Notizie su mercato immobiliare ed economia

Tecnocasa, comunque vada comprare è meglio che affittare

Autore: Redazione

Se gli italiani tornassero ad avere le condizioni favorevoli, lavoro e mutui in testa, comprerebbero casa come prima. E secondo uno studio di Tecnocasa farebbero bene. Il franchising che opera da anni nel settore presenta un rapporto in cui, numeri alla mano, si dimostra come l'acquisto sia migliore dell'affitto

Per farlo Tecnocasa prende come modello un appartamento bilocale a Milano di 52 mq situato in zona semicentrale a Milano

Acquisto

L’immobile costa 255mila euro e l’acquirente accende un mutuo a tasso fisso di 25 anni che finanzia il 65% del valore, pagando una rata di mutuo di 1067 euro. Possiede quindi un capitale a disposizione di 95mila euro. L’importo del mutuo comprende anche le spese legate all’acquisto dell’immobile: notaio, intermediazione immobiliare, imposte e bolli

Paga quindi i costi legati all’acquisto della casa e all’accensione del mutuo e avrà un beneficio fiscale grazie alla detrazione degli interessi passivi. Inoltre dovrà pagare le spese di gestione dell’immobile (manutenzione straordinaria e assicurazione). Per calcolare il valore futuro dell’immobile si considera una rivalutazione annua pari alla media dell’indice istat degli ultimi 10 anni

Affitto

Chi sceglie la locazione paga un canone mensile iniziale di 800 euro. Il capitale a disposizione (di 95mila euro) viene investito in un btp a 25 anni. L’affitto sarà aggiornato ogni anno in base all’indice istat. L’inquilino dovrà pagare annualmente la registrazione del contratto di locazione

Le differenze

Il modello proposto considera la differenza tra i canoni di locazione e le rate di mutuo. Per esempio, nel primo anno ci sarà una differenza positiva per il locatario (che spende 800 euro al mese contro una rata mensile di 1067 euro per il proprietario). Tale differenza sarà investita in un conto corrente bancario ordinario con tasso di remunerazione dello 0,35% lordo. Allo stesso tasso si investe l’eventuale differenza tra i costi di gestione dell’immobile, i costi della locazione e il beneficio fiscale per la detrazione degli interessi

Risultato finale

Dopo 25 anni, all’estinzione del mutuo, tecnocasa calcola il guadagno ottenuto da entrambi:

Proprietario (valore futuro immobile – rate del mutuo) = 103.251 euro
Inquilino (capitale investito – canoni di locazione + eventuale differenza rata mutuo/canone e altri costi benefici) = – 18.407 euro

Naturalmente si possono fare infinite osservazioni:

- Non è detto che l'aumento istat corrisponda alla realtà, anche se nel lungo periodo spesso è così

- In caso di perdita del lavoro chi è in affitto può cercarne uno in un altro posto con meno vincoli (ma chi è proprietaro può affittare o vendere)

- Non si possono prevdere al 100% i costi straordinari né quelli fiscali

Tuttavia, rispetto all'età della pensione, avere una casa di proprietà è un gran vantaggio, soprattutto considerando gli assegni futuri. Tu come la pensi? scrici i tuoi commenti nel forum

per commentare devi effettuare il login con il tuo account

Commenti

Dipende: se le case salgono di valore sì, ma dato che credo che scenderanno, immagino che non convenga; provo a spiegarlo con un esempio:

Se comprassi oggi con un capitale ipotetico di 60.000 euro, un immobile di 300.000 a Milano (comprensivo di tutte le spese) dovrei accendere un mutuo all'80%; alla banca devo restituire 240.000 + interessi, ossia almeno 370.000 euro.
Se tra 3 anni il valore degli immobili scende di 20.000 euro (ipotesi più che plausibile), io sono riuscito a conservare altri 10.000 euro, dovrei accendere un mutuo ad un tasso inferiore (forse 75% ma non voglio fare i calcoli) e restituire i 210.000 + gli interessi ossia circa 325.000 euro.
In breve, in 3 anni avrei pagato sì 28.800 euro di affitto, ma contemporaneamente dovrei restituire alla banca 45.000 euro in meno. Quindi ci ho guadagnato 16.000 euro!!!!

I calcoli sono molto approssimativi, ma l'idea di fondo vale..

0 0
Vote up!
Vote down!

Come al solito i ragionamenti con i numeri che fanno comodo.
Nella differenza è stato considerato il rendimento dei btp a 25 anni? i btp rendono tranquillamente 5.25% lordo annuo = 4.5% netto (95.000 x 4.5% = 4.275 euro di interessi annui = 5.34 mesi di affitto)
Non è stato inoltre considerato che i btp puoi rivenderli quando le quotazioni sono più alte di quando acquistati. I btp con scadenza nel 2029 IT0001278511 erano quotati nel settembre 2011 l'89% del valore nominale, due giorni fa sono arrivati a 109.13% quindi chi ha comprato 95.000 li ha pagati circa 84.600 euro e ha potuto rivenderli a 103.600 euro con un guadagno al netto della tassazione al 12.5% pari a 16.700 euro in un anno e mezzo e 6400 euro di interessi per un anno e mezzo... in totale (16.700+6400)/800 = 29 mesi di affitto

0 0
Vote up!
Vote down!

Una rondine non fa primavera. Io con il mio acquisto immobiliare del 2000 ho fatto meglio di ogni btp nonstante la stasi delle quotaioni attuali e me lo sto pure odendo e lo lascerò ai miei nipoti. Un bel regalino ai miei nipoti : sono proprio contento.

1 1
Vote up!
Vote down!

Ma infatti il tuo acquisto l'hai fatto 13 anni fa e, da allora, le cose sono appena un po' cambiate ma... giusto poco poco!

0 0
Vote up!
Vote down!

Sei un debole in lettura ed in matematica. In 13 anni il mio investimento è ancora validissmo : l'incremento è di quasi 10 volte con le quotazioni basse di oggi. Era arrivato a molto di più. inoltre è 13 annin che non pago affitto, ma solo ici, ora imu e le altre imposte. Magari avessi potuto comprare comprare altri immobili.quanto sei superficiale e scontato !

0 0
Vote up!
Vote down!

Per curiosità, hai comprato in euro o in lire?

0 0
Vote up!
Vote down!

Fatti un pò di conti tu. S non arrivi a questo cosa vuoi capire di altro?

0 0
Vote up!
Vote down!

Sei un debole in lettura ed in matematica. In 13 anni il mio investimento è ancora validissmo : l'incremento è di quasi 10 volte con le quotazioni basse di oggi. Era arrivato a molto di più. inoltre è 13 annin che non pago affitto, ma solo ici, ora imu e le altre imposte. Magari avessi potuto comprare comprare altri immobili.quanto sei superficiale e scontato ! In matematica non credo proprio visto che ho una laurea in ingegneria e un diploma posta lauream. Comunque per la cronaca ho scritto io il commento n°2 e 4 ed i conti, tra l'altro so farmeli veramente molto bene. Per la cronaca dici di aver fatto meglio dei btp dal 2000 ad oggi. Io ti ho solo risposto che ora questa situazione si sconta infatti se tu dal 2000 ad oggi hai investito 1 e ti ritrovi 5 di certo, facendo lo stesso investimento tra 13 anni ed investendo 5, non ti ritroverai 25. Alla faccia del fatto che io sono un debole in lettura, in matematica (cosa che ovviamente ti si addice notevolmente, oltre l'appartenenza a quell'"orda di barbari" che vivono in simbiosi con i loro mattoni, abbastanza limitati di cervello che non sanno guardare più in là della larghezza di un mattone)

0 0
Vote up!
Vote down!

Come in tutti i campi professionali ci sono i bravi ed i meno bravi. Io ti collocherei fra i meno bravi. Ma è una mia valutaione.
Dopo la laurea cosa hai fatto ? ti sei impiegato da qualche parte ? un mio amico, laureato in ingegneria meccanica, ha fatto l'insegnante di di qualcosa di tecnico in un istituto tecnico ed ora è pre-pensionato e va a fare la spesa per la moglie.
Quindi avrebbe senso parlare di curriculum completo.
Nella tua mente di ampie vedute, da cosa deduci che io vivo in simbiosi con i miei mattoni e simile ?
Ogni proprietario di immobili ha il diritto di vedere salvaguadato il suo patrimonio, che spesso è piccolo, dalle fameliche bocche dei poltici, con barche e diamanti in tanzania.

1 1
Vote up!
Vote down!

Ed infatti è proprio così: è una tua personalissima, e completamente sbagliata, valutazione.
Io mi sono laureato nel 1997 a la sapienza in ingegneria in 6 anni con 106
Primo impiego: azienda ex-americana a Rieti nel settore dei semiconduttori. Mentre lavoravo ho studiato per un diploma post lauream in telecomunicazioni.
Appena conseguito il diploma ho cambiato lavoro e sono andato a Genova in un'azienda allora anglo italiana che lavorava per i militari e per il settore delle telecomunicazioni civili (gsm e ponti radio).
Dopo 11 mesi nel 2001 sono tornato a Roma a lavorare in direzione generale nella prima azienda al mondo che ha fornito un servizio di telefonia di terza generazione.
Da 8 anni lavoro in una multinazionale che fa forniture e servizi di rete per tutti gli operatori tlc italiani ed esteri, nel settore tecnico di sviluppo della rete configurazione di siti di terza generazione sia di quarta (lte) in tecnologia ip (protocollo internet senon lo sai).
Ed ho anche il tempo di gestirmi il mio patrimonio finanziario.
Visto che io con l'estero ci lavoro tutti i giorni dal 2000, e sono in contatto anche quando sono in vacanza, ti dico chiaramente che la tua visione è totalmente fuori dal tempo, oltre che sbagliata, e se sapessi ascoltare chi sa qualcosa più di te eviteresti di fare brutte figure

0 0
Vote up!
Vote down!

Ma non perdere tempo a rispondere a quel fantomatico esperto....è solo un mattonaro o peggio un troll che millanta lauree fantomatiche all'Università di nonna papera.....o percorsi imprenditoriali simil Gates....in realtà è il solito personaggio che ha ereditato 4 mattoni e non sapendo che cazzo altro fare nella vita vive nell'ansia che i suoi mattoni non trovino più acquirenti

0 0
Vote up!
Vote down!

Qui tom gates ( cugino di bill ). Non ho ereditato ancora nulla e mi dispiace. Appena eredit0 non scriverò più sul forum, perchè voglio dedicare tutto il mio tempo a godermi la vita, come i senzatetto ( ma i tetti li ho, così è più facile ). Non ho ansia di nulla sono quasi mezzo morto e so che non posso consumare quello che possiedo. Rosica un pò.......

1 1
Vote up!
Vote down!

Se gli italiani tornassero ad avere le condizioni favorevoli, lavoro e mutui in testa, tornerebbero probabilmente a comprare casa come prima e *se* mio nonno avesse le ruote, sarebbe una carriola!

1 1
Vote up!
Vote down!

Calcoli a pene di bassotto.

E perché mai chi va affitto dovrebbe tenere la differenza affitto-mutuo in un conto corrente con rendita a 0,35% e non comprare anche con quelli titoli di stato?

0 0
Vote up!
Vote down!

Ahah, grande!

0 0
Vote up!
Vote down!

Se gli italiani tornassero ad avere condizioni favorevoli ossia :

1 - aumento degli stipendi del 25% e mantenimento dei prezzi nominali attuali delle case (la vedo molto dura)

O

2 - riduzione reale del 25% del costo delle case (cosa più credibile nel medio termine)

O

3- mutui a tasso zero e al 100% del valore della casa (ipotesi fantascientifica)

Io propendo per la seconda ipotesi , a meno di miracoli (punto 1 e/o 3)

In altri termini, il mercato immobiliare è morto.

0 0
Vote up!
Vote down!

E comprateli allora.....buon acquisto!!

0 0
Vote up!
Vote down!

Oste, il vino è buono? Questi di tecnocasa sono ridicoli ed il prospetto economico fatto è una buffonata... ma poi non li capisco, coi loro amici palazzinari in questi anni avranno grattato talmente tanto da poter vivere di rendita sgommando con i loro Suv davvanti alle case dei babbei da 1.300€ al mese con mutui 30 ennali... perchè non si levano semplicemente dalle palle e si godono i loro bei soldini?

-1 1
Vote up!
Vote down!

"......ma oggi è il giorno dell’arrivo del Galaxy S4, la nuova corazzata coreana che sembra già sulla buona strada per battere i record del precedente S3. Record che intanto Samsung sfodera sul piano finanziario, facendo segnare utili netti per 7.150 miliardi di won (6,44 miliardi di dollari) a gennaio-marzo, in rialzo del 42% sui 5.050 miliardi di 12 mesi fa. I ricavi salgono a 52.870 miliardi (+16,8%) e gli utili operativi a 8.780 miliardi (+54,35%)."

E qui in Italia ancora a parlare di calce e mattoni da sostenere.....questo paese ha il declino assicurato.

0 0
Vote up!
Vote down!

Domenica, 28 aprile 10:33 anonimo esperto italaino a.e.i. Risponde a anonimo sta andando male tutta l'Italia, perchè il mattone è in crisi, tartassato da politiche governative sbagliate. Correggo. L' Italia sta andando peggio di tutti perchè l' unico "investimento" che ha in mente l' italiota medio è quello di bloccare l' 80% del patrimonio famigliare nell' acquisto di una casa che quando va bene vale la metà di quello pagato. Fortunatamente il giochino si è rotto, non perchè l' italiota medio abbia iniziato a porsi delle domande ovviamente, ma grazie alle banche che hanno smesso di foraggiare acquisti folli. Nel giro di qualche anno torneremo alla normalità.

0 0
Vote up!
Vote down!

Le banche non finanziano per via delle varie basilea. Vale a dire ( ma lo saprai meglio di me, visto la tua ampia conoscenza della materia ) che più prestano più deve salire il capitale delle riserve. E riserve le banche italaine non hanno molte.
La polica, criticabile e criticata, del nostroex-governo è stata quella di cercare di fare affluire capitali alle banche inducendo i proprietari a vendere gli immobili. Una traslazione di capitale dall'immobile alle banche ( che poi se li "pappano" in stile monte dei paschi di Siena ).
Mangiarsi gli immobili è impossibile, ma mangiarsi i capiatli delle banche, mps ha dimostrato che in poco tempo qualnque cifra può scomparire.
Ognuno è libero di decidere cosa fare dei suoi soldi.

0 0
Vote up!
Vote down!

In vita mia ho visto pochi calcoli fatti in maniera così stupida COME QUELLO DI TECNOCASA! MI PIACE Perché aLLA FINE DICE:

- Non è detto che l'aumento istat corrisponda alla realtà, anche se nel lungo periodo spesso è così;

AHHAAHH della serie metto le mani avanti perché magari mi sbaglio! Io che sono un umilissimo ragioniere e non sono certo uno di quei dottoroni che Tecnocasa paga profumantamente per fare certi calcoli dico: la rivalutazione pari all'istat non ci sarà (Sara molto meno e nei primi anni sarà adirittura una perdita di valore) per cui il calcolo è totalemnte sbagliato

0 0
Vote up!
Vote down!

In Italia gli errori nelle analisi economiche spesso non sono tali, sono sempre fatti a uso e consumo di qualcuno. Tecnocasa li fa pro domo sua ovviamente, loro vivono sulla vendita delle case. Quale oste direbbe che il suo vino è sopravvalutato?

0 0
Vote up!
Vote down!

Bisogna vedre cosa ihtendono fare ai piani alti del nostro paese.

Se decidono di disincentivare l'acquisto converrà andare in affitto se invece perseguiranno la politica degli ultimi 40 anni converrà comprare al minimo dello sgonfiamento dei prezzi.
Il problema e ' capire quando sarà il minimo.

0 0
Vote up!
Vote down!

Alla base di ogni valutazione o quotazione c'è sempre l'azione della domanda e del l'offerta oltre ad altri fattori ( tassi ,accessibilità ai mutUi, andamento dei redditi e dell'occupazione, tassazione etc), ma occorre ricordare che anche il mercato immobiliare italiano e' diventato un mercato maturo e , come tutti i mercati ( vedi l'azionario) e' soggetto anche a forti oscillazioni sia in aumento che in diminuzione sulla base anche le diverse fasi dell'economia.

0 0
Vote up!
Vote down!

Anche io se non fossi calvo comprerei il gel e andrei dal parrucchiere!!

0 0
Vote up!
Vote down!

Peccato che piu' le case scendono piu' la commissione di tecnocasa diventa alta !!!!!!!!!

0 0
Vote up!
Vote down!

Io ho seguito il consiglio di un amico......ho acquistato una panda del 1988!!!!male che vada la metto nell'open space e ci dormo dentro!!!!

0 0
Vote up!
Vote down!

... e hanno considerato un costo di acquisto più alto della realtà. oggi 55 mq in zona semicentrale a Milano li puoi pagare anche 200/230.000 euro, mentre a meno di 800 euro non si trova niente di decente.
Quindi, con i prezzi attuali, il vantaggio per l'acquisto è ancora più evidente.

0 0
Vote up!
Vote down!

Dipende se l'euro tiene o no...
Se ci Sara' o meno una rivoluzione sociale...
Comunque i prezzi scenderanno e di molto per almeno tre anni-
Ergo, rimanere cauti ed attendere.

0 0
Vote up!
Vote down!

Il vero problema è che le banche non rischieranno più sugli immobili. Hanno dovuto, costretti dalla Banca d'Italia (leggi visco), svalutare gli immobili a garanzia.

"Torneremo in europa" anche con i prezzi. Aspettiamoci un calo del 15-20% nel 2013

0 0
Vote up!
Vote down!

Sono titolare di una piccola agenzia immobiliare in una stazione turistica di alta quota.
Non vendo un appartamento da oltre tre anni anche se i prezzi sono crollati del 25/30%.
Sono pienamente d'accordo con Voi di quello che avete scritto nell'articolo sopra.
Io sono convindo che se il nostro buon governo toglieasse la gogna di dover pagare con assegni circolari l'acuisto di un bene immobile e si tornasse a pagare anche con soldi liquidi, credo cge il mercato dell'immobile avrebbe un risveglio quasi immediato.
SONO CONVINTO CHE LA MIA è uNA MERA SPERANZA SE NON UTOPIA, mA rimango fermamente della mia idea.

0 0
Vote up!
Vote down!

Quindi il problema secondo te sta nella tracciabilità dei pagamenti.
Ossia non si compra perché essendo obbligati a rendere conto della provenienza dei soldi, gli evasori che vorrebbero riciclare denaro sul quale non si sono pagate le tasse o di provenienza illecita, preferiscono non esporsi a questi rischi.
In particolare si dovrebbe ricominciare a ripristinare le condizioni che hanno fatto si che gli immobili si gonfiassero a prezzi da bolla... o ho capito male?

0 0
Vote up!
Vote down!

Caro collega #25, relegato in una stazione sciistica in alta quota...io questa stagione ho dovuto saltarla..i prezzi non sono crollati del 25/30%..ma bensì e dovresti ricordarlo, nel 2002/2007 gli stessi sono "bollamente" lievitati di quelle percentuali! forse sei un nostalgico dei bei tempi..quando "non" accompagnavi i clienti in banca perchè avevi venduto un immobile ad euro 200.000 e avresti dovuto partecipare alla "schifezza" di sentirti dichiarare, di fronte ad un notaio (e qui si potrebbero aprire le catarrate dell'inferno per inghiottirmi..) che il prezzo di compravendita...era di..50.000..80.000? appena superiore alla rendita catastale?.. E poi magari, cinque minuti dopo, avresti dovuto assistere anche alla lettura dell'atto di mutuo dove la banca erogava euro 200.000!!!!!! si, caro collega che vivi in una stazione turistica di alta quota, il mercato è cambiato! la pacchia è finita e adesso dobbiamo lavorare tutti il doppio per guadagnare la metà!! però se ci pensi, siamo in un mercato più "pulito" e se tutti ci impegnamo fino in fondo, se comprendiamo che il nostro lavoro deve essere fondamentale, utile, sotanziale, etico ed onesto nei confronti dei nostri clienti (e li rispettiamo) tutto questo momentaccio passerà e ci ritroveremo di nuovo ad aiutare le persone a regalarsi il loro "sogno", comprarsi una casa. Ti ricordi della compravendita della casa di "scajola"? nostro rappresentante al governo? tu sapevi tutte le risposte vero? finalmente, o peccato, il nero è stato quasi del tutto eliminato dalle compravendite immobiliari. Se ci pensi, vendendo tutti noi circa 1.000.000 di immobili all'anno....dovrebbe "emergere" dal nulla..una finanziaria. Tante belle cose e salutaci le meravigliose montagne che ti circondano. Un saluto. Ivano

0 0
Vote up!
Vote down!

Annuncio del nuovo governo appena costituito:
Abolizione dell' imu sulla prima casa per tutti o nella peggior delle ipotesi detrazione fissa di 500 euro, ovvero abolizione praticamente per tutti.

Ora, se, come da mesi si legge su questo blog, l' andamento dei prezzi e del mercato e' stato cosi fortemente e negativamente influenzato dall' imu ... adesso che succedera'?

0 0
Vote up!
Vote down!

"Annuncio del nuovo governo appena costituito:
Abolizione dell' imu sulla prima casa per tutti o nella peggior delle ipotesi detrazione fissa di 500 euro, ovvero abolizione praticamente per tutti.

Ora, se, come da mesi si legge su questo blog, l' andamento dei prezzi e del mercato e' stato cosi fortemente e negativamente influenzato dall' imu ... adesso che succedera'?"

Beh, adesso ci sarà un nuovo aumento dei prezzi delle case sicuramente.....

0 0
Vote up!
Vote down!

Una buona notizia per tutti. W il nuovo governo.

0 0
Vote up!
Vote down!

E ora che non avranno la scusa dell'imu cosa si inventeranno tra 6 mesi quando il mercato sarà moribondo come, se non ancora di più, di adesso? le cavallette?? dire che i prezzi sono andati fuori dalla grazia di idddio mai eh?. Nega nega sempre anche davanti all'evidenza, è il mantra del mafioso, e in definitiva dell'italiano. Beh sono finiti i soldi, vale solo questo. E anche nella malaugurata ipotesi di ristamparseli da se, questo non farà aumentare il prezzo di nulla.

0 0
Vote up!
Vote down!

Imu sulla prima casa detraibile!!! Si riparte!!!! Alzo subito il prezzo dei miei immobili del 10%!!!!

0 0
Vote up!
Vote down!

"""Imu sulla prima casa detraibile!!! Si riparte!!!! Alzo subito il prezzo dei miei immobili del 10%!!!!""

Si si riparti!
Troverai un sacco di gente che te li comprerà...

0 0
Vote up!
Vote down!

"Imu sulla prima casa detraibile!!! Si riparte!!!! Alzo subito il prezzo dei miei immobili del 10%!!!!"

Come minimo se tolgono l'imu per la prima casa raddoppiano quella per le seconte, terze, etc case.
Secodo te dove li vanno a prendere i soldi tolti dall'imu della prima casa...

0 0
Vote up!
Vote down!

Solito imbecille che scrive da solo i messaggi facendo finta di essere in dieci....

0 0
Vote up!
Vote down!

Ovviamente ci devono essere le condizioni, ma io preferisco vivere a casa mia anche se il conto economico fosse in perdita, mi piace la sensazione di essere a casa mia ... se si inizia a fare troppi calcoli alla fin fine si trova sempre il motivo per non fare, i rischi ci sono sempre.

0 0
Vote up!
Vote down!

Dubito che la sospensione dell'imu sulla prima casa (attenzione: sospensione, a dicembre non è chiaro cosa succederà) avrà enorme influenza sul mercato. Le compravendite sono ferme perché (ed è stato detto infinite volte anche qui sul blog) non ci sono potenziali acquirenti, ossia non ci sono più soldi perché le banche hanno drasticamente ridotto la concessione dei mutui. E se li concedono è su cifre irrisorie e con garanzie stellari. In sostanza, può e vuole comprare solo chi ha disponibilità in contanti: e di questi tempi mi sembra difficile. Per le grandi città, poi, questo è impensabile: chi ha centinaia di migliaia di euro cash da investire in un settore così incerto e traballante come l'immobiliare oggi?

0 0
Vote up!
Vote down!

Mi trovi ampiamente d'accordo. L'imu sulla prima casa non ha spostato di una virgola le compravendite immobiliari, le banche non stanno erogando soldi alle imprese ed al pubblico e purtroppo in un "clima politico" come quello dimostrato negli ultimi..due mesi..anche gli "investitori" o se preferite "mattonari" non avevano e non hanno fiducia e chiarezza in programmi governativi che diano serenità per effettuare acquisti immobiliari. Spesso leggo, qui sul forum e sui giornali, che le persone normali, noi, hanno paura ad acquistare. Vi assicuro che è sbagliato. Io quotidianamente mi confronto con persone che vogliono comprare, ma che dopo aver "finalmente" trovato l'immobile giusto per loro, si ritrovano di fronte al problema: mutuo!!! ma possibile che questo forum lo si legga solo noi e quattro pirla (scusate) che non fanno altro che dare titoli a destra e manca, e, nessun: operatore di banca, responsabile mutui e credito al consumo, banchiere o bancario e ci spieghi dove finiscono le centinaia di milioni di euro che "eurolandia" eroga????? una risposta seria sarebbe gradita e aiuterebbe a chiarire meglio le idee e le posizioni. Ivano

0 0
Vote up!
Vote down!

Ma leggi quello che scrivi? pensieri tanto sconnessi non li fanno neppure i degenti in tso

0 0
Vote up!
Vote down!

... vuole sapere gli altri cosa fanno ed in cosa sono laureati, in poche parole a lui si devono delle spiegazioni perché lui spara a zero sugli altri e a lui deve essere dimostrato qualcosa, lui però non dice dove ha preso le due lauree toste, che tipo di lauree sono e cosa fa e cosa ha fatto fino ad ora.

0 0
Vote up!
Vote down!

Da giugno gli stipendi aumentano del 50%...cosi tutti andremo ad acquistare casa...affrettatevi a bloccare il prezzo......e vaiiiiiiiiiiiiiiii

0 0
Vote up!
Vote down!

#34

Sei un co-xxx-one

0 0
Vote up!
Vote down!

Buongiorno a tutti, mi piace l'intervento #25, indeciso sul futuro dell'euro, di una eventuale rivoluzione sociale, ma molto determinato sul fatto che i prezzi debbano per foza scendere nei prossimi tre anni! speriamo! da umile agente potrei rispondere: più i prezzi scendono più possibilità per la gente normale di acquistare casa...più compravendite, più fatturato! papparappa...la crisi è finita!! no caro, non funziona così semplicemente, per primo: speriamo che comunque vada non ci sia nessuna rivoluzione civile, siamo in Italia, non dimentichiamolo e purtroppo non si possono usare le maiuscole in "Italia"! il secondo problema potrebbe essere l'uscita dall'euro...a che prezzo? come tutti ricorderemo con l'euro abbiamo di fatto raddoppiato tutti i prezzi al consumo, una casa da lire 100.000.000 è passata ad euro 100.000, piccolo dubbio..l'andremmo a valutare lire 200.000.000 o lire 100.000.000? interessante sarebbe una risposta tenendo presente la coerenza con le buste paga e il potere d'acquisto....? riflettiamo prima della risposta. Mi ero perso questa discussione firmata:tecnocasa? nulla da dire sul loro conto, sono colleghi, ho solo il dubbio sulla firma. Il contenuto dell'esempio è straordinariamente sbagliato. Un bilocale in zona semicentrale di 52 mq ad euro 255.000??? a 4.900 euro al mq???? in zona semicentrale??? magari in una casa di ringhiera senza ascensore?? scusate, ci credo che continuiate a parlare di "ribassisti", se le basi del mercato attuale fossero ancora quelle..altro che "rivoluzione" o mercato "maturo", "saturo"! da umile agente immobiliare che lavora da qualche anno in zone un pochino... più centrali, vi garantisco che neanche più in brera riusciamo a vendere "stupidaggini" del genere! inoltre, sempre nella miriade di meravigliosi numeri citati, a proposito della locazione, vi è un altro piccolo errore (che sposterebbe i numeri), l'imposta di registro annuale la pagano entrambe le parti al 50% ogni anno. Cari e simpatici anonimi, dobbiamo semplicemente capire che finalmente le cose sono cambiate. Siamo in un vortice di contrattura, di difficoltà, di buchi neri di cui non vediamo la luce in fondo... dobbiamo cambiare tutti noi modo di vivere e di consumare. Siamo stati tutti bene negli anni scorsi? bene! oggi non è più così! dobbiamo rimboccarci le maniche tutti insieme, stare molto attenti a come spendere...poco o pochissimo..ma spendere! tutti ci siamo tolti già molte spese superflue: due telefoni, grosse macchine, harley davidson (dove cavolo sono tutte quelle che si vedevano fuori dai locali dell'ape..bellissime, colorate, lucidissime?), ieri sera sono andato al cinema:euro 11.50??? accidenti, pensavo di comprarmi anche i pop corn e ne ho fatto a meno.., ristoranti, capi firmati, vacanze all'estero, quanto detto in precedenza per chi poteva permetterseli, quanto aggiungo per noi normali: mc donald's con i bambini, un telefonino, la tele al plasma (non lcd..), spesa dal macellaio..stiamo attenti, ma spendiamo! ivano

0 0
Vote up!
Vote down!