Notizie su mercato immobiliare ed economia

Pensioni anzianità

Ultime notizie su "Pensioni anzianità" pubblicate in idealista.it/news

pensione di vecchiaia / Gtres

Come si calcola la pensione di vecchiaia?

Una notizia di:

Pensioni, 67 anni di anzianità fino al 2022

A partire dal 2019 gli anni necessari per poter accedere alla pensione di vecchiaia saranno 67, dopodiché i requisiti per la pensione rimarranno fermi fino al 2022. Questo significa che, dopo lo scatto del prossimo gennaio, non ci sarà un nuovo adeguamento per il 2021

Una notizia di:

Pensione di vecchiaia, a chi spetta

Dal 1° gennaio 2018, con l’innalzamento dei requisiti anagrafici, la pensione di vecchiaia si raggiunge a 66 anni e 7 mesi per tutti, uomini e donne. Vediamo, nel dettaglio, quali sono le condizioni per accedere a tale prestazione pensionistica

Una notizia di:

Pensioni, quali sono le novità del 2018

Il nuovo anno porta con sé alcune novità sul fronte previdenziale. Vediamo cosa succede per chi matura l’età necessaria per lasciare il lavoro e per chi vuole andare in pensione in anticipo

Una notizia di:

Quattordicesima 2017 per i pensionati, ecco i requisiti

A luglio 3,4 milioni di pensionati riceveranno la quattordicesima, che con l’ultima legge di Bilancio è stata estesa anche agli over 64 che hanno lasciato il lavoro e hanno redditi tra 1,5 e 2 volte il minimo. Lo ha confermato l’Inps, dando le indicazioni per l’applicazione della normativa

Una notizia di:

Pensioni, Inps: “Nel 2016 in calo del 22%”

Le nuove pensioni liquidate dall’Inps nel 2016 sono state 443.477 con un calo del 22,19% rispetto al 2015 (570.002). Ciò in seguito all’innalzamento di quattro mesi dell’aspettativa di vita generale e dell’età pensionabile delle donne, passata da 63,9 anni a 65,7. Sono i dati contenuti nell’Osservatorio Inps sul monitoraggio dei flussi di pensionamento

Una notizia di:

Pensioni, part-time agevolato al via

Al via il part-time agevolato ai fini pensionistici. La misura è rivolta agli ultra 63enni e, in seguito a un accordo con il datore di lavoro, consentirà ai lavoratori dipendenti del settore privato a tempo indeterminato di scegliere il part-time con una riduzione dell’orario di lavoro tra il 40 ed il 60% dell’orario pieno

Una notizia di: