Notizie su mercato immobiliare ed economia

Affitti in nero. Ecco come denunciare il proprietario e pagare un quinto del canone

Autore: Redazione

Uno dei principali obiettivi della cedolare secca sugli affitti è quello di far emergere gli affitti in nero. Gli inquilini in questi casi hanno un formidabile strumento per denunciare i proprietari e assicurarsi così 4 anni d'affitto a un quinto del canone attualmente applicato. Ma bisogna dimostrare di essere davvero gli affittuari. Ecco tutto quello che bisogna fare:

- Scaricare il modello 69 dell'agenzia delle entrate (clicca quiper scaricarlo)

- Reperire i dati anagrafici del proprietario, il suo codice fiscale e i dati catastali dell'immobile

- Reperire la rendita catastale dell'immobile. Questo dato non va inserito nel modello 69, ma serve per determinare il futuro canone d'affitto

- Compilare il modello 69 e presentarlo all'agenzia delle entrate

Quali problemi possono sorgere?

1) non ho i dati anagrafici del proprietario

2) non ho il codice fiscale del proprietario

3) non ho i dati catastali dell'immobile

4) non ho la rendita catastale dell'immobile

Possibili soluzioni

1) spesso un contratto di massima viene firmato tra le due parti, anche se poi questo non viene registrato dal proprietatio. Lì ci sono la maggior parte o tutti i dati

Se le utenze (luce, gas e acqua) sono intestate al proprietario, su qualsiasi bolletta compaiono tutti i dati

Se non sono intestate al proprietario, possono esserle state in passatoe e si può risalire in questo modo ai dati

L'ultima possibilità è, con un po' di inventiva, indagare tra i vicini o l'amministratore di condominio ("avrei bisogno di contattare il proprietario e ho perso i recapiti..."

2) se si risolve il problema 1, il 2 è facile. Il codice fiscale, avendo i dati anagrafici, si può ricostruire facilmente (se hai un iphone o un ipad, clicca qui e scarica la app per determinare il codice fiscale

3) risolto il problema 2, il 3 è facile. Con il codice fiscale si possono determinare facilmente i dati catastali, registrandosi sul sito www.agenziaterritorio.gov.it

Si potrebbe poi scoprire che la casa non è intestata alla persona che ve l'affitta. In questo caso la questione si complica

Casi difficili

Se non si possono reperire i dati, servono almeno nome, cognome e indirizzo del proprietario. Con questi ci si rivolge all'agenzia del territorio per chiedere un aiuto nella ricerca. Non sarà facile, anche per le omonimie, ma si può fare

Inoltre, se i pagamenti avvengono per via bancaria, c'è un'arma in più. L'agenzia delle entrate può avere facilmente accesso ai bonifici

Notizie correlate:

Cedolare secca. Caccia agli affitti in nero e sanzioni al 400%

Articolo visto su
(Casa plus 24)

per commentare devi effettuare il login con il tuo account

Commenti

Ma figuriamoci se chi affitta in nero si fa fare il bonifico bancario....

E se poi fosse il proprietario a denunciare invece l'occupante per violazione di proprietà privata?

0 0
Vote up!
Vote down!

Ecco, adesso non si troverà più casa in affitto

0 0
Vote up!
Vote down!

Come ha giustamente segnalato il sole24ore qualche giorno fa, la denuncia fatta dall'inquilino ha poca efficacia se non viene supportata da documentazione scritta, questo perchè la giustizia tributaria non accetta prove testimoniali.

Solo in possesso di documentazione comprovante l'elusione del proprietario (ricevute di canoni non dichiarati, copia delle utenze intestate all'inquilino, copia di bonifici di pagamenti) risulterà possibile richiedere la riduzione del canone.

Di contro il proprietario, in assenza di contratto, avrà dalla sua la possibilità di dichiarare inesistente il contratto ed occupante abusivo il conduttore, senza possibilità di richiedere legalmente, com'è ovvio, la corrisponsione del canone ma con la possibilità di domandare il risarcimento dei danni per il mancato godimento del bene di sua proprietà. certo l'azione giudiziaria non potrà essere quella prevista per gli sfratti e risulterà più brigoso rientrare in possesso dell'immobile.

In caso di comodato gratuito a tempo indeterminato avrà invece la possibilità di richiedere l'immediato rilascio dell'immobile.

Esperto garantito da idealista
0 0
Vote up!
Vote down!

Nel mio caso il proprietario è un cittadino straniero, precisamente un Russo, che non conosco nemmeno,in quanto ho trattato con un intermediario

0 0
Vote up!
Vote down!

Ma come si fa a scrivere un articolo del genere? La conoscenza dei 4 punti sopra elencati Servirebbe a "dimostrare di essere davvero gli affittuari"!!!???? Non credo proprio, come ha ben scritto Gianluca prima di me. Ma li leggete gli articoli prima di pubblicarli?

0 0
Vote up!
Vote down!

Gentile anonimo,

Accogliamo le sue obiezioni, ma soprattutto le precisazioni molto utili di Gianluca a.i.

Ovviamente la procedura non sarà semplice, ma deve considerare che la maggior parte dei contratti d'affitto in Italia sono in nero. In molti di questi casi, per assurdo che possa sembrare, il canone si paga con bonifico o viene comunque lasciata una ricevuta

Spesso poi le utenze rimangono intestate al proprietario, ma pagate regolarmente dall'inquilino, che ha in mano le fatture

Certo per qualcuno sarà complicato dimostrarlo, ma per altri meno. Non dimentichi inoltre che uno degli scopi principali della legge è l'emersione del nero

Cordialmente

La redazione

0 0
Vote up!
Vote down!

Buongiorno, io non ho contratto, ho provato a chiederlo ma senza risultato e in questa situazione non posso nemmeno scaricare le spese di affitto dal 730 per non parlare che avrei diritto all'esenzione del ticket sanitario ma non avendo contratto non posso spostare la residenza. Il pagamento è sempre avvenuto in contanti e non mi viene rilasciata nessuna prova cartacea che ho pagato il mensile.
Le utenze sono intestate al proprietario ma le pago io in posta così ho sia le bollette originali, le ricevute timbrate dalla posta e gli scontrini di pagamento fatti con il bancomat.
Sarebbero prove sufficienti a vostro giudizio?
Grazie

0 0
Vote up!
Vote down!

Buongiorno, io non ho contratto, ho provato a chiederlo ma senza risultato e in questa situazione non posso nemmeno scaricare le spese di affitto dal 730 per non parlare che avrei diritto all'esenzione del ticket sanitario ma non avendo contratto non posso spostare la residenza. Il pagamento è sempre avvenuto in contanti e non mi viene rilasciata nessuna prova cartacea che ho pagato il mensile. Le utenze sono intestate al proprietario ma le pago io in posta così ho sia le bollette originali, le ricevute timbrate dalla posta e gli scontrini di pagamento fatti con il bancomat. Sarebbero prove sufficienti a vostro giudizio? Grazie non esiste ancora una casistica sufficientemente corposa. In linea teorica potrebbe bastare.

Esperto garantito da idealista
0 0
Vote up!
Vote down!

Peró per cortesia facciamo le differenze: una cosa é il padrone di casa con xx appartamenti e una cosa il poverocristo. Se un pensionato si affitta casa, in certe situazioni INPS, l'importo dell'affitto gli viene decurtato dalla pensione. E se il contratto dura 4 anni, la decurtazione é di 4 anni anche se l'inquilino dopo 3 mesi é partito, ha scassato casa e non si trova. Perché per lo stato, cieco e sordo, fa fede il contratto non la realtá. cosí l'aiutante del mio fornaio é passato da 780 euro di pensione a 380. Un successone dell'inquilino che se ne fa vanto e guadagna 6 volte il vecchietto. Complimenti.
Altro esempio: la zia che sta al ricovero. Lei si deve affittare casa per pagare la retta ma se non lo fa in nero, a parte problemi di cui su, quando non potrá piú pagare la retta ( e non ci vuole molto) non potrá neppure tornare in casa.
Non vale dire che bisogna rifarsela con lo stato perché é come dire che se non c'é acqua bisogna far piovere.

0 0
Vote up!
Vote down!

Il proprietario dell'appartamento in cui abito alla data di sottoscrizione del contratto di locazione (regolarmente registrato) mi ha fatto firmare un ulteriore contratto maggiorato di 200 euro mensili rispetto al contratto ufficiale. Io ho pagato la quota in eccedenza a nero ogni tre quattro mesi.
Da quando gli ho inviato una lettera DI protesta (umidità, presenza ratti in giardino, muri perimetrali del giardino pericolanti, infiltrazione acqua in cantina ecc) mi ha mandato la lettera di disdetta del contratto. All'udienza, il giudice ha dato ragione al padrone di casa senza considerare neppure una delle mie lagnanze (non ha guardato neppure i documenti giustificativi).
Mi piacerebbe poterlo citare per il contratto maggiorato di canone. Come posso agire?
Grazie.

0 0
Vote up!
Vote down!

Le consiglio di recarsi presso l'ufficio più vicino dell'agenzia delle entrate. Si porti dietro il contratto firmato non registrato che indica l'importo eccedente, o qualche ricevuta delle somme impropriamente versate. E' possibile che la rimandino a casa senza nulla di fatto in questa prima fase perchè ancora molti uffici non sanno come comportarsi ma vedrà che entro la fine dell'estate le procedure saranno più snelle.

Se non dispone di documenti che comprovino il pagamento di somme in nero, potrebbe essere più complicato procedere ma le rimarrebbe sempre la possibilità di non versare l'eccedenza richiestale rispetto al contratto registrato. Il proprietario non glielo potrà contestare.

Esperto garantito da idealista
0 0
Vote up!
Vote down!

Se invece all'inquilino, seppur con un affitto in nero, è stato "chiesto", per giusti motivi, di liberare l'immobile e lui non se ne va, chi tutela il proprietario?
Ma lo stato esiste solo per farsi pagare le tasse o per cosa?
Certo è una "bella" cosa questa qua?
Ma chi gliela ha pagato l'appartamento al proprietario lo stato o chi?
Il comune riscuote l'ici, lo stato al momento dell'acquisto o della successione incamera delle belle tasse, poi che fa? non essendo in grado di scovare gli eventuali evasori rende il cittadino "delatore"...
Ma fatemi il piacere ...
Forse sarebbe più semplice e corretto far detrarre l'affitto, tutto o in parte, all'inquilino, così si che i sarebbe da subito un bel conflitto di interessi ... ...

0 0
Vote up!
Vote down!

Ma esistono folli che affittano ancora in nero senza contratto? Ricordo a tutti gli affittuari in nero, che hanno completamente il coltello dalla parte del manico, possono tranquillamente smettere di pagare e occupare l'immobile, d'altronde il nero per definizione non è registrato da nessuna parte, quindi nessuno puo' accusarvi di non avere pagato, è la vostra parola contro quella dell'evasore. Conosco molti locatori evasori che hanno maledetto il giorno in cui hanno deciso di affittare in nero, e il modo migliore per punirli è non fargli vedere piu' una lira.

0 0
Vote up!
Vote down!

Se poi qualche proprietario commette uno "sproloquio"?

... concedimi essere estremo ... in un paese dove non meno di un anno fa si è "permesso" a grandissimi evesori di riportare i loro milioncini in itali con il versamento anonimo del solo 5% e magari ad un piccolissimo proprietario che ha evaso "per necessità" si fa questa cosa qua .. Ed inoltre si è inserita una cedolare secca ceh premia chi? i grandi possessori di immobili, non certo i piccoli ... ne converrari

0 0
Vote up!
Vote down!

Ma l'inquilino che paga l'affitto in nero e' un evasore o un angioletto??

0 0
Vote up!
Vote down!

L'inquilino che paga l'affitto in nero non lo reputo ne un evasore ne un angioletto, purtroppo, una famiglia che non trova un abitazione in fitto confacenti alle proprie esigenze finanziarie e finchè ci sono i "diavoli" l'inquilino diventa un agioletto perchè deve sottostare alle regole di questi furbetti che vogliono evadere le tasse.
Lo stato se vuole impegnarsi ha i metodi per scoprire questi furbetti!
Uno e proprio l'ultimo censimento, che possono controllare se il tizio abita in affitto o in abitazione di proprietà! se sono in affitto sono subito arrivati ai proprietari e non c'è bisogno neanche che l'inquilino debba denunciare all'ufficio dell'entrate perchè il proprietario non vuole fargli un regolare contratto di locazione. O sbaglio?

0 0
Vote up!
Vote down!

Vista l'esperienza di Stefania mi convinco sempre più che questa legge farà comodo solo a recuperare nero che ora non finisce nelle casse dello stato. Ma il rischio maggiore è per il povero cristo che oltre a pagare un affitto non basso rischia di inoltrarsi in problematiche conflittuali con il proprietario che sicuramente non aiutano la vita quotidiana e il sonno tranquillo. Tutto questo comporta una ennesemima deresponsabilizzazione delle istituzioni in materia e un continua mancanza di tutela del cittadino.

0 0
Vote up!
Vote down!

Scusatemi, e non voglio passare per uno stinco di santo, ma non pagare le tasse anche nel nostro paese è un reato.
Quando non paghiamo le tasse non è che ce ne avvantaggiamo noi a discapito di qualche strana evanescente entità.
Il minor gettito pesa sulle tasche di tutti noi e si tramuta in minori servizi per la collettività o più tasse per chi è costretto necessariamente a pagarle.

L'inquilino che paga la locazione in nero non è uno stinco di santo certo, soprattutto quando a fronte del pagamento del canone in nero pattuisce con il proprietario di casa uno sconto. E' esattamente come quando si paga in nero la prestazione di un artigiano per poter ridurre l'importo dovuto.
E' anch'egli, in minima parte, un evasore perchè omette il versamento a lui imputabile dell'imposta di registro e di bollo, che avrebbe dovuto versare insieme al locatore.

Infine, rispetto ai commenti sopra menzionati, ricordo che la cedolare è un'opzione non un obbligo: se il regime fiscale precedente rimanesse il più vantaggioso nulla ne vieta il mantenimento.
È però evidente che a fronte di uno sconto fiscale, conveniente anche per chi percepisse uno stipendio netto da dipendente di 1.000 euro al mese! e che, di fatto, determinerebbe un minor introito per l'erario, corre la necessità di recuperare detto minor introito facendo emergere, almeno in parte, ciò che oggi risulta sommerso.

Esperto garantito da idealista
0 0
Vote up!
Vote down!

Guarda che non e' affatto che se percepisci uno stipendio netto da 1000 €/mese ti conviene l'opzione della cedolare secca.
Questo perche' si rinuncia alla richiesta di aumento in base all'inflazione e attualmente conviene solo a chi ha un reddito lordo superiore ai 30.000 €.
I conti me li ha fatti il consulente di un caf tenendo conto che l'affitto che io percepisco e' di 600€/mese

0 0
Vote up!
Vote down!

Guarda che non e' affatto che se percepisci uno stipendio netto da 1000 €/mese ti conviene l'opzione della cedolare secca. Questo perche' si rinuncia alla richiesta di aumento in base all'inflazione e attualmente conviene solo a chi ha un reddito lordo superiore ai 30.000 €. I conti me li ha fatti il consulente di un caf tenendo conto che l'affitto che io percepisco e' di 600€/mese utilizzi questo link del sole 24ore http://www.casa24.ilsole24ore.com/mercato-immobiliare/calcolatore/cedolare-secca-affitto2.php inserisca come reddito lordo (visto che io parlavo di netto) anche solo 15.000 euro inserisca le addizionali (per Roma 0,9 comunale e 1,4 regionale) con un infalzione media del 2% (valore preimpostato) noterà che il contribuente ha uno sconto nei 4 anni di quasi 800 euro. Certo la convenienza dipende dal comune e dalla regione, dipende dal canone percepito e soprattutto dalla presenza o meno di detrazioni che possono diminuire la tassazione ordinaria. Infatti nel mio messaggio non ho scritto che con 1.000 euro di entrate al mese la cedolare sia "certamente" vantaggiosa ma che potrebbe esserlo "a partire da"

Esperto garantito da idealista
0 0
Vote up!
Vote down!

Certo lo sconto che ha un lavoratore dipendente a 1000€ al mese sull'affitto della seconda casa è " un gran risparmiare" con la cedolare,... mentre il solito riccone con magari non si sa quante case affittate può scegliere cosa gli conviene di più .. ma dove diamine (eufemismo) vivi Gianluca, oppure tu sei uno di quelli,
Certo questa è come quella che raccontano sull'ici della prima casa ....qualcuno
Diceva "ma mi facci il piacere..." (totò)
Ma di cosa ti occupi? di tasse? te ne intendi?

0 0
Vote up!
Vote down!

Il riferirmi allo stipendio di 1.000 euro al mese (a partire da) non vuole essere uno sbeffeggiamento del piccolo proprietario che affitta la sua unica abitazione secondaria ma il rilevare un dato di fatto: la cedolare secca per un dipendente che guadagna 1.000 euro al mese netti può già consentire un risparmio.
Rilevo un fatto che non ha nulla a che vedere con la questione dell'equità sociale (tra le altre cose io non appartengo certamente ad una categoria di privilegiati).
Certo chi possiede 10 appartamenti risparmierà di più, ma forse, se mi permette, erano proprio i ricchi possidenti che avevano più vantaggio a locare gli immobili con contratti parziali o senza contratto. Cosa rischiavano rispetto al proprietario di un unico immobile?
Nella mia esperienza personale, prima di comprare casa, sono stato in affitto presso un soggetto titolare di un'importante finanziaria e proprietario di decine di appartamenti. Non ho mai visto un contratto in sette anni!
Infine mi permetto di farle notare che anche le rendite finanziarie prevedono una tassazione univoca. Che io investa 10.000.000 di euro o 100.000 euro la tassazione degli interessi maturati sarà la stessa.

Può essere ingiusto ma non deve neppure diventare il pretesto per evadere il fisco.

Esperto garantito da idealista
0 0
Vote up!
Vote down!

Se qualcuno mi risponde anticipatamente grazie.
Il mio caso è di un inquilino che non ha voluto registrare il contratto,però io ho dichiarato il giusto canone nella mia dichiarazione dei redditi;quanto il mio inquilino mi può dare fastidio essendo per il fisco a posto ?sarò passibile di mora solo per la registrazione.

0 0
Vote up!
Vote down!

Questi inquilini cattivi che non vogliono assolutamente registrare i contratti....proporrei un decreto legge che permetta ai proprietari di denunciarli e magari pretendere il triplo dell'affitto portando come prova la ricevuta di pagamento in nero con la postilla dell'affittuario che recita..."su questa somma le vieto asssolutamente di pagare le tasse"......come mai non ci hanno pensato prima i nostri governanti?...eppure siamo pieni di tipi così in giro

0 0
Vote up!
Vote down!

Mi è capitata una cosa simile qualche mese fa. Un mio cliente si trovava nelle tue stesse condizioni e credeva di esser in regola fino a quando l'agenzia delle entrate ha fatto un controllo incrociato appurando che, pur pagando le tasse sul canone regolarmente denunciato nel 730, non c'era traccia del contratto di locazione. L'agenzia delle entrate ha chiesto spiegazioni al mio cliente che si è dovuto presentare e che ha dovuto pagare delle sanzioni. Tuttavia l'uffcio ha capito la sua buona fede e le conseguenze sono state minime.

0 0
Vote up!
Vote down!

Lo stato deve tutelare tutti; sia l'inquilino, sia il proprietario

Nn può far regali ne all'uno ne all'altro

Ma certo questo è il paese dei più furbi

0 0
Vote up!
Vote down!

Casanova
Certo che sei passibile di evasione della tassa del registro, perchè lo stato non gli può fregar di meno se la devono pagare due, di cui uno se ne frega, si è solidali nel pagamento della tassa di registro, se nn paga uno , paga tutto l'altro che magari è più onesto..

0 0
Vote up!
Vote down!

Affitto da 8 aani un appartamento a Euro 500 al mese ma il proprietario mi fa la ricevuta da 300 euro. Se io denuncio mi veranno rimborsati i soldi in più versati?

0 0
Vote up!
Vote down!

Il vero problema è che il conduttore "infame" inizialmente accetta l'importo e le modalità - previa richiesta di uno sconto sul canone di locazione ovviamente - e poi con tutti questi orpelli da vecchia sensitiva imbastisce il castigo per il locatore ....
Io darei altri consigli forse sarebbe più opportuno e propedeutico alla correttezza delle relazioni umane
- Pessimo articolo-

0 0
Vote up!
Vote down!

Aggiungerei oltre a pessimo articolo anche spiccatamente di sinistra

0 0
Vote up!
Vote down!

Concordo con il TeamIdealista. Un'amica è in nero e la padrone gli rilascia una ricevuta. Sicurezza d'impunità o sprovveduti allo sbaraglio?

0 0
Vote up!
Vote down!

O forse conviene a lei pagare in questo modo magari perchè manca di un permesso di soggiorno per rimanere in Italia....

0 0
Vote up!
Vote down!

No guarda, insinui e ti sbagli. Ahahah

0 0
Vote up!
Vote down!

Aggiungerei oltre a pessimo articolo anche spiccatamente di sinistra eh si perchè pagare le tasse è spiccatamente di sinistra.... in ogni caso mi sto godendo la situazione con il mio padrone di casa, io ho insistito tanto per il nero senza chiedergli neanche lo sconto,al furbacchione non gli sembrava vero, gli brillavano gli occhi, in questo modo gli ho preparato il suppostone. La denuncia è gia' partita, non vedo l'ora di godermi il bell'immobile in affitto a un quinto.

0 0
Vote up!
Vote down!

Aggiungerei oltre a pessimo articolo anche spiccatamente di sinistra
Eh si perchè pagare le tasse è spiccatamente di sinistra.... in ogni caso mi sto godendo la situazione con il mio padrone di casa, io ho insistito tanto per il nero senza chiedergli neanche lo sconto,al furbacchione non gli sembrava vero, gli brillavano gli occhi, in questo modo gli ho preparato il suppostone. La denuncia è gia' partita, non vedo l'ora di godermi il bell'immobile in affitto a un quinto.

Bravo bravo proprio corretto

0 0
Vote up!
Vote down!

Spero che ti capiti a te quando ti compri una casa....

0 0
Vote up!
Vote down!

Un quesito per il team di idealista...una agenzia delle entrate mi contesta la possibilità di avvalermi di questa legge perchè il mio proprietario (che mi ha fatto firmare un contratto di comodato d'uso gratuito falso con la promessa che mi avrebbe fato al più presto un contratto regolare) è una SOCIETà (srl)...le ricevute sono firmate dal rappresentante legale al quale ho dato i soldi..dicono che la cedolare secca è solo per i privati..io rispondo che una legge non può essere discriminatoria..l'emersione dal nero è trattato nel comma 8 dellart 3 e non c'entra con la cedolare secca!...io ho avuto la sfortuna di avere come proprietario una società che non paga le tasse e quindi rimango fregata..avete avvocati nel vostro team?

0 0
Vote up!
Vote down!

Un quesito per il team di idealista...una agenzia delle entrate mi contesta la possibilità di avvalermi di questa legge perchè il mio proprietario (che mi ha fatto firmare un contratto di comodato d'uso gratuito falso con la promessa che mi avrebbe fato al più presto un contratto regolare) è una SOCIETà (srl)...le ricevute sono firmate dal rappresentante legale al quale ho dato i soldi..dicono che la cedolare secca è solo per i privati..io rispondo che una legge non può essere discriminatoria..l'emersione dal nero è trattato nel comma 8 dellart 3 e non c'entra con la cedolare secca!...io ho avuto la sfortuna di avere come proprietario una società che non paga le tasse e quindi rimango fregata..avete avvocati nel vostro team? lei ha perfettamente ragione, la norma a favore dell'emersione del nero non è legata all'applicazione della cedolare secca ma è valida, come tutti i commentatori hanno sottolineato, per qualsiasi contratto. Il suo non è però l'unico caso di interpretazione inesatta della norma da parte dell'agenzia delle entrate: dipende dal fatto che ci troviamo di fronte a qualcosa di nuovo che neppure gli uffici preposti sanno bene gestire. Attenda qualche settimana e poi torni alla carica!

Esperto garantito da idealista
0 0
Vote up!
Vote down!

Questi inquilini cattivi che non vogliono assolutamente registrare i contratti....proporrei un decreto legge che permetta ai proprietari di denunciarli e magari pretendere il triplo dell'affitto portando come prova la ricevuta di pagamento in nero con la postilla dell'affittuario che recita..."su questa somma le vieto asssolutamente di pagare le tasse"......come mai non ci hanno pensato prima i nostri governanti?...eppure siamo pieni di tipi così in giro caro mio intanto la legge tutela me e io ne approfitto. In ogni caso è una cosa che faccio come lotta civile contro l'evasione, bisogna insegnare a chi evade che le tasse vanno pagate, il fatto che risparmiero' nell'affitto è solo un piacevole effetto collaterale. Bisognerebbe estendere la cosa anche a quelli che lavorano con i privati e non ti danno la fattura neanche se gli metti le mani al collo. Spero che ti capiti a te quando ti compri una casa.... sicuramente a me non capiterà, io le tasse le pago e anche tutte, spero che chiunque abbia la possibilità , approfitti della legge per dare una lezione di vita civile ai locatori evasori.

0 0
Vote up!
Vote down!

Comunque personalmente penso che per gli affittuari che non hanno nessun contratto in mano e nessun pezzo di carta firmato dal proprietario e senza una prova di pagamento con questa legge non cambierà proprio un bel nulla tranne che i proprietari faranno firmare obbligatoriamente ugli inquilini un contratto di "comodato d'uso" per mandarli via quando più gli fa comodo da un momento all' altro.
Se qualcuno la pensa diversamente ben venga:

0 0
Vote up!
Vote down!

Comunque personalmente penso che per gli affittuari che non hanno nessun contratto in mano e nessun pezzo di carta firmato dal proprietario e senza una prova di pagamento con questa legge non cambierà proprio un bel nulla tranne che i proprietari faranno firmare obbligatoriamente ugli inquilini un contratto di "comodato d'uso" per mandarli via quando più gli fa comodo da un momento all' altro. Se qualcuno la pensa diversamente ben venga: certo, se i comodatari cominciassero a fare i comodatari e a non versare alcun tipo di locazione... e considerando che per liberare un immobile con contratto di comodato ci vogliono sempre quesi 6/7 mesi nella migliore delle ipotesi... se poi il proprietario ha più immobili e li dovesse locare tutti con comodato d'uso gratuito a perfetti sconosciuti... credo che qualche indagine in più comincerebbe a scattare...

Esperto garantito da idealista
0 0
Vote up!
Vote down!

Io sono straniera e ci sto in affito da 7 anni in stessa casa e proprietario da 2 anni no mi fa il contratto.sono andatta al ufficio di entrate pero niente.

0 0
Vote up!
Vote down!

Io sono straniera e ci sto in affito da 7 anni in stessa casa e proprietario da 2 anni no mi fa il contratto.sono andatta al ufficio di entrate pero niente.
________________________________________________________________
Non capisco perchè da due anni non ti fà il contratto.
Se lo hai fatto appena entrata il contratta vale anni 4+4,
Perciò il contratto bisogna rinnovarlo dopo gli 8 anni , sempre che lo voglia rinnovare,altrimenti ti trovi un altro alloggio,dove il problema?

0 0
Vote up!
Vote down!

Io sono straniera e ci sto in affito da 7 anni in stessa casa e proprietario da 2 anni no mi fa il contratto.sono andatta al ufficio di entrate pero niente. ________________________________________________________________ non capisco perchè da due anni non ti fà il contratto. Se lo hai fatto appena entrata il contratta vale anni 4+4, perciò il contratto bisogna rinnovarlo dopo gli 8 anni , sempre che lo voglia rinnovare,altrimenti ti trovi un altro alloggio,dove il problema? spesso capita di trovarsi di fronte a locatori creativi che si inventano tipologie contrattuali inesistenti come il contratto transitorio a canone libero o il 2 + 2. L'ufficio del registro d'altronde non va a sindacare sulla liceità del contratto. Per le persone straniere poi la situazione è più complessa: spesso trovare un appartamento in affitto è un vero calvario e per questo molti proprietari se ne approfittano.

Esperto garantito da idealista
0 0
Vote up!
Vote down!

Ho intentato sfratto per finita locazione nel 2008,
Siamo nel 2011 è il mio inquilino non va via è non fà il contratto di affittto,
Anche perchè un aumento dei nuovi affitti, porterebbe un incremento.di tasse di oltre il 25% verso lo stato perchè non vogliono questi soldi i nostri amministrator?
È lasciano marcire le cose con proroghe infinite.
Io gli inquilini che non vogliono fare contratti, non li faccio entrarein casa mia.
Fatevi pagare tutto il giusto (calcolando che il 30%se ne va in tasse)
Ma fate sempre i contratti, la cedolare secca è un'altra porcata

0 0
Vote up!
Vote down!

Comunque personalmente penso che per gli affittuari che non hanno nessun contratto in mano e nessun pezzo di carta firmato dal proprietario e senza una prova di pagamento con questa legge non cambierà proprio un bel nulla tranne che i proprietari faranno firmare obbligatoriamente ugli inquilini un contratto di "comodato d'uso" per mandarli via quando più gli fa comodo da un momento all' altro.
Se qualcuno la pensa diversamente ben venga....

0 0
Vote up!
Vote down!

Chi affitta un immobile a nero è un evasore, chi accetta di prendere un immobile in affitto a nero è complice dell'evasore.
Non ci sono altre parole.

0 0
Vote up!
Vote down!

E per chi affitta una camera dovrebbe dichiararla?

0 0
Vote up!
Vote down!

E se considerassimo che spesso chi affitta chiede lo sconto e preferisce non fare contratto?
In questo caso quel povero disgraziato che cerca di risparmiare 100 euro al mese, e'
Un cittadino irresponsabile che evade?

0 0
Vote up!
Vote down!

Io non ho contratto, ho provato a chiederlo ma senza risultato e in questa situazione non posso nemmeno scaricare le spese di affitto dal 730 per non parlare che avrei diritto all'esenzione del ticket sanitario ma non avendo contratto non posso spostare la residenza. Ma perchè continui a pagare? Il locatore non puo' certo dimostrare che te non paghi, è la tua parola contro la sua , smettila di pagare e chiedegli il contratto minacciandolo che atrimeti rimarrai li' a tempo indefinito.

0 0
Vote up!
Vote down!