrato dalla redazione, per cui tutti i commenti che faccio sono riconducibili alla mia persona

Dimostri un minimo di serietà , esca dall'anonimato, si dia un nome, le potrei consigliare " l'ultimo dei samurai "

0 0
Vote up!
Vote down!

"...sig. Anonimo a differenza sua io le cazzate le firmo con un nome di fantasia "libeccio" regolarmente registrato dalla redazione, per cui tutti i commenti che faccio sono riconducibili alla mia persona..." tutti i commenti sono riconducibili alla persona che li ha scritti tramite l'indirizzo ip, non si vesta pertantodi chissà quale trasparenza che tutti automaticamente hanno. Anche perchè libeccio59 non sono certo il suo nome e cognome, di cui, anche se comparissero non fregherebbe niente a nessuno. Si nota oltresì che ella mai mai replica con proprietà ai post indirittategli da altri utenti. Si limita solo e sempre a menarla con 'sta storia dell'anonimo. Se non ama il contradditorio, se non è capace di gestirlo, se questo va oltre le sue concrete possibiltà, almeno non insulti il suo proprio prossimo. Se è viceversa compulsione, se di questo che si nutre il suo ego, almeno dia un straccio di motivazione. E lo faccia quando è sicuro che il suo interlocutore è veramente un disperato proprietario di una villetta rimasta inveduta. Altrimenti sono solo le farneticazioni di chi proietta sugli altri le proprie ansie. PS. Le rendo il favore, consigliandole un nick più appropriato alla sua persona, ossia scirocco69. È sempre un vento, ma è caldo umido. Ai meteopatici arreca qualche problema. Di quì il termine "sciroccato"...

0 0
Vote up!
Vote down!

Senza soldi non si compra nulla, poche storie, e chi pretende di comprarsi la villetta al prezzo del monolocale che se ne stia in affitto nel suo appartamentino con l'ansia di dovere prima o poi sgombrare La vostra mattonicità è veramente fuori dal tempo, nessuna ha mai chiesto una villetta al prezzo di un monolocale, anche se inizio a pensare che ben presto ci arriveremo. I prezzi sono in deciso calo, ormai cali del -20% mi vengono proposte giornalmente, cari golosoni, smollate i vostri immobili adesso perchè l'anno prossimo varranno un altro buon 20% in meno.

0 0
Vote up!
Vote down!

La vostra mattonicità è veramente fuori dal tempo, nessuna ha mai chiesto una villetta al prezzo di un monolocale, anche se inizio a pensare che ben presto ci arriveremo. I prezzi sono in deciso calo, ormai cali del -20% mi vengono proposte giornalmente, cari golosoni, smollate i vostri immobili adesso perchè l'anno prossimo varranno un altro buon 20% in meno.
Il tuo becero e strumentale mutandarismo è, viceversa, molto attuale. Anche un cieco avrebbe capito il titolo esemplificativo della villetta per monolocale. Chi vive la realtà del mercato, sa chi esiste un fetta di compratori che vogliono fare l'affarone. Sono persone fuori da ogni possibile realtà che non hanno rispetto del tempo altrui. E girano girano cercando qualcosa che non esiste. Anche se inizio a pensare che ben presto ci arriveremo. I prezzi sono in deciso calo, ormai cali del -20% mi vengono proposte giornalmente, cari golosoni, smollate i vostri immobili adesso perchè l'anno prossimo varranno un altro buon 20% in meno

Prot!!! e ancora prot!!!!!!! il forum pullula di tali mega flatulenze. Peccato che, anche se richiesti e sollecitati, nessuno ne dà mai dettagli. Tutti i giorni ti vengono proposte? questa è la più grossa di tutte, un vera e propria defllagrazione. Ecco perchè ti sei battezzato dottor bolla. Chissà quante ne fai quando sei sdraiato nella vasca da bagno?

0 0
Vote up!
Vote down!

Chissà quante ne fai quando sei sdraiato nella vasca da bagno? se tanto mi dà tanto, è meglio di un idromassaggio..si consigliano però sali profumati al bergamotto.

0 0
Vote up!
Vote down!

Meglio un monolocale in centro che una villetta nelle lande desolate dell'hinterland cittadino...

0 0
Vote up!
Vote down!

Meglio un monolocale in centro che una villetta nelle lande desolate dell'hinterland cittadino... si si molto meglio, poi se hai un paio di figli sai che bello li hai sempre sotto gli occhi.

0 0
Vote up!
Vote down!

Hai ragione. Meglio allora farli crescere in ambienti del tutto privi di servizi e condannarli ad un fututro di studenti - pendolari fino alla laurea...
Ovvio comunque che il monolocale non va bene per nuclei familiari numerosi,allora mi correggo: meglio 80 mq in città che 200 mq nell'hinterland

0 0
Vote up!
Vote down!

Gentili utenti

Vi preghiamo di mantenere un tono educato. Gli insulti saranno cancellati (per rendere l'idea: "mattonari dementi" è un insulto ;-)

Cordialmente

La redazione

0 0
Vote up!
Vote down!

Hai ragione. Meglio allora farli crescere in ambienti del tutto privi di servizi e condannarli ad un fututro di studenti - pendolari fino alla laurea... ovvio comunque che il monolocale non va bene per nuclei familiari numerosi,allora mi correggo: meglio 80 mq in città che 200 mq nell'hinterland cosi' gia' suana meglio

0 0
Vote up!
Vote down!

Tutti a vagheggiare su sconti favolosi e venditori colle braghe a i piedi, però quando si chiede il dove e come, non c'è mai modo di saperlo. Questo vale anche per la mia zona, sul campo però io riscontro solo che nessuno ti regala niente. E sì che di case ne ho viste tante.

0 0
Vote up!
Vote down!

"...tutti a vagheggiare su sconti favolosi e venditori colle braghe a i piedi..." il problema è che molti ci credono e si comportano di conseguenza, rovinando la piazza a chi vuole comprare davvero. Ho 2 trattative in corso da circa un mese, .-5%..-7% al massimo. C'è voluto il suo tempo per far capire che sono persona seria e non il solito perditempo.

0 0
Vote up!
Vote down!

Dalle mie parti le banche concedono mutui, ma spesso vogliono un garante.

Si continuano però a riscontrare compratori che vanno a veder case senza la certezza di un euro. Paradossalmente alcuni vorrebbe anche trattare. Gli ai dicono che loro "qualificano" i clienti prima di prendere un appuntamento..palle!

Prima si va in banca, poi a visitare immobili. Altrimenti è solo tempo perso, il proprio e quello altrui.

0 0
Vote up!
Vote down!

Ribadisco che ribassi dal -15% al -20% e oltre su quanto visto 6 o 7 mesi fa mi vengono proposti ormai quasi quotidianamente, io posso capire che per i mattonari mattonati che di immutevoli mattoni immutatamente vivono, possa essere difficile da accettare, ma è cosi', il mattone sta cedendo, e per chi deve vendere è consigliabile darlo con un buono sconto adesso, per non doverci perdere il doppio fra un anno. E' la vita, in 10 anni il mercato ha' fatto il 200%, e con grande probabilità in 5 calerà del 50%. Fa tutto parte dell'economia, non c'è niente di cui meravigliarsi.

0 0
Vote up!
Vote down!

"...il mercato ha' fatto il 200%, e con grande probabilità in 5 calerà del 50%. Fa tutto parte dell'economia, non c'è niente di cui meravigliarsi...." ecco puntuale la madre di tutte le bufale, in tantissimie zone la bolla ha inciso di molto, molto. Ma questo è risaputo, non a caso chi le spara così grosse, mai menziona l'area di rferimento.

0 0
Vote up!
Vote down!

Errate corrige: in tantissime zone la bolla ha inciso di molto, molto meno.

0 0
Vote up!
Vote down!

Ho 2 trattative in corso da circa un mese, .-5%..-7% al massimo probabilmente faticano a realizzare di avere tra le mani uno dei pochi polli rimasti, per questo che non ti prendono in considerazione, chiedi uno sconto troppo basso e pensano che li prendi in giro. Caro pollastro chissa' quante te ne dicono dietro coloro che stanno per spennarti....

0 0
Vote up!
Vote down!

."...caro pollastro chissa' quante te ne dicono dietro coloro che stanno per spennarti.."

Ecco un'altro esempio di degrado moral-intellettuale tipico di questo forum. L'equazione è: se compri sei un "pollo". E questo, ovviamente, senza avere in mano nessun che lo possa far almeno ipotizzare.

Naturalmente è una colossale sciocchezza, di cui anche il mittente è consapevole. Però lo si continua a fare per gratificarsi con cose che attengono più alla psichiatria che all'immobiliare.

0 0
Vote up!
Vote down!

In tantissime zone la bolla ha inciso di molto, molto meno. Io sto parlando invece delle zone dove ha inciso molto ma molto di piu'.

0 0
Vote up!
Vote down!

"...io sto parlando invece delle zone dove ha inciso molto ma molto di piu'.." e allora lo specifichi. Se poi si vuole risultare credibili, meglio sarebbe esplicitarle queste isole di fantastica convenienza..

0 0
Vote up!
Vote down!

Si legge continuamente di questi sconti del -20% (e più) che sembrano essere all'ordine del giorno. Da tecnico posso solo dirvi che una cosa è "lo sconto" un'altra cosa è il ribasso rispetto ai valori medi, io preferisco comprare una casa che mi viene venduta al 10% in meno rispetto alla media delle case effettivamente vendute facendo una reale e approfondita analisi sui prezzi, piuttosto che avere uno sconto del 30% su una casa che era palesemente fuori mercato.
Sarebbe utile che alcuni utenti ci offrissero dei dati su questi sconti che gli sono pervenuti indicando la zona, la tipologia dell'immobile, lo stato in cui si trova e il prezzo, in modo che anche noi possiamo effettivamente valutarne la reale convenienza e fare alcune considerazione su dei dati oggettivi.

Tornando all'argomento della discussione. Penso che ormai tutti sappiamo che fino a qualche anno fà chiunque poteva avere accesso ad un mutuo, che spesso corrispondeva al 120% del valore dell'immobile, io stesso sono stato testimone della pressione esercitata da alcuni direttori di banca sui tecnici per avere delle stime sopravalutate anche del 30 o 40% per poter giustificare le somme erogate (le banche non hanno mai erogato il 120% dei valori immobiliare...questo è stato reso possibile dai tecnici accondiscendenti che ne falsavano le stime).
Inoltre venivano concessi muti a giovani che lavoravano anche da pochi mesi, grazie alla semplice firma di garanzia di un genitore.
Questo si è verificato proprio tra il 2004 e il 2006...guarda caso proprio negli anni del boom delle transazioni.

Ora queste situazioni non esistono più.. è chiaro quindi che molti giovani negli anni passati potevano accedere all'acquisto di un immobile appena entravano nel mondo del lavoro ora invece è necessario che gli stessi giovani riescano prima ad accantonare una determinata cifra offrendo poi alle banche delle reali garanzie.

Ne risulta abbastanza scontato che i tempi necessari ai giovani acquirenti (che sono una fetta considerevole del mercato) per acquistare la loro prima casa si sono allungati e non di poco, questo ha creato un inevitabile calo della richiesta di immobili dovuta appunto al fatto che fino a ieri compravi dopo pochi mesi oggi invece compri dopo alcuni anni...si è creato quindi in questa categoria di acquirenti un vuoto di alcuni anni necessario per l'acquisto della prima casa...ma attenzione questo vuoto si verifica solo nella fase di transizione ed è poi destinato a stabilizzarsi negli anni tornando ad una situazione di normale richiesta e questo è indipendente dai prezzi degli immobili o dalla crisi.

Attenzione con questo non voglio negare che esiste la crisi e che in alcune zone (e mi trovo a ribadirlo spesso) la bolla immobiliare è esistita e permane tuttora ma a mio avviso per ora non ha influito quasi minimamente sulla richiesta e quidni anche sui prezzi delle case, attualmente la "crisi" di settore è data proprio dal comportamento delle banche.

0 0
Vote up!
Vote down!

Buona analisi la tua, tuttavia non la condivido in pieno.

A differenza del passato non ci saranno più le condizioni salariali e di certezza del posto di lavoro che sono ingredienti indispensabili della ricetta "acquisto casa".

Sono d'accordo con te che la coppietta di giovani, che prima aveva accesso facile credito, ora dovrà aspettare ed accumulare una parte del valore della casa prima di poterla comprare; ma le attuali condizioni macroeconomiche, la perdita del potere salariale e la precarietà del posto di lavoro allungheranno i tempi di accumulo di detto risparmio.

0 0
Vote up!
Vote down!

Si demetrio, infatti ho specificato che per ora quella che viene spacciata come discesa dei prezzi a causa della bolla in realtà non lo è...per ora è semplicemente un leggero calo causato dal cambiamento di rotta delle banche, la bolla potrebbe scoppiare a breve (ovviamente dove c'è ralmente stata).

Infatti lo dimostra il fatto che la crisi si percepisce molto più dove i prezzi erano già "diciamo" in linea con il mercato, dove insomma dal 2000 al 2010 si sono visti aumenti nell'ordine del 40%.... poco più dell'inflazione, stranamente invece dove gli aumenti sono stati del 120% i prezzi tengono.

Dove le case costano minimo 400k la vedo dura che ci siano dei giovani neodiplomati con 900 euro mensili di stipendio a fare mercato, nelle grandi città ci sono sempre stati i veri inestitori, persone che credono nell'esclusività del posto e che dispongono di grosse cifre (dimostrabili al fisco..politici e vip a parte) e molte persone benestanti continuano per ora a credere in questa forma di investimento (vedremo per quanto..)

Ci si potrebbe chiedere invece come mai in zone dove il lavoro non manca e gli stipendi sono alti la bolla non c'è stata ma allo stesso tempo ci sia stato un aumento di offerta a dir poco incredibile....come mai a fronte di una forte domanda non c'è stato un aumento di prezzo ma bensì un forte aumento dell'offerta...io una mia idea me la sono fatta:
In queste zone si costruiva per ripulire il denaro dal nero...e questo calmierava i prezzi escludendoli dalla bolla che invece si espandeva senza controllo nelle aree più visibili e quindi più soggette a controlli.
Mi spiego meglio.... molti imprenditori compravano già su carta l'80% degli appartamenti di nuova costruzione...solitamente strappavano dei prezzi particolarmente favorevoli ...diciamo 60/70% regolari e 30/40% nero....mentre i poveri giovani compravano inspiegabilmente a prezzo pieno con i loro muti spesso gonfiati, dopo 4 o 5 anni gli imprenditori si rivendevano gli appartamenti accontentandosi di prendere quello che in realtà avevano speso, in questo modo ripulivano i soldi (nero) con guadagni netti però molto elevati, dati dal fatto che quei soldi dovevano andare in tasse.... e così invece li trasfomavano in soldi regolari, questo comportava una crescita dei prezzi molto contenuta per chi invece acquistava regolarmente pagando con il mutuo.
E chi comprava cn il mutuo con soldi regolari cos aha guadagnato in questi anni? si sono rivalutati i loro immobili?.......in realtà poco molto poco, questa è la realtà.

Ora questo trucchetto non viene più permesso (e dico permesso proprio perchè non posso credere che nessuno non si rendesse conto di una cosa così platealmente evidente) e ora tutti questi immobili destinati al semplice riciclaggio ora non servono più.....ci siamo trovati con una macchina (le imprese costruttrici) che lavoravano al 150% del reale fabisogno, 100 dato dalle reali esigenze abitative e 50 dato da esigenze meno nobili....ora quel 50% è in più e le imprese ormai erano in moto, i progetti erano già approvati il personale assunto, nessuno si era mai chiesto se e quanto sarebbe perdutrata questa situazione, tutti pensavano potesse durare in eterno...e ora femare la macchina non è così semplice, le imprese stanno ora terminando gli ultimi cantieri, sono ora in fase di "decellerazioe" si sono persi 4500 posti di lavoro nel settore edile, le richieste di nuove lottizzazioni sono diminuite del 80% a breve l'offerta calerà sopratutto nel nuovo e i prezzi probabilmente torneranno a stabilizzarsi ma una ripresa del mercato è distante almeno 20 anni da ora e direi che già sono ottimista, non ci sono più i presupposti di qualche anno fà...nulla sarà più come prima.
Da tecnico posso solo dire che adesso è cmq per chì ha bisogno di una casa un buon momento in alcune zone per comprare (almeno dove i prezzi del nuovo sono inferiori ai 2400 euro a mq) per due buoni motivi:

-C'è una grande offerta e non si è più costrerti a comprare ciò che si trova, inoltre non c'è fretta si può scegliere con tutta calma ciò di cui abbiamo bisogno

- La qualità: oggi si costruisce 10 volte meglio di quanto di faceva 4 anni fà, migliori materili, ottimi rendimenti termici a prezzi veramente buoni, un pò come quando c'è stato il problema della mucca pazza nella carne, in quel periodo la carne costava meno ed era controllatissima era in quel periodo potevi mangiare la miglio carne al miglior prezzi di sempre, oggi la mucca pazza esiste ancora ma nessuno ne parla i prezzi sono tornati a crecere la domanda è la più alta di sempre e la qualità è tornata a scendere...speriamo non capii lo stesso con le case.

Magari poi mi sbaglio, le mie sono semplici supposizioni. ^^

0 0
Vote up!
Vote down!

"...ma una ripresa del mercato è distante almeno 20 anni da ora e direi che già sono ottimista,..." mah...non so...viviamo alla velocità della luce...credo che fare previsioni sia in realtà impossibile anche nel corto termine, figuriamoci sul lungo....detto questo, non penso che ci sarà una ripresa, in verità nonpenso proprio se non quanto appena sopra indicato.. "..C'è una grande offerta e non si è più costrerti a comprare ciò che si trova, inoltre non c'è fretta si può scegliere con tutta calma ciò di cui abbiamo bisogno.." ralativamente vero! nella mia esperienza, fatte le debite scremature, tutta sta gran scelta non c'è (o forse è solo un fatto di aspettative). Fretta: indubbiamente si puà fare con più calma, senza però esagerare in quanto le cose migliori, presto o tardi, se ne vanno. E non è detto che vengono prontamente rimpiazzate.

0 0
Vote up!
Vote down!

"...fretta: indubbiamente si puà fare con più calma, senza però esagerare in quanto le cose migliori, presto o tardi, se ne vanno. E non è detto che vengono prontamente rimpiazzate..." io ho venduto per ricomprare a creta, purtroppo, per motivi vari, mi sono visto costretto a rimandare la cosa. Mi limito perciò a monitorare il mercato via web, e tramite un ai locale che è soprattutto un vero amico, oltre ad essere un collaudato professionista. Bene..credo che chiunque sia portato a pensare che comprare in grecia in questo momento dovrebbe essere una vera pacchia. Sbagliato! nei limiti del mio budget, c'erano 3-4 cose che mi interessavano..vendute tutte! e al momento non c'è nulla di paritetico. Per trovarle dovrei prendere in esame case da ristrutturare, ma è un'opzione che tenderei a scartare. I prezzi sono scesi poco malgrado il semi-default nazionale. Fino a qualche mese fa si poteva trattare bene, adesso, mi dicono, che anche questa festa è finita.

0 0
Vote up!
Vote down!

Vero! l'analisi di luk è buona. Buona, garbata, equilibrata e oggettiva.

0 0
Vote up!
Vote down!

La "crisi" di settore è data proprio dal comportamento delle banche. La bolla nel settore immobiliare è stata causata dal comportamento delle banche, confondete sempre causa e effetto, tante belle parole buttate al vento con la solita frase da mattonaro indefesso.

0 0
Vote up!
Vote down!

Si nota oltresì che ella mai mai replica con proprietà ai post indirittategli da altri utenti. Ma cosa fai l'avvocato? qui non sei in aula, parla come mangi .....

0 0
Vote up!
Vote down!

E allora lo specifichi. Se poi si vuole risultare credibili, meglio sarebbe esplicitarle queste isole di fantastica convenienza.. Nel 95% del territorio italiano, la bolla si sta piano piano sgonfiando, con ribassi superiori al 10%, forse è piu' conveniente indicare le zone dove i prezzi stanno tenendo. Le Isole di convenienza non esistono, almeno non ancora, esisteranno quando la crisi avrà finito il suo corso, e i prezzi saranno scesi di un bel 50%-60%. Per adesso chiunque compri si fa spennare, anche con uno sconto del 20%-30%, anzi come un gentile utente mattonaro faceva notare, con un prezzo inferiore del -20%,-30% sulla media di zona.

0 0
Vote up!
Vote down!

"...nel 95% del territorio italiano, la bolla si sta piano piano sgonfiando..etc..." solita storia si lancia il sasso, e poi si nasconde la mano. Si danno generiche certezze, ma non si è grado di compravarle. Nè di motivarle con verosimili argomentazioni. Si conclude col solito refrain che vuole un corrente compratore necessariamente un "pollo" , e questo indistintamente, senza distinguo nè eccezioni. Nel 2010 più di 600mila gli avicoli che hanno comprato...

0 0
Vote up!
Vote down!

State attenti signori, una delle tattiche piu' subdole degli AI, è di spaventarvi, facendovi credere che il mercato si sta riprendendo furiosamente, vi diranno dopo avere visto qualche casa proposta a prezzi maggiori della bolla, che nessuno vuole piu' trattare sui prezzi, e che la festa (ma quando è cominciata? io neanche me ne sono accorto) è già finita. Qualche giorno dopo avere fatto la paternale, che consiglio di sentirsi in venerante silenzio senza ribattere, fanno spuntare quella che loro definiscono l'ultima occasione per comprare bene, solitamente un immobile invenduto da anni con un prezzo leggermente inferiore agli altri. Cercheranno in tutti i modi di convincervi che quella sarà l'ultima occasione per voi di comprare.
Signori indipendentemente dal fatto che siate rialzisti o ribassisti diffidate del comportamento descritto sopra, stanno solo cercando di circuirvi, e soprattutto non comprate casa prima che ne abbiate viste un congruo numero, le prime che vi fanno vedere sono sempre gli scarti che nessuno vuole.

0 0
Vote up!
Vote down!

"...state attenti signori, una delle tattiche piu' subdole degli AI, è di spaventarvi, facendovi credere che il mercato si sta riprendendo furiosamente..." ai venditori dicono il contrario, ossia che non si batte chiodo e si deve pertanto svendere...

0 0
Vote up!
Vote down!


"...signori indipendentemente dal fatto che siate rialzisti o ribassisti diffidate del comportamento descritto sopra, stanno solo cercando di circuirvi, e soprattutto non comprate casa prima che ne abbiate viste un congruo numero, le prime che vi fanno vedere sono sempre gli scarti che nessuno vuole..."/em> oh...finalmente qualcosa di costruttivo. Così dovrebbe un forum immobiliare, un luogo virtuale dove anche scambiarsi le reciproche esperienze. Altro che la guerra fra venditori e compratori. Il "nemico" vero sono i mascalzoni, indipendentemente dal fatto che siano ai, proprietari o acquirenti. O tutti quelli che vorrebbero interessamente farci credere quello che non è.

0 0
Vote up!
Vote down!

Solita storia si lancia il sasso, e poi si nasconde la mano. Si danno generiche certezze, ma non si è grado di compravarle. Nè di motivarle con verosimili argomentazioni. Non ci siamo capiti allora, devi essere tu a dimostrare che in alcune zone i prezzi tengono, e non il contrario dato che ormai che i prezzi sono in lenta ma costante e robusta discesa è un dato assodato e indiscutibile.

0 0
Vote up!
Vote down!

"...non ci siamo capiti allora..." caro mutandaro (siccome io sono un "mattonaro" in ragione di una mia ipotetica proprietà immobiliare, colla stessa presunzione proprietale tenderei a definirla così) caro mutandaro, dicevo..io credo che invece ci siamo capiti benissimo..in termini generali ma non generalizzabili, i prezzi stanno scendendo..di quì a fantasticare immotivamente di -50,60% ce ne passa...così come non si può dare del pollo a chi compra, dandolo per scontato...o forse lei conosce le storie personali dei 600mila compratori del 2010?..

0 0
Vote up!
Vote down!

"...non ci siamo capiti allora..." caro mutandaro (siccome io sono un "mattonaro" in ragione di una mia ipotetica proprietà immobiliare, colla stessa presunzione proprietale tenderei a definirla così) caro mutandaro, dicevo..io credo che invece ci siamo capiti benissimo..in termini generali ma non generalizzabili, i prezzi stanno scendendo..di quì a fantasticare immotivamente di -50,60% ce ne passa...così come non si può dare del pollo a chi compra, dandolo per scontato...o forse lei conosce le storie personali dei 600mila compratori del 2010?..

0 0
Vote up!
Vote down!

Ai venditori dicono il contrario, ossia che non si batte chiodo e si deve pertanto svendere... ai venditori dicono solo la verità,daltronde se non hai offerte, non è certo colpa dell'ai che le straccia perchè non vuole vendertela, se non hai offerte è solo perchè chiedi troppo e basta. Il termine svendere è come sempre usato impropriamente, uno svende se accorda uno sconto superiore al 50% altrimenti vende adeguandosi ai nuovi prezzi di mercato. Cosa diversa, è come posso portare testimonianza, venirmi offerti certi appartamenti a X, e dopo circa un anno vederli andare via a X -20%, x -30%.

0 0
Vote up!
Vote down!

"...ai venditori dicono solo la verità,daltronde se non hai offerte, non è certo colpa dell'ai che le straccia perchè non vuole vendertela..." ah sì? e come fai saperlo per tutti gli 8mila comuni esistenti in Italia, e delle migliaia di agenti sparsi per l'Italia? a me, l'anno scorso, dicevano che non si vendeva. Allora gli facevo notare di questo o quello appartamento, nonchè della villetta di parenti, e di tante altro di cui, in una realtà di paese, si viene inevitabilmente a sapere.

0 0
Vote up!
Vote down!

Il samurai è decisamente sfigato, in paese tutti vendono tranne lui.

0 0
Vote up!
Vote down!

Ultimo dei samurai buongiorno, sono solo le 9.30 e hai già confezionato una decina di commenti, ovviamente in perfetto anonimato e con nomi diversi

0 0
Vote up!
Vote down!

È sconsolante prendere atto che quasi nessuno ha commentato l'interessante post di luk e invece si preferisce fare le solite beghe da lavandaie.

0 0
Vote up!
Vote down!

"...è sconsolante prendere atto che quasi nessuno ha commentato l'interessante post di luk e invece si preferisce fare le solite beghe da lavandaie...." è sempre così. i post più interessanti vengono per lo più regolarmente ignorati. Viceversa, quando si tratta di rappresentare l'italietta da avanspettacolo, ecco piovere post a catinelle. Ps. Per "interessante" non si intende qualcosa da condividere a tutti costi. Ma solo ciò che offre spunti di riflessione, o/e spaccati di verosimile realtà.

0 0
Vote up!
Vote down!

Ah sì? e come fai saperlo per tutti gli 8mila comuni esistenti in Italia buon senso mattonaro, solo buonsenso, cosa che tu visto i prezzi di vendita che vuoi spuntare, non ne sei per niente dotato.

0 0
Vote up!
Vote down!

Come volevasi dimostrare: italietta da avanspettacolo del mutandaro di turno...

0 0
Vote up!
Vote down!

Cmq signori volevo dire si che il mercato immobiliare é in flessone come prezzi ,le cifre esatte credo che dipendano da zona a zona, per mia esperienza personale posso parlare per Venezia e isole sono scese circa del 10% (ma certi ruderi a dei prezzi da non credere), ho la fortuna di essere giovane ed avere un'ottimo lavoro malgrado questo c'è una certa difficoltà ha dare un mutuo.

0 0
Vote up!
Vote down!

"...ho la fortuna di essere giovane ed avere un'ottimo lavoro malgrado questo c'è una certa difficoltà ha dare un mutuo...." ho delle domande, se hai voglia ti rispondere... sei single, oppure sposato/convivente? sei a contratto interderminato? anche con un garante avresti le stesse difficoltà? per il mutuo ti sei affidato ad un agente immobiliare, o hai fatto da solo?

0 0
Vote up!
Vote down!

Salve a tutti mi e' parso di capire tra i vostri messaggi che il mercato sta' scendendo allorra sono fritto perche' ....

0 0
Vote up!
Vote down!