Notizie su mercato immobiliare ed economia

Imu e Tasi, le categorie catastali esenti

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Si avvicina la scadenza (17 giugno) della prima rata di Imu e Tasi 2019. Vediamo quali sono le categorie catastali esenti dal pagamento Imu e Tasi.

Per quanto riguarda la prima casa sono esenti gli immobili adibiti ad abitazione principale che rientrano nelle seguenti categorie catastali

  • A/2 abitazioni di tipo civile;
  • A/3 abitazione di tipo economico; 
  • A/4 abitazioni di tipo popolare;
  • A/5 abitazioni di tipo utrapopolare;
  • A/6abitazioni di tipo rurale;
  • A/7 villini.

Gli immobili che rientrano nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, ovvero case signorili, ville e castelli, sono invece soggetti al pagamento dell'Imu

Categoria catastale A7

Come abbiamo visto, mentre la categoria A/7 non paga l'Imu, a versare l'imposta sono le case appartenenti alla categoria A/8. Vediamo qual è quindi la differenza tra ville e villini secondo il catasto.

A/7 abitazioni in villini - Per villino va inteso un fabbricato, anche se suddiviso in unità immobiliari, avente caratteristiche costruttive, tecnologiche e rifiniture proprie di un fabbricato di tipo civile o economico. In più deve essere dotato, per tutte o parte delle unità immobiliari, di aree esterne ad uso esclusivo.

A/8 abitazioni in ville - Per ville devono intendersi quegli immobili caratterizzati essenzialmente dalla presenza di parco e/o giardino, edificate in zone urbanistiche destinate a tali costruzioni o in zone di pregio con caratteristiche costruttive e di rifiniture, di livello superiore all'ordinario.

Imu e Tasi seconda casa chi deve pagare

Per quanto riguarda gli immobili diversi dall'abitazione principale, i proprietari dovranno procedere al pagamento della tassa. Sempre e quando questa non rientri nei casi che danno diritto a riduzioni o esenzioni. 

Come calcolare la rata dell'Imu