Notizie su mercato immobiliare ed economia

Totoimmobiliare: di quanto scenderanno i prezzi delle case nel 2012

Autore: Redazione

Da alcune settimane a questa parte sembra essersi messa in atto una gara su chi lancia le previsioni più negative sul mercato immobiliare. La fibrillazione da imu è certamente responsabile e la situazione economica generale non aiuta. Tutti però sono d'accordo sono un punto: nel 2012 i prezzi delle case scenderanno

Ecco che cosa dicono alcuni analisti del settore:

Tecnocasa. Sono i più prudenti e vedono una discesa del 2%

Remax. Su una posizione intermedia, ipotizza cali del 5-10%

Ready's group. Sul lungo periodo il mattone non tradisce mai, ma fino al 2016 ci saranno dei cali graduali e costanti

Nomisma. Secondo il centro di ricerche del gruppo bolognese il mercato tiene finché la reale morosità delle famiglie non esploderà definitivamente. Le banche starebbero facendo il possibile per tenere sotto controllo i loro 400 miliardi di euro in crediti immobiliari, una buona parte dei quali è però a rischio. Nomisma ritiene inevitabile un'incidenza sempre più alta delle famiglie che non riusciranno a pagare il mutuo, con conseguenze dirette sui prezzi. Il mercato si riempirà, un po' come è successo in spagna, di case pignorate, a cui si sommeranno i beni dello stato in vendita e i 7-800mila alloggi nuovi in cerca di proprietario. Risultato: in alcune zone pacchetti di sconti del 20-30%

Fiaip. Tra domanda e offerta c'è una distanza del 20%. I potenziali acquirenti propongono sempre più spesso uno sconto del 25-30%, per arrivare al 20. I proprietari che non hanno problemi di liquidità o che sono consapevoli di avere un immobile nelle zone strategiche, semplicemente rifiutano e niente gli farà cambiare idea. Gli altri, dopo un primo rifiuto, se l'immobile resta per oltre sei mesi sul mercato senza segnali di miglioramento, entrano in trattativa

Adoc. Svalutazioni in concomitanza con le rate imu. -18% a giugno, -35% a dicembre

Censis. La previsione più radicale, con cali dal 20 al 50% per il settore immobiliare nel suo complesso

 

per commentare devi effettuare il login con il tuo account

Commenti

Da persona che cerca la prima casa ed ha i soldi per comprarla, vi dico che ho tanta paura di comprare oggi. Aspetterò almeno settembre, almenochè nel frattempo qualche proprietario decida di accettarmi una proposta di sconto del 20-25%.

Vi suggerisco di partecipare al sondaggio su questo articolo nel forum del sito finanzaonline.com/forum/immobiliare

0 0
Vote up!
Vote down!

Da persona che cerca la prima casa ed ha i soldi per comprarla, vi dico che ho tanta paura di comprare oggi. Aspetterò almeno settembre, almenochè nel frattempo qualche proprietario decida di accettarmi una proposta di sconto del 20-25%. Vi suggerisco di partecipare al sondaggio su questo articolo nel forum del sito finanzaonline.com/forum/immobiliare e fai bene, mai piu' soddisfare le pretese di questi mattonari mannari, uno sconto del 25%-30% è proprio il minimo da chiedere, io ci andrei un po' piu' pesante.

0 0
Vote up!
Vote down!

Sinceramente, io non ce l'ho ne con i mattonari, ne con le A.I. E ne con i costruttori, perche Ognuno fa il proprio lavoro. La lotta delle classi è finita con Mao e stalin. Io penso semplicemente al mio interesse cercando di comprare quando il ciclo sta al minimo...
...credo che quel minimo non sia ancora arrivato. Vedo 2 scenari:
1) Se i prezzi calano velocemente ci sarà una ripresa in un paio d'anni.
2) se la diminuzione Sara graduale allora non ci sarà risalita prima del 2016.

0 0
Vote up!
Vote down!

Credo che tutti gli ebeti, invidiosi e sicuramente di sinistra, siano tutti su queste pagine. Quelli che disprezzano quello che non possono avere.

0 0
Vote up!
Vote down!

Io sono di sinistra, non sono invidioso di quello che non posso avere perchè già ho quello che mi serve e guadagno bene, sicuramente più di te; se poi vogliamo metterla con i luoghi comuni penso che a destra si rubi di più, perchè così ci dicono le cronache di tutti i giorni, prescidendo, ovviamente, dalla scusa dei complotti e delle persecuzioni

0 0
Vote up!
Vote down!

Iniziamo col togliere di mezzo le agenzie immobiliari che non servono assolutamente a nulla e si prendono il 4%, tu vendi e io compro? ci contattiamo e trattiamo, a che cosa serve uno di mezzo che non fa altro che cercare di fregare l'acquirente e far perdere tempo al venditore?
E comunque anche in francia scoppierà la bolla immobiliare... poi tocherà a noi... chi prima chi dopo tocca a tutti, abbiamo esagerato!
Invece di litigare lo sapete che molto probabilmente i palazzinari non pagheranno l'imu di tutte quelle case che hanno costruito senza criterio??? questo vi dovrebbe far arrabbiare...

0 0
Vote up!
Vote down!

Ma che c'entra minacciare i "mattonari" di non pagare l'affitto?

Ma che minchiata è?

Parliamo di cose serie per favore e che possano agiungere valore, in caso contrario temo che abbia parzialmente ragione l'anonimo #48

0 0
Vote up!
Vote down!

20 30 50 %... previsioni di calo... a me non sembra di vederne. Abito in centro a Roma in affitto e i prezzi per comprare- che dio li benedica- sono alle stelle

0 0
Vote up!
Vote down!

Credo che tutti gli ebeti, invidiosi e sicuramente di sinistra, siano tutti su queste pagine. Quelli che disprezzano quello che non possono avere. Mattonaro nessuno disprezza niente, siamo pero' tutti consapevoli che il repricing dimezzerà il valore dei vostri immobili nel brevissimo. Personalmente, ritengo ignobili tentativi di truffa molte delle proposte immobiliari che ci sono in giro, e richiederebbero il deciso intervento delle istituzioni.

0 0
Vote up!
Vote down!

-20% , - 50% e la madonna dove siamo!!! qui si fa terrorismo mediatico!!!!!!!!!!

0 0
Vote up!
Vote down!

-20% , - 50% e la madonna dove siamo!!! qui si fa terrorismo mediatico!!!!!!!!!!
................
Pensa che in usa hanno fatto peggio..
Ma si sa che noi abbiamo un'economia molto migliore...

0 0
Vote up!
Vote down!

I prezzi delle case non crolleranno mai! mai !!!!!!!
È cosi fin dalla notte dei tempi, delle prime caverne. Rassegniamoci.

0 0
Vote up!
Vote down!

Prezzi delle case non crolleranno mai! mai !!!!!!! è cosi fin dalla notte dei tempi, delle prime caverne. Rassegniamoci. --------------- Si... e poi c'era la marmotta che confezionava la cioccolata... ---- iMMOBILI, gIU' I PREZZI IN QUASI TUTTE LE CITTA' 24 ottobre 1993 — pagina 44 sezione: eCONOMIA Roma - La crisi del mercato immobiliare ha portato a un deciso e in qualche caso vertiginoso calo dei prezzi delle case: Palermo e Roma, che in termini reali (cioè depurati dell' inflazione) hanno registrato un calo medio dei prezzi del 24,5 e del 21,6%, guidano la classifica delle città ribassiste. E' quanto emerge da un' inchiesta realizzata dal settimanale il Mondo sull' andamento dei prezzi immobiliari nei 20 capoluoghi regionali che sarà pubblicata nel numero in edicola domani. Secondo l' indagine, dopo Palermo e Roma, nella classifica delle città che hanno registrato un calo dei prezzi seguono: Bologna (19,6%), l' Aquila e Torino (17,4%), Firenze (15%), Bari (14,7%), Milano e Potenza (13,8%), Ancona (12,8%), Aosta, Campobasso e Perugia (9,5%), Genova (7,5%), Cagliari (6,1%), Napoli (5,6%), Trieste (4,5%). Il settimanale mette in risalto anche che in tre città si è registrato un aumento dei prezzi medi dell' ultimo anno, dovuto però a motivazioni esclusivamente locali. A Venezia i prezzi sono aumentati del 6,6%, a Trento del 7,1% e a Catanzaro del 17,9%. "Una caduta così accentuata delle quotazioni immobiliari non si verificava da dieci anni - scrive il Mondo - e per chi ha capitali da investire, consigliano gli esperti interpellati, questo è il momento giusto per approfittare delle buone occasioni che offre un mercato in ribasso".

0 0
Vote up!
Vote down!

Una percentuale non significa niente..c'è chi cala del 50% , chi aumenta del 40%, e vi posso garantire che succede...

0 0
Vote up!
Vote down!

Una percentuale non significa niente..c'è chi cala del 50% , chi aumenta del 40%, e vi posso garantire che succede...
...................................
Io aumento del 3000% che mi frega!!!

0 0
Vote up!
Vote down!

Oh poveri mattonari italici, antepongono il mattone davanti a tutti, davanti al proprio benessere e davanti a quello dei loro figli, mi fate veramente pena. Adesso che il mattone si sta sgretolando ne vedremo delle belle, e io non vedo l'ora.

0 0
Vote up!
Vote down!

Io continuo a vendere agli stessi prezzi del 2008, e i miei immobili vanno a ruba?
Qualcuno mi spiega come è possibile ?!?!?

0 0
Vote up!
Vote down!

Oggetto: i: tenerife= L'Eterna primavera

Passa parola.......grazieèè = dOVE è sEMPRE PRIMAVERA..? Ma alle Canarie Tenerife !! Detta anche la "Miami" d'Europa.......

Svendo /AFFITTO x motivi famigliari Appartamentino in Residence composto da Tinello con divano letto, con cuoci vivande, 1 camera letto, bagno, balcone, con sovrastante Piscina, spazio giochi, solarium con vista panoramica, bar ristoro, in una zona tranquilla ma servita da ogni confort, a solo 700/800 mt dalla passeggiata mare, dal centro Città, dal porto e spiaggia de Los Cristianos a Tenerife dove è sempre Primavera……a 2 passi dalla "Movida" de Las Americas.....x info tel. 0034-644 131777 = Uff. 0034- Mails: carro1959@hotmail.com sig, andrès per conto di Graziano

Oppure :ciano-s@live.it

Ma PERMUTEREI anche con appartamentino in Varese e o provincia

0 0
Vote up!
Vote down!

I prezzi delle case non crolleranno mai! mai !!!!!!! è cosi fin dalla notte dei tempi, delle prime caverne. Rassegniamoci. Ma da dove cazzo arriva questo.... mattttttttttttttttooooooooonarrrrrrrrrrroooooooooooooo svegliati, il banchetto è finito, adesso ti tocca sparecchiare, anche se sei arrivato in ritardo e non hai mangiato niente.... m

0 0
Vote up!
Vote down!

Mattonariiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
La feste è finitaaaaaaaaaaaaaaaa

0 0
Vote up!
Vote down!

Io continuo a vendere agli stessi prezzi del 2008, e i miei immobili vanno a ruba? io continuo a fottere come nel 2006, e il mio cazzo va a ruba, sapete indicarmi il motivo?

0 0
Vote up!
Vote down!

Vedo con molto dispiacere che pochi hanno citato i vari indici per il App/deprezzameto delle case, economist e molti altri disponibili online. Dubito che in Italia vi possa essere un deprezzamento del 20% nei prossimi 5-6 anni. Molto dipendera' dalle condizioni economiche degli acquirenti. Personalmente, ho vissuto in Spagna, uk, canada, e adesso mi trovo negli states, los angeles. Il deprezzamente e' avvenuto principalmente su certi tipi di immobili. West la per esempio ha mantenuto il valore, mentre le aree periferiche hanno perso fino al 20 -25%. In compenso, gli affitti nelle aree centrali delle grandi metropolitane e' schizzato alle stelle. A meno di 1400 non trovi un bilocale a los angeles. Ny si parte dai 2000 cifra tonda. In spagna gli immobili stanno iniziando a calare vistosamente, niente di paragonabile con l'irlanda. In linea di massima il mercato in italia e' inflazionato di un 10% secondo numerose stime. Se la variabile del governo, con eventuale aumento di tassazione IMU avesse l'effetto di aumentare le vendite, allora si potrebbe assistere a un ribasso piu'marcato. Ma chi non ha fretta, o non vuole diversifcare il suo portafoglio, bhe, puo aspettare quanto vuole prima di vendere...

0 0
Vote up!
Vote down!

Signori...ma vi rendete conto di cosa significherebbe un vero calo del 50% dei prezzi delle case ??? significherebbe "guerra civile", voi dovete pregare che ciò non avvenga, altrimenti vi svegliate con case che costano 10.000 euro ma con stipendi da 50 euro al mese...se vi va bene e con negozi vuoti (quei pochi che riuscirebbero a retare aperti), sanità assente, criminalità alle stelle. Pregate qualsiasi dio che il comparto immobiliare regga, perchè in un paese come l'Italia, se il comparto immobiliare va a rotoli...significa che l'economia dell'intera nazione s'è fottuta allora avreste altri problemi, altro che comprare casa a sconto, dovreste preoccuparvi di difendere le scatolette di fagioli con pistole e fucili, perchè questo sarebbe lo scenario reale !!!

0 0
Vote up!
Vote down!

Signori...ma vi rendete conto di cosa significherebbe un vero calo del 50% dei prezzi delle case ??? significherebbe che chi ha acquistato per abitarci, indipendentemente dal periodo, non glie ne importa nulla perché non deve vendere. Chi ha acquistato molti anni fa e deve vendere, comunque non ha perso. Chi ha acquistato pochi anni fa e deve vendere perderà soldi e da questa esperienza imparerà a ragionare con la testa propria. Notai, agenzie, banche e costruttori guadagneranno meno. La gente in generale avrà più soldi da investire in altri servizi e/o prodotti e favorirà la ripresa dell'economia oltre a migliorare la propria qualità della vita. Tutti i costruttori furbi che volevano speculare sulle vite degli altri e chi pensava di sistemarsi vendendo quattro calcinacci dovrà pensare seriamente a come guadagnarsi da vivere....sarebbe una rivoluzione....culturale ed attesa!!!! e non una guerra civile come pochi "disinteressati" vorrebbero far credere. P.s. Io nell'azienda in cui lavoro, oltre ad occuparmi di cose differenti, ogni due anni cambio lavoro. Capisco che ci sia gente, molto limitata e che sa fare una sola cosa, ma questo non può essere l'impedimento ad un cambiamento oggi necessario più che mai

0 0
Vote up!
Vote down!

Gesù questo è terrorismo, comunque nessuno ci può costringere a comprare casa come nessuna può costringere il venditore ad abbattere il prezzo

0 0
Vote up!
Vote down!

Seriamente credo che i prezzi caleranno rispetto al 2011 di un 12% mentre nel 2013 arriveremo ad un 20/25%, sempre rispetto al 2011.
Se confrontiamo invece con i prezzi del 2007 (considerato come potere reale di acquisto) i prezzo avranno una flessione nell'ordine del 30/35%.
Nel 2014 ci sono possibilità di una ripresa sia economica che dei prezzi degli immobili ma per tornare a livelli del 2007 pur essendo ottimisti ci voranno almeno 20 anni.

Francamente mi ritengo molto fortunato ad aver venduto tutto (tanne la prima casa) tra il 2006 e il 2011 (ultimo immobile venduto con non poche difficoltà il mese scorso....20% rispetto a quotazione 2006), con quello che ho venduto e reinvestito già oggi potrei ricomprarmi tutto il venduto e vivere cmq di rendita con quello che mi avanza (mi spiace dirlo ma è così..)

Purtroppo quelli che realmente pagheranno con le lacrime la svalutazione sono tutti quei giovani che tra il 2001 e il 2007 hanno comprato casa con mutui di 30 anni e che si troveranno dopo anni di rate a dover ancora pagare 100 quello che in mano loro ora vale 50, molti potrebbero essere portati ad abbandonare i loro immobili lasciandoli alle banche e andare a vivere in affitto.

Per chi invence possiede immobili di famiglia o grandi possedimenti francamente non vedo il problema se il mercato cede un 20%...gli immobili sono e restano la più grossa spesa che si deve affrontare (chi vuole..) nell'arco della propria vita....chi vende per monetizzare cmq porterà a casa un vitalizio o potrà ricomprare alle stesse condizioni un immobile analogo, sopratutto chi ha in mente di vendere casa per comprarne una più grande ne godrà perchà la differenza di prezzo da sborsare sarà più esigua, quindi anche chi vede i propri risparmi in immobili da destinare ai suoi figli non deve proccuparsi più di tanto perchè se i suoi figli potranno comprare case con 10 anni di stipendio anzichè 30 come ora non sarà di certo un dramma anzi...e chi lascierà ai suoi figli una casa....sempre una casa gli lascierà indipendentemnte che questa valga 10 o 15.

La cosa che mi preoccupa un può più seriamente è quello che potrebbe capitare in alcune zone....se a Roma o Milano o Napoli ecc i prezzi scendono del 30% cmq le imprese avranno margini di guadagno rispetto ai costi (perchè ovviamente caleranno anche i valori dei terreni) quindi si continuerà a costruire e ristrutturare mantenendo l'indotto...ma nelle zone dei piccoli centri e relative provincie dove i prezzi di vendita garantiscono già ora ricavi esigui (20% di utili o meno ) se si verificasse anche in queste zone un calo del 40% cosa accadrebbe?...le imprese non avrebbero più interesse a costruire, i paesi andrebbero incontro a un pogressivo degrado urbano e le industrie locali che lavorano nel settore chiuderebbero...perdita di posti di lavoro e povertà diffusa, effetto domino anche alle imprese non collegate all'immobiliare mancanza di introiti anche per i comuni, mancanza di servizi, delinquenza...questo mi preoccupa

0 0
Vote up!
Vote down!

Si fa un gran parlare di riduzione dei prezzi degli immobili ma vi rendete conto alle tante bastonate che hanno preso gli investitori in borsa? Allora,viva il mattone!!! è la scelta vincente in quanto l'investimento lo tocchi con mano... e con i piedi.
Ciao e riflettete!!!!

0 0
Vote up!
Vote down!

Si fa un gran parlare di riduzione dei prezzi degli immobili ma vi rendete conto alle tante bastonate che hanno preso gli investitori in borsa? Allora,viva il mattone!!! è la scelta vincente in quanto l'investimento lo tocchi con mano... e con i piedi.
Ciao e riflettete!!!!
.................
Allora investi perchè non investi in pezzi di deserto del sahara? anche quello lo tocchi con mano... e con i piedi.
Ciao e rifletti tu sul fatto che investire ora nel mattone significa perderci.

0 0
Vote up!
Vote down!

Cari mattonari,

Ma perché insistete nel voler guadagnare mediante gli immobili? Immagino che voi siate "mattonari" medi (non grossi imprenditori, altrimenti non avreste neanche tempo per stare qui), ebbene, se avete 200/300.000 euro da investire, perché insistere nell'immobiliare? Non avete altre possibilità?

Perché dovete affamare le famiglie che per comprare i vostri immobili devono dissanguarsi per 30 anni?

Ben venga il calo dei prezzi, servirà a diversificare le attività, e a farvi capire che è impossibile guadagnare senza muovere il didietro....

0 0
Vote up!
Vote down!

Condivido perfettamente il pensiero dell'utente n. 72!!

0 0
Vote up!
Vote down!

Siamo realisti:

- Oggi i giovani hanno lavori perlopiù precari e devono adattarsi a cambiare sede e città;

- I risparmi delle famiglie si stanno drammaticamente riducendo;

- I lavori fissi (vedi amministrazione pubblica) diminuiranno sempre di più (visto che dobbiamo ridurre la spesa pubblica);

- Le banche danno i mutui con sempre maggior difficoltà e al massimo all'80% del valore dell'immobile (e non accettano neppure altri immobili come garanzia!)

Insomma, in queste condizioni, come si può pensare che una famiglia riesca a impegnarsi a pagare un mutuo per 30 anni? gli unici che potranno comprare sono i cinesi (vi piaccia o meno.....) i prezzi dovranno necessariamente calare ... necesse est...

0 0
Vote up!
Vote down!

Già ci sono una infinità di gufi che non vedono l'ora di fare le cassandre...non metteteci pure voi...pensate e comunicate positivo perchè il popolo italiano è già catastrofico per natura...se dite che scarseggera lo zucchero vedrete che faranno incetta dello zucchero e così via...fare come berlusconi no ma nemmeno piangersela... il mondo ha girato sempre così e lo farà sempre...semmai le case potranno avere un leggero calo di prezzo nei luoghi dove sono le seconde case e cioè nei posti di mare e di montagna...per il resto il mattone è sempre il mattone in Italia e semmai una eccessiva costruzioni di case potrà produrre ciò...questo è tutto...

0 0
Vote up!
Vote down!

Semmai le case potranno avere un leggero calo di prezzo nei luoghi dove sono le seconde case e cioè nei posti di mare e di montagna...per il resto il mattone è sempre il mattone in Italia e semmai una eccessiva costruzioni di case potrà produrre ciò...questo è tutto... si, questo è tutto... tutto quello che pensi tu. Infatti i prezzi possono rimanere quelli che dici ma senza una riduzione di prezzo gli appartamenti non se ne vendono, né a Roma, né a Milano, né da qualsiasi altra parte e lo sai perché? perché se cinque o più anni fa era da folli comprare ai prezzi di allora con i mutui che davano le banche e con una situazione nettamente migliore, figuriamoci ora col tasso di disoccupazione, la pressione fiscale e i tassi di interesse che applicano le banche sui prestiti che concedono. Se aggiungiamo poi l'invenduto allora ci si rende conto che le tue idee sono solamente le tue idee e non hanno nulla a che vedere con la realtà. ma pensi davvero che oggi chi può comprare una casa anche nei posti più "prestigiosi" (termine che mi sta veramente sul c....o perché ampiamente utilizzata negli annunci per rifilarti catapecchie al doppio del loro valore di mercato) è disposto a pagare a occhi chiusi senza chiederti uno sconto almeno del 25% rispetto ai prezzi del 2007? ADESSO CHI COMPRA SA BENISSIMO DI ESSERE UNO DEI POCHI AD AVERNE LA POSSIBILITà e si comporta di conseguenza. Se c'è chi non accetta non c'è problema: chi deve vendere si tiene casa e ci paga le tasse, chi può comprare va dove vuole con i soldi (e il più delle volte con una notevole rendita se ben investiti) e farà un'offerta a qualcun altro perché oggi mi sembra sia finita da un pezzo l'epoca nella quale ci si doveva innamorare di una casa per comprarla (ovviamente strapagandola)

0 0
Vote up!
Vote down!

Abbiamo un surplus di case sfitte e invendute di 120.000 case (nuove), ma stiamo scherzando? se volete, ci raccontiamo le barzellette, ma se dobbiamo fare un discorso serio, allora è diverso....

Sono realista, non faccio il gufo!

0 0
Vote up!
Vote down!

E aggiungo che ai confini di Milano il costruttore offre mutui superstracciati a 390 euro al mese.......

0 0
Vote up!
Vote down!

Per anonimo n. 81: lo sai che senza mutuo, almeno 3/4 della popolazione sarebbe completamente impossibilitata a comprare casa? Credi che tutti abbiano 100.000/200.000 Euro in contanti? Ma dove vivi, nel regno di berlusconia?

0 0
Vote up!
Vote down!

I commenti ormai sono un delirio continuo.
Guelfi e ghibellini, italiani non si cambia. NOn sono di nessuna fazione ma ho un opinione che magari piace ad alcuni ed altri no.
E' evidente che l'economia italiana è incagliata con i valori immobiliari non sostenibili per il pil che l'Italia produce. La maggior parte delle risorse sono investite in immobili e sottratte all'economia che produce ricchezza e benesse in senso lato. Mi spiego l'edilizia lo fa, considerando l'indotto, ma lo fa solo in fase iniziale e accentrando troppo le ricchezze verso alcuni soggetti a scapito di moltri altri che devono pagare mutui al limite della denuncia rinunciando a tutto il resto. E' preferibile mettere in circolo soldi per attività economiche che creano lavori dei più diversi tipi che invece darli in mutui salatissimi che ingrassano il costruttore e pochi altri. Chi vi governa l'ha capito, chi è fuori dal vostro paese ( che è con il più alto valore superfice/cemento d'europa ) l'ha capito. Solo l'80% degli italiani, come l80% dei greci e l'80% dei portoghesi (che strana analogia vero??) di proprietari non l'ha capito. Lo capira suo malgrado.

0 0
Vote up!
Vote down!

Ho due figli cerco casa a Roma in centro dove lavoro cosi vendo pure l'automobile mi sono guardato in giro , mi bastano 90-100 mq non voglio un attico mi sono sentito chiedere 1.200.000 di € mi dovrebbero dire anche dove posso fare una rapina, ma come può fare un padre di famiglia con due figli ad accantonare tale cifra? è vero Roma ladrona

0 0
Vote up!
Vote down!

Terrorismo? è semplice realismo.... i prezzi delle case (grazie anche all'introduzione dell'euro e del mancato controllo) si sono gonfiati a dismisura, oltre il valore reale. Ora, a causa della crisi, i prezzi si stanno (giustamente) ridimensionando.

0 0
Vote up!
Vote down!

Gesù questo è terrorismo, comunque nessuno ci può costringere a comprare casa come nessuna può costringere il venditore ad abbattere il prezzo ridicolo mattonaro il mercato ti costringe a calare i bragoni se vuoi vendere. L'alternative è tenerti sul tuo ormai gobboso groppone il maleodorante tugurio, quello di certo nessuno puo' impedirtelo, per il momento......

0 0
Vote up!
Vote down!

Credo che la situazione cambierà solo a DICEMBRE 2012...per il momento sia i mattonari che i "compratori in attesa" possono stare tranquilli, la situzione è in stallo per altri 6-7 mesi!

0 0
Vote up!
Vote down!

Cari "mattonari", se in Italia ci fosse una politica seria di social housing, ve li potreste scordare i vostri guadagni strepitosi....

0 0
Vote up!
Vote down!

Cerco casa da qualche mese in zona Roma est. Le minime e non significative riduzioni di prezzo che ho notato riguardano le zone fuori dal gra, es. Ponte di nona (e qui forse qualcosina in più dai costruttori). Per il resto non ho visto evidenti cambiamenti.
Ad es. Ho visitato un bilo a colli aniene da 40mq a 200k: ridicolo!!! palazzina di 20 anni, costruita con agevolazioni, sempre affitto e quindi sgarrupato. E dopo averci guadagnato per tutto questo tempo il proprietario vorrebbe guadagnarci ancora...
Se i proprietari non la smettono di fare i gargarozzoni, quà non si muove niente!!!
Bisognerebbe sfondare di tasse le seconde case sfitte

0 0
Vote up!
Vote down!

Nessuno si illuda di ottenere sconti a due cifre sui prezzi delle case. Sul mercato c'è tanta monnezza e solo su quella si otterranno sconti. Le belle case nei centri storici non caleranno mai. Ve lo sognate il 20% che si sente in giro. Vivo a Latina e credetemi la città è piena di gru con prezzi che vanno dai 3000 ai 4000 al mq. Provate a chiedere sconti a due cifre alle imprese.............

0 0
Vote up!
Vote down!