Notizie su mercato immobiliare ed economia

L'imu è per sempre: il governo dice no a cancellazioni o riduzioni

Autore: Redazione

Altro che cancellazioni dell'imu prima casa o drastiche riduzioni promesse da quasi tutti i partiti in campagna elettorale. La tanto odiata imposta sulla proprietà immobiliare è qui per restare. Bankitalia ha chiesto di dissipare i dubbi sulla tassa e il governo non si è fatto pregare, chiudendo la porta a qualsiasi ipotesi di un addio dopo il 2015

Perché l'europa riconosca il raggiungimento dell'obiettivo del pareggio di bilancio - con la chiusura di procedura per disavanzi eccessivi- "vanno dissipate le incertezze sulla stabilità del gettito legato al vigente sistema di imposizione sugli immobili". A dirlo è stato il direttore centrale per la ricerca economica e le relazioni internazionali della banca d'Italia, Daniele franco, nel corso di un'audizione davanti alla camera e senato

E l'appello di bankitalia non è caduto nel vuoto. Il governo ha infatti scartato l'ipotesi di eventuali cancellazioni o riduzioni a partire dal 2015, quando termina il triennio di sperimentazione. E il ministero del tesoro ha corretto il testo del def (documento di economia e finanza), dove si ipotizzavano due scenari "con" e "senza" imu, cancellando la seconda. Togliere imu, infatti, costerebbe 0,8 punti di pil in termini di deficit portando il debito al 2,5 invece che all'1,7

 

per commentare devi effettuare il login con il tuo account

Commenti

Il paragone tra università ed immobile è un frutto del tuo cervello.
Dopo due lauree toste. Le abilitazioni a due professioni, debbo continuare ad iscrivermi per tutta la vita ad università ?
Ma sai cosa dici o parli per parlare ?
Io tutti gli investimenti su me stesso li ho fatti e voglio vivere con un tetto sopra la testa, meglio due e forse tre. Sono affari miei. Ripesto i comunisti sono finiti, non esistono più e da tempo. Ho incontrato 15 anni fa dalema con moglie e scorta che comprava tappeti persiano in centro a Roma. Quindi anche i comunisti della prima ora hanno case e tappeti. E non so se hanno lauree.
All'estero non stimano gli italaini per questa storia del comunismo a parole. L'inglese ti può servire per la corea del nord.
Investi su te stesso e dormi sui marciapiedi come a bombay. Qui il clima è un pò diverso. Ti posso regalare la tenda da campeggio che usavo da ragazzo.

0 0
Vote up!
Vote down!

Il paragone tra università ed immobile è un frutto del tuo cervello. Dopo due lauree toste. Le abilitazioni a due professioni, debbo continuare ad iscrivermi per tutta la vita ad università ? ma sai cosa dici o parli per parlare ? ma si può sapere che cosa hai capito di quelllo che ho scritto? ma quale paragone tra università e immobili? non esistono i paragoni: la gente è talmente ignorante da preferire i mattoni alla cultura. Preferisce indebitarsi per i mattoni piuttosto che per far studiare i figli e se il livello culturale medio si abbassa e non si investe nella ricerca e sviluppo e la gente non presta i risparmi alle aziende per investire nelle nuove tecnologie pittosto che fare mutui trentennali che hanno ammazzato tutti gli altri settori perché la gente non ha più un euro da spendere, l'Italia continuerà a perdere di competitività, il lavoro finirà all'estero, la gente non avrà soldi e voi i fantastici valori dei vostri immobili ve li sbatterete in fronte perché nessuno investirà più in un paese sulla via del fallimento inesorabile. Ora hai capito che cosa voglio dire? che c'entrano le tue due lauree toste (?) la tenda tienitela pure, anzi vai tu a viverci io la casa dove dormire ce l'ho e anche un bel deposito titoli. Ma quali comunisti poi, ma prova a parlare con un tedesco o un austriaco, magari fosse la storia del comunismo, almeno avresti un argomento semplice da controbattere: il problema è che sanno invece benissimo di che pasta è fatto l'italiano medio(cre), a cominciare dal fatto che, visto che ci riteniamo tanto ricchi, con una ricchezza pro capite addirittura molto maggiore della loro, perché abbiamo una casa ma siamo sempre più precari e/o senza lavoro, i nostri debiti dobbiamo pagarceli da soli. La cultura è libertà e da la possibilità di essere competitivi e prepararsi, i mattoni no perché da che mondo è mondo chi oggi non riesce a capire che la casa è fatta per abitarci e basta, oltre a dimostrare chiaramente di essere in grado solamente di investire nel mattone (facendo il gioco di ex muratori arricchiti) è destinato a rimanere legato a vita all'unica cosa che è stato in grado di fare nella sua vita.

0 0
Vote up!
Vote down!

Non perdere tempo con lui....è il solito frustrato mattonaro che imperversa nei forum pensando di essere il detentore della verità assoluta ossia "il mattone è l'origine dell'universo"

0 0
Vote up!
Vote down!

Se ti riferisci a me, scrivo solo su questo forum, anche se ne leggo spesso un altro.

0 0
Vote up!
Vote down!

L'italiano medio è ben rappresentato da te. Ed ovvio che ai tedeschi non piaci. Mi fa paicere sapere che anche tu hai problemi dei mattonari. Mi ricordi i comunisti con giacca di cashimire.

0 0
Vote up!
Vote down!

L'italiano medio è ben rappresentato da te. Ed ovvio che ai tedeschi non piaci. Mi fa paicere sapere che anche tu hai problemi dei mattonari. Mi ricordi i comunisti con giacca di cashimire. E no caro mio io invece all'estero so muovermi abbastanza bene e do l'impressione di non essere italiano proprio perché la penso differentemente da te che rappresenti a pieno l'italiano mediocre. Io non ho problemi con nessuno ma dico che molti tra quelli che scrivono qui hanno problemi col proprio cervello e tu sei uno di quelli: incapace di capire quello che scrive uno che la pensa diversamente da te. Io ti ricordo i comunisti in giacca e cravatta? qui siamo al bue che dice cornuto all'asino!

0 0
Vote up!
Vote down!

La finezza del tuo linguaggio ti classifica in pieno. Sono contento che piaci all'estero così ci resti e non italaini mediocri stiamo più tranquilli.
Anche fra i tedeschi ci sono gli scaricatori di porto ed i professori universitari. Non credo tu abbia contatto con i secondi.

0 0
Vote up!
Vote down!

Contraccambio vivamente esprimendo un forte dubbio sulla validità delle due toste (?) lauree... per caso si tratta dell'università kristal di Tirana dove si è laureato per corrispondenza anche il figlio di Bossi?
Del resto una siffatta apertura mentale e capacità di rispettare le altrui idee non lascia possibilità di fraintendimento del livello culturale, soprattutto qualora ci si trovi nella condizione di dover dare spiegazioni e/o giustificazioni ad insinuazioni (comunista in giacca e cravatta, legame tra mattoni e d università... mi viene proprio da ridere) mosse da persone con una visione del mondo aggiornata al dopoguerra che, sentendosi in piedi su qualche piedistallo, credono che gli altri siano tutti di bassissimo spessore o dubbia moralità peggio di loro.

0 0
Vote up!
Vote down!

Qui mi sto solo difendendo : legittima difesa. Sono da circa un mese su questo che viene chiamato forum. Più che insulti dei senzatetto non ho letto. Ho pensato che era un forum sugli insulti e mi sono adeguato. Debbo dire però che scadente anche come forum di insulti : molto monotono e senza originalità. gli insultanti della prima ora ( fra cui tu ) non sviluppano neanche un ragionamento coerente di insulti e insultano senza a 360 gradi.

0 0
Vote up!
Vote down!

Secondo il mio punto di vista per prima cosa toglierei la tassa imu sulla prima casa che abbiano le comodità essenziali (come impianto elettrico sicuro, riscaldamento normale,
Serramenti e infissi non lussuosi ma normali, impianto idraulico completo.) mentre la tassa
Imu la metterei sulle abitazioni che superano i 200 metri quadri anche se certi professionisti
(Ingegneri, geometri. Architetti.) trovano le varie scappatoie come sulle ville ricavano diversi
Appartamenti. E rifiniture di lusso come( marmi ,pregiati, rubinetterie molto di lusso, piscina,
Sauna, grande parco privato.) a questo tipo di abitazioni la imu la triplicherei.
Inoltre a tutti i politici siano essi locali, provinciali, regionali, leverei tutti i vantaggi che percepiscono durante il mandato come percepisce un qualsiasi altro lavoratore o impiegato
Di qualsiasi impresa inoltre perché quando ha finito il mandato ( un giorno, un mese, un anno oppure al termine della legislatura.) gli si da la pensione, perché non si accumula
Come qualsiasi altro lavoratore/impiegato di qualsiasi impresa? cioè allafine del periodo lavorativo. P.s se qualcuno lo leggerà gradirei la risposta anche anonima
GRAZIE

0 0
Vote up!
Vote down!

@25
Il tuo ragionamento di una imu selettiva è equo ma l'equità non qualità italiana. Non ci sono nemmeno i controlli se un immobile abusivo in tutto od in parte. Non puoi neanche denunciare il vicino se l'immobile è abusivo. Ti dicono fatti gli affari tuoi. Triste paese è questo. Paese per i furbi ma non per gli onesti. Ciao

0 0
Vote up!
Vote down!

L'Imu e' una tassa iniqua e colpisce un bene acquistato con denaro già precedentemente tassato. Chi ritiene che la tassa sulla casa casa sia una cosa giusta non ha capito nulla. È da altre parti che si deve tagliare le spese e gli sprechi che invece non vengono nemmeno pressi in considerazione. Inutile affossare un settore che da lavoro a milioni di persone e che da sempre considerato un bene rifugio di piccoli risparmiatori. Certamente è il modo più facile per fare cassa, ma non è detto che le cose più facili siano anche le più efficaci. Anzi in questo caso e un grosso errore che si ritorcerà contro l'economia del paese e non porterà da nessuna parte. I benefici immediati saranno presti annullati dai danni che provocherà all'economia del paese, come del resto molti dei provvedimenti che i nostri politici (incapaci ed inetti) hanno preso, specie negli ultimi anni.

0 0
Vote up!
Vote down!

@#25
Condivido e purtroppo la tua è una analisi corretta. Colpendo l'immobiliare è stata colpita una delle maggiori componenti del pil. Da incapaci pericolosi.

0 0
Vote up!
Vote down!

@#47
Commento penoso....questo paese se investirà ancora in immobili (e parlo di immobili non di infrastrutture per la modernizzazione del paese) non farà altro che affondare sempre più....ma purtroppo è abitato da un sacco di cultori del mattone (caso unico al mondo in cui la casa di proprietà è quasi all'80%)....ma per fortuna la mentalità dei giovani sta cambiando e capiscono che il loro futuro non è un mattone ma la capacità di poter lavorare nei settori che nel mondo e in Italia crescono (e l'immobiliare non sarà per lungo tempo uno di questi a meno che i politici che odi tanto regalino ancora soldi al settore edile - leggasi corruzione e cementificazione selvaggia - ma i soldi sono finiti per ingrassare i palazzinari).

0 0
Vote up!
Vote down!

Molti giovani saranno senza casa : consiglio ai sindaci di costruire marciapidi più larghi con prese elettriche per i computers e WIFI gratis per tutti.
Il futuro dell'Italia : open air.

0 0
Vote up!
Vote down!

Vorrei chiedere a quegli scienziati che sono contrari all'acquisto della casa, cosa propongono in sostituzione? Intendo in quale luogo la gente che non si fa affascinare dal mito della casa dovrebbe vivere. Se non si investe nella propria abitazione, qualcuno dovrebbe darci la possibilità di vivere sotto un tetto. Io sarei anche d'accordo nell'investire in altri beni, a patto che lo stato mi dia una casa degna di questo nome per poterci vivere. Aboliamo la casa come proprietà e facciamo in modo che vengano costruite e gestite dallo stato e date a tutti i cittadini per abitarle. È questo il paradiso a cui ambite voi scienziati della no casa? Magnifico! È perché non dare a tutti un salario di cittadinanza senza che sia necessario lavorare, ma solo per il semplice fatto di essere cittadini? La scuola pubblica per tutti, abolizione di quella privata naturalmente perché costa troppo e potrebbero permettersela solo i ricchi che in un paradiso del genere sarebbero i dirigenti del partito unico... poi la sanità gratuita per tutti, le vacanze potremmo valutare se darle a tutti gratuitamente o in alternativa abolire del tutto in quanto inutili e superflue. Direi che in quest'eden si vivrebbe così bene che il più fortunato sarebbe quello che riuscirà a trovare una pallottola ed una rivoltella per suicidar si in modo indolore. Alternativa al buttar si da un ponte, o sotto un treno.

0 0
Vote up!
Vote down!

La casa del popolo l'hanno sperimentata in urss ed è stato un fiasco. Appena si sono liberati del comunismo si sono fatti le ville anche in Italia, a forte dei marmi. Il modello vincente è quello degli usa. Piaccia o non piaccia siamo solo imitatori degli stati uniti d'america.
Gli "scienziati della no-casa", come li hai brillantemente definiti tu sono 4 che infestano questo forum. Negli altri forum li butterebbero fuori a pedate.

0 0
Vote up!
Vote down!

Ma se questo e' un blog di un sito che si occupa di immobili, mi dite che ci stanno a fare i
No-casa qui? Magari potrebbero scrivere in un blog dedicato alle loro frustrazioni dove sarebbero in tanti e si farebbero coraggio a vicenda. Potrebbero scambiarsi informazioni su come e dove occupare qualche edificio in disuso e farne un centro sociale o una comune. Insomma amenità di questo genere, più adatte a soggetti di questa tipologia.
Qui si dovrebbe parlare di problemi inerenti gli immobili, i loro prezzi, l'Imu, il mercato immobiliare ecc. Non doversi misurare con estremisti no-casa per partito preso, con i quali non esiste alcuna possibilità di dialogo.

0 0
Vote up!
Vote down!

Mi fa piacere dinon essere il solo che cerca di respingere questa orda di barbari gnoranti no-casa, che però vogliono andare a vivere nelle case degli altri. È il segno del degrado mentale che sta raggiungendo il nostro paese. La perdita delle proprozioni tra giusto ed ingiusto.
Io non risponderò più a questi no-casa. Mi hanno rotto abbastanza e eche sicuocciano nel loro brodo. Aspettino la casa del popolo.

0 0
Vote up!
Vote down!