Notizie su mercato immobiliare ed economia

Fallimento banche

Ultime notizie su "Fallimento banche" pubblicate in idealista.it/news

Banche venete, chi può presentare domanda di rimborso

Riflettori accesi sulle banche venete. La Banca d’Italia, dopo l’approvazione e l’entrata in vigore del decreto approvato dal governo, ha confermato l’avvenuta cessione di una parte delle attività a Intesa Sanpaolo. Quest’ultima è entrata in scena diventando di fatto la protagonista del salvataggio di Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca. Ma vediamo chi può presentare domanda di rimborso

Una notizia di:
Gtres

Salvataggio banche venete: cosa succederà ai mutui e ai conti correnti?

Una notizia di:

Dl salva banche, emendamento per vietare l'attività di intermediazione immobiliare

Crescono le adesioni all'emendamento presentato dal senatore Vincenzo Gibiino, presidente dell'Osservatorio parlamentare del mercato immobiliare, al dl salva banche per proibire agli istituti di credito di esercitare l'attività di intermediazione immobiliare. L'appello a tutte le forze politiche era giunto dalla Fiaip, da tempo impegnata nella lotta contro la concorrenza delle banche

Una notizia di:

Bail-in, cosa accade in caso di conti correnti cointestati a coniugi

Si torna a parlare di bail-in. Dal 1° gennaio 2016 nel caso in cui gli istituti bancari si trovino in difficoltà finanziarie tocca agli azionisti, agli obbligazionisti e ai depositanti sopra i 100.000 euro contribuire al salvataggio. Ma i risparmiatori hanno ancora molti dubbi

Una notizia di:

Salvabanche, si attende il decreto per rendere operativi i rimborsi

Mentre continuano le proteste e i presidi, si attende il decreto per rendere operativi i rimborsi parziali per i risparmiatori danneggiati dal salvataggio di Banca Marche, Popolare Etruria, Carife e Carichieti. Il governo deve ancora mettere nero su bianco le modalità dell’intervento. Ci sono tre mesi di tempo e, anche se il viceministro Enrico Morando ha detto che bisogna fare presto, è probabile che vengano presi tutti. Almeno secondo le associazioni dei consumatori

Una notizia di: