Notizie su mercato immobiliare ed economia

Cessione del contratto di locazione, come funziona

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito cosa accade in caso di cessione senza corrispettivo di un contratto di locazione non assoggettato a cedolare secca. In particolare, ha spiegato se debba essere registrata o meno. Ecco quanto precisato.

All’interno della rubrica “La Posta” di Fisco Oggi è stato posto il seguente quesito:

La cessione senza corrispettivo di un contratto di locazione non assoggettato a cedolare secca deve essere registrata?

L’Agenzia delle Entrate ha così risposto:

La cessione senza corrispettivo di un contratto di locazione di immobili urbani di durata pluriennale è assoggettata all’imposta di registro nella misura fissa di 67 euro da versare, entro 30 giorni dalla data in cui ha effetto la cessione, con il modello F24 Elide, utilizzando il codice tributo 1502 (articolo 5, Tariffa parte I, e articolo 17, comma 1, Dpr 131/1986).

Entro lo stesso termine bisogna presentare all’ufficio dell’Agenzia delle Entrate dove è stato registrato il contratto il modello Rli per comunicare l’avvenuta cessione.

Si ricorda che il modello può essere presentato anche in via telematica da chi sottoscrive la richiesta, direttamente (in tal caso bisogna essere in possesso delle credenziali, pin e password, per l’accesso ai servizi telematici dell'Agenzia delle Entrate) oppure tramite un intermediario abilitato.

Per la presentazione telematica può essere utilizzato il prodotto di compilazione e trasmissione disponibile sul sito dell’Agenzia.